Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Mai sentito – E24

La Norvegia ha bisogno di più energia e le maggiori tasse sull’energia del governo stanno creando un’enorme incertezza, afferma Harald Solberg, presidente della Shipping Association. – Il governo dovrebbe cambiare completamente rotta lì, dice.

Amministratore delegato Harald Solberg della Norwegian Shipping Association.
pubblicato: pubblicato:

E24 ha incontrato Solberg durante la conferenza Zero, dove era tra i tanti che dubitavano che la Norvegia avrebbe raggiunto il suo obiettivo di ridurre le emissioni del 55% entro il 2030.

Finora, la Norvegia è sulla buona strada per tagliare solo il 25% nel 2030, secondo le sue stesse cifre. Solberg ritiene che sia un prerequisito per raggiungere gli obiettivi climatici della Norvegia, e cioè che ci sia abbastanza energia per tutte le misure climatiche.

La transizione energetica è strettamente correlata alla transizione verde in molti settori e industrie. Senza più energia rinnovabile, non raggiungeremo i nostri obiettivi. Lì, il governo deve cambiare completamente rotta, dice Solberg a E24.

E24 ha recentemente segnalato una serie di nuovi grandi consumatori di elettricità nell’industria e nell’industria petrolifera che richiederanno 24 TWh in più di elettricità rispetto al consumo attuale. Secondo l’Agenzia norvegese per l’ambiente, l’aumento del consumo può, tra le altre cose, aumentare ulteriormente il consumo.

Leggi anche

Dubbi sul fatto che la Norvegia raggiungerà i suoi obiettivi climatici per il 2030: – Di certo non sembra

– Fermare

Affinché l’industria marittima sia in grado di ridurre le proprie emissioni, deve sostituire l’energia fossile come l’olio combustibile e il GNL con forme di energia più sostenibili. Questo può essere fatto, ad esempio, con idrogeno e ammoniaca.

READ  - Vede che molti sono venuti per il motivo sbagliato - E24

Il modo più pulito per produrre idrogeno e ammoniaca è attraverso l’elettrolisi e ci vorrebbero grandi quantità di elettricità rinnovabile per produrre abbastanza carburante. Nel frattempo, secondo Statnett, la Norvegia si sta dirigendo verso un deficit energetico nel 2027.

– Sono già molti i progetti lato tecnologia che stanno per essere pronti per entrare in funzione, ma sono in stallo a causa dell’incerto accesso alle energie alternative, sia idrogeno che ammoniaca, che non sono sul mercato. Solberg afferma che il prezzo dell’energia alternativa è da due a tre volte superiore a quello dell’energia fossile.

Finché l’energia fossile sarà molto più economica delle alternative, abbiamo bisogno che la politica costruisca un ponte. Ma non è detto che avremo bisogno di questo ponte per molti anni, se riusciremo ad ampliare la gamma delle alternative, dice.

Leggi su E24+

Nuovi e vecchi consumatori di energia elettrica

Incomprensibile incertezza

Il capo dell’Associazione dei trasporti marittimi è preoccupato per la proposta fiscale del governo sull’energia idroelettrica ed eolica. L’industria energetica afferma che gli investimenti nella modernizzazione dell’energia idroelettrica sono stati sospesi e che le centrali eoliche rischiano di diventare non redditizie.

– La proposta fiscale del governo ora con massicci aumenti delle tasse sulle energie rinnovabili ha creato un’enorme incertezza. C’è, ad esempio, un’incertezza del tutto incomprensibile sull’affitto della terra ai venti onshore. Circa cinque settimane prima di Natale, non abbiamo nemmeno ricevuto una bozza da consultare, dice Solberg.

– Nessuno sa cosa sta proponendo il governo sui venti selvaggi, e viene riportato solo attraverso comunicati stampa. Va completamente contro tutte le tradizioni di una buona gestione norvegese, aggiunge, ed è del tutto inaudito per l’intero settore.

READ  Ultime notizie sulla guerra in Ucraina

È preoccupato per i segnali che il governo sta dando agli investitori internazionali, consentendo importanti modifiche al quadro. Ciò potrebbe creare sfide per futuri investimenti nell’eolico offshore, ritiene il presidente della Shipping Association.

Crea incertezza sui futuri investimenti eolici offshore. Tutti gli investitori internazionali si aspettano quindi che l’incertezza sulla rendita fondiaria possa sorgere anche con i venti offshore. Dobbiamo chiarire la questione molto rapidamente, perché non è sostenibile, afferma Solberg.

Il governo ha indicato che l’imposta sarà soggetta a consultazione e che ascolterà gli input.

– Riteniamo che sia assolutamente giusto introdurre una tassa sulla rendita fondiaria anche sull’energia eolica, ma dovrebbe essere organizzata in modo tale da ricevere anche investimenti futuri, ha detto questa settimana a E24 il ministro del petrolio e dell’energia Terje Asland.

Leggi anche

Compagnie energetiche nella Norvegia del Nord riguardo alla tassa sull’eolico: – Disastro

Finance Norway ha avvertito

Recentemente, in un’audizione presso la commissione Finanze del Parlamento europeo, Edar Kreutzer, amministratore delegato di Finans Norge, ha definito la proposta di una tassa sulla rendita fondiaria per l’energia eolica uno “scandalo internazionale”. Temeva che le centrali eoliche norvegesi sarebbero fallite.

Il capo delle finanze norvegese ha detto al comitato finanziario di aver incontrato sulla questione 14 investitori internazionali con un totale di 92.000 miliardi di corone in gestione, un importo equivalente a otto fondi petroliferi.

– Sono preoccupato per le conseguenze dell’aumento dei rischi politici per il finanziamento di progetti di industria pesante in Norvegia. Il direttore di Finans Norge ha detto che questa è una vera paura a E24 Lo scorso mese.

READ  Bank of America raccomanda la quota norvegese nel “ciclo esplosivo”

– In che modo ciò influirà sulla disponibilità del capitale internazionale a finanziare progetti futuri in Norvegia, come l’eolico offshore a Otsera Nord e Sørlej Nordsø 2? chiese Kreutzer.

In rappresentanza del parlamento tedesco Geir Pollstad (Sp) ha respinto il fatto che la tassa sulla rendita fondiaria sull’energia eolica sia uno scandalo e ha indicato che la proposta dovrebbe essere consultata.

– Lo prendo con calma, ha detto Pollestad a E24 in ottobre.

Leggi anche

Paura di bancarotta nell’eolico: – uno scandalo internazionale

Leggi anche

Dubbi sul fatto che la Norvegia raggiungerà i suoi obiettivi climatici per il 2030: – Di certo non sembra