martedì, Luglio 16, 2024

Monty crede nella crescita – E24

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Il rallentamento economico finirà presto e l’economia italiana tornerà a crescere il prossimo anno, ritiene il presidente del Consiglio Mario Monti.

Crediamo nella crescita: il presidente del Consiglio Mario Monti ritiene che l’economia italiana crescerà all’inizio del prossimo anno.
Inserito: Inserito:

L’economia italiana si contrarrà del 2-2,4 per cento quest’anno, ma l’anno prossimo ci sarà una crescita, afferma Monti in un’intervista all’emittente televisiva statunitense CNBC.

Monti non dice nulla di quanto sia cresciuto il PIL italiano nel 2013.

D’altra parte, non ha dubbi sul fatto che ci sarà crescita e punta a una rigida disciplina di bilancio ea riforme strutturali che porteranno a tassi di interesse più bassi.

Leggi anche: Grandi aspettative per il “Draghi Show”

E secondo Monti, erogare nuovi prestiti dalla Banca centrale europea (Bce) è fuori questione.

ha bisogno di pace

Negli ultimi mesi i tassi di interesse sui titoli di Stato italiani sono talvolta saliti oltre il 6 per cento.

Con questo livello dei tassi di interesse, sarà molto difficile per l’Italia nel lungo periodo servire il proprio debito pubblico.

Leggi anche: Draghi apre le porte all’acquisto di prestiti governativi triennali

Ma quando le nuove misure annunciate dalla Banca centrale europea entreranno in vigore, è probabile che contribuiranno ad allentare le pressioni sui tassi di interesse, ha detto a La Repubblica Vittorio Grilli.

“L’unica cosa di cui abbiamo bisogno è un po’ di calma nei mercati”, ha detto Greeley ad agosto.

calo nel secondo trimestre

Tuttavia, i numeri rossi stanno ancora comparendo nell’economia italiana. Da aprile a giugno di quest’anno, la terza economia più grande dell’eurozona si è ridotta dello 0,7% rispetto al primo trimestre dell’anno.

READ  L'economia è stata la più difficile

Il numero era ancora leggermente migliore di quanto si aspettassero gli esperti. Il prodotto nazionale lordo del paese dovrebbe contrarsi dello 0,8%.

Leggi anche: Monty ha dato un difficile avvertimento alla Merkel

In ogni caso, la crisi economica fa sì che la recessione italiana, iniziata nella seconda metà dello scorso anno, non abbia mostrato segnali di miglioramento.

I tre settori principali sono stati colpiti dalla flessione: agricoltura, industria e terziario.

Leggi anche:

More articles

Latest article