Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Dennis Hoeger – Great Talent: – Il più pesante di tutta la mia esperienza

OSLO (Dagbladet): Giovedì pomeriggio, il palcoscenico era pronto per una conferenza stampa al Teatro dell’Opera di Oslo con il talentuoso diciottenne Dennis Hoeger.

La lobby era assolutamente gremita di giornalisti norvegesi che erano tutti sulle spine dopo aver ricevuto alcune parole con Hauger.

Non senza ragione c’è anche l’interesse per il norvegese. Il giovane ha fatto molto bene in questa stagione ed è ben posizionato per vincere il campionato di Formula 3.

Parigi: Lionel Messi ha incontrato la stampa oggi al Princes’ Garden. Questo è parte di ciò che aveva da dire sul futuro del PSG. Video: Afp.

Mostra di più

– Corri sempre un rischio

Dopo la serie Netflix Formula 1: guidare per sopravvivere È stato lanciato e l’interesse per gli sport motoristici è cresciuto in Norvegia.

La Norvegia non ha mai avuto un atleta di Formula 1 generoso, ma il giovane ragazzo sta lavorando duramente per fare qualcosa al riguardo.

L’obiettivo è la Formula 1, altrimenti non guiderei la Formula 3 quest’anno. Questo è ciò che sto per raggiungere, quindi cercherò di raggiungere questo obiettivo. Sta andando davvero bene questa stagione, quindi devi lavorarci sopra, dice Hauger con un sorriso a Dagbladet.

Il fatto che sia andata così bene per un talento così grande è un eufemismo. Hauger conduce con 63 punti al secondo posto nel campionato di Formula 3, con nove gare rimanenti.

Amministrazione: Dennis Hauger guida il campionato di Formula 3 con nove gare rimaste. Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Mostra di più

Il prossimo turno del norvegese è il 27-29 agosto in Belgio. È chiaro su quale sarà il focus.

Non ho fissato alcun obiettivo, ma sarà importante continuare a pensare che ho avuto finora quest’anno e mantenere la concentrazione. Allo stesso tempo, non correre rischi inutili, anche se ci sarà sempre pericolo quando guidi accanto a qualcuno, dice.

L’impatto dell’epidemia

Nonostante l’enorme successo di Hauger ultimamente, non è sempre stato facile per il talentuoso norvegese. Quando è scoppiata la pandemia di Corona l’anno scorso, ha avuto conseguenze per il diciottenne.

La stagione dell’anno scorso è stata la più dura che ho avuto anche mentalmente. Sono entrati in gioco molti fattori, ma le cose non andavano bene tra me e la macchina. Quindi diventa difficile cercare di adattarsi ogni fine settimana, dice e continua:

– Non è stato facile in termini di viaggio e cose del genere. Inoltre, potresti aver superato circa 100 test per il virus, poiché ci sono molte restrizioni, afferma Hueger.

Manager: Il manager di Hauger, Harald Huysman, dice che l'anno passato è stato duro per il diciottenne.  Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Amministrazione: Il manager di Hauger, Harald Huysman, afferma che l’ultimo anno è stato difficile per il diciottenne. Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Mostra di più

Harald Huysman, il preside di Hauger, afferma che l’anno passato è stato a volte difficile per un atleta promettente.

– Era molto difficile. L’anno scorso ha vissuto in Inghilterra per cinque mesi e mezzo senza poter tornare in patria, in condizioni molto difficili. Per molto tempo è stato incerto se ci fosse stata una guida, quindi l’anno scorso è stato un anno molto duro, con una macchina dura.

Ma dopo che Hoger è stato vaccinato contro il virus, ha detto che le cose sono migliorate. Dice che passare del tempo con i suoi cari era molto importante per lui.

– Si è stabilizzato un po’ quando sono stato vaccinato, così posso tornare a casa un po’ di più per stare con la famiglia e gli amici. Penso che questa parte sia importante per tenere tutto sotto controllo. Quindi quest’anno è stato molto equilibrato e va bene, dice.

Fatti su Dennis Hogger

Data di nascita: 17.03.03

Altezza: 1,81 m

Casa: Aurskog, Viken

Team: Prima Racing (anche parte del Red Bulls Junior Team)

Vantaggi: Campione Italiano Formula 4 (2019)

Stagione 2021: Formula 3 leader con 63 punti

– sempre dedicato

Hauger guida per il team italiano Prema Racing. Inoltre, fa parte della Junior Academy del team di Formula 1 Red Bulls.

Per arrivare dove è oggi, ha lavorato sodo. Il 18enne ha detto a Dagbladet che si allena quasi ogni giorno.

Quando torno a casa, mi alleno sei giorni alla settimana. Quindi non possiamo pesare molto, quindi ci sono gruppi muscolari molto piccoli che alleniamo. A parte questo, è il weekend di gara in Italia, dove mi sto preparando con la squadra.

Il regista Huysman, con suo padre Tom Erik Hauger, è stato uno dei principali sostenitori del grande talento. Quest’ultimo descrive suo figlio come un atleta dedicato, qualcosa che è sempre stato.

ORGOGLIOSO: papà Tom Erik è orgoglioso di ciò che suo figlio ha raggiunto finora nella sua carriera.  Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
orgoglioso: Padre Tom Eric è molto orgoglioso di ciò che suo figlio ha raggiunto finora nella sua carriera. Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Mostra di più

– È sempre stato estremamente dedicato, concentrato ed entusiasta in tutto ciò che ha fatto. Poi ha avuto un grande interesse per gli sport motoristici fin da giovane, e ha sempre imparato le cose in fretta.

L’interesse per gli sport motoristici è iniziato presto. Quando Dennis aveva due anni, ricevette il suo primo quad. Due anni dopo c’era il motocross, mentre a cinque anni mise le mani su un buggy.

– Il mio interesse per mio padre è iniziato quando ero molto giovane. All’inizio ero Jeera nello sport. Ho guardato le gare invece della TV per bambini. Quindi l’interesse c’era sempre, dice.

- Farò lo stesso di nuovo

– Farò lo stesso di nuovo


Incontra la star mondiale

In occasione della conferenza stampa di giovedì, anche l’auto della superstar della Formula 1 Max Verstappen (23) del 2018 è stata esposta all’ingresso del Teatro dell’Opera. Un diciottenne umile e comprensivo pensa che sia divertente che l’auto sia stata schierata nella capitale.

– È solo un’auto a motore. Ma è un po’ speciale quando si tratta di un’auto di Formula 1, è anche a Oslo, ridacchia Hauger.

Padre Tom Dagbladet ha detto che la star è stata un modello per suo figlio, ma si è sempre concentrato principalmente su se stesso.

Verstappen è probabilmente uno dei modelli di ruolo. Allo stesso tempo, era sempre interessato a tutto ciò che poteva fare da solo, quindi non è mai stato una persona “scioccata dalle stelle” da nessuno, come dice suo padre.

AUTO: l'auto della stella della Formula 1 Max Verstappen del 2018 in mostra al Teatro dell'Opera di Oslo.  Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Conto: L’auto della stella della Formula 1 Max Verstappen del 2018 in mostra al Teatro dell’Opera di Oslo. Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Mostra di più

Lo stesso personaggio principale dice di aver incontrato la star mondiale quando era in Inghilterra.

– Ho pranzato con Verstappen alla Red Bull in Inghilterra, con il suo team manager Chris Horner. Ma non era un argomento privato di conversazione, abbiamo solo parlato di cose in generale e non è durato a lungo, dice Hauger e continua:

– È stato bello vederlo salire le scale. Il modo in cui guida è piuttosto interessante, quindi è stato uno di quelli che ho guardato molto quando ero più giovane.

– Sembra proprio buono

L’attenzione di Hauger è ora sui tour in Belgio alla fine del mese. Gli ci vuole molto per non emergere vittorioso dal campionato di Formula 3, e poi, secondo suo padre, lo attende un futuro radioso.

– Così com’è ora, sembra senza dubbio buono. Finora è stato superiore come nessuno è mai stato prima in quella serie e guida molto bene il campionato. Non dovresti prendere le cose in anticipo, dice Abi Hugger, ma sembra promettente.

Il manager Huysmann si dice molto impressionato da Hueger, non da ultimo felice a nome del 18enne. L’ex pilota di motorsport ha le idee chiare sul prossimo passo del grande talento.

Il sogno: il grande sogno di Dennis Hauger è competere nella generosa azienda di Formula 1.  Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
sognare: Il grande sogno di Dennis Hauger è quello di competere nella generosa azienda di Formula 1. Foto: Friedrich Hagen / Dagbladet
Mostra di più

La strada da percorrere sarà la Formula 2 il prossimo anno. Dennis ha la Formula 1 come obiettivo lontano, ma al momento è bravo a concentrarsi. È sempre stato bravo gara dopo gara e giro dopo giro. Se continua a funzionare come ha fatto finora, probabilmente alla fine sarà molto buono.

Alla domanda su dove sarà il personaggio principale tra cinque anni, ha risposto a quanto segue:

Speriamo in una macchina di Formula 1 allora. Ma procedo per gradi, poi vedremo.

READ  - Le sue statistiche sono eccellenti - VG