Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Molte persone sono morte dopo un forte terremoto ad Haiti

Il terremoto è avvenuto sabato mattina Energia a 7.2, secondo il Centro sismologico degli Stati Uniti.

L’epicentro del terremoto è stato a sud della città di Petite-Trues-de-Nipes, 150 chilometri a ovest della capitale, Port-au-Prince. Cancellata l’allerta tsunami dell’USGS.

L’US Geological Survey riporta che molte persone potrebbero aver perso la vita nelle povere e impraticabili regioni montuose del paese, e sono probabili danni significativi.

Il terremoto è durato a lungo e si è fatto sentire in tutto il Paese e nella vicina Repubblica Dominicana, e ci sono state molte scosse di assestamento. Il terremoto si fa sentire anche nella punta orientale di Cuba e in Giamaica.

grande danno

Secondo le foto caricate da testimoni locali, sono già stati segnalati gravi danni alla proprietà nella penisola densamente popolata nel sud-ovest di Haiti, dove si trova il Petit Trou de Nippes.

– Molte case sono state distrutte, alcune persone sono morte e alcune sono state portate in ospedale. Tutti sono in strada ora e le scosse continuano, dice Christella St. Hilar, che vive vicino all’epicentro.

Tra le altre cose, una scuola e una chiesa dove si è tenuta una messa sono crollate e le foto della città di Les Cayes, appena a sud dell’epicentro, mostrano case crollate.

Il Primo Ministro sta arrivando

Gran parte del paese è stata duramente colpita, afferma Lennart Ericsson dell’organizzazione svedese di Hoppets stjärna.

Il primo ministro Ariel Henry si sta recando nell’area colpita, dove è già stato allestito un centro di emergenza. Dice che molte persone hanno perso la vita e la distruzione è grande.

A Port-au-Prince, le persone sono fuggite in strada per paura che le case crollassero quando il terremoto ha colpito alle 8:30. Ma la capitale sembra essere fuggita senza gravi danni.

READ  Divulgazione: Joe Biden accetta la carica di ex presidente dell'Afghanistan

Crisi dopo crisi

Haiti è il paese più povero dell’emisfero occidentale ed è regolarmente esposto a una crisi dopo l’altra, tra cui attualmente la crisi politica, l’insicurezza alimentare e la pandemia di coronavirus.

All’inizio di lunedì o martedì, la tempesta tropicale Grace dovrebbe essere nell’entroterra. Inoltre, il sacerdote cattolico Freddy Ely afferma che l’accesso alla zona sismica è vietato dalle bande criminali che controllano le strade.

– È tempo di aprire le strade a coloro che vengono con aiuto. Eli dice che le persone hanno bisogno dell’aiuto di tutti noi.

Poiché Haiti sta ancora lottando dopo il devastante terremoto di undici anni fa che ha ucciso circa 200.000 persone, c’è un significativo tumulto politico dopo l’assassinio del presidente un mese fa.