Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Motorola Edge 50 Pro

Motorola Edge 50 Pro

È diventato di per sé un cliché, ma è ancora vero; Sta diventando sempre più difficile per i produttori di smartphone produrre dispositivi che si distinguano veramente e che possano facilmente dire e assicurare al consumatore che le loro offerte sono più competitive.

Prendiamo ad esempio il Motorola Edge 50 Pro. Costa circa £ 600 ed è stato appena lanciato. Per lo stesso prezzo, puoi ottenere un Pixel 8, Nothing Phone 2, OnePlus 12R o molti altri dispositivi che scendono a compromessi qua e là, ma offrono tutti un'esperienza complessiva molto solida, per molto meno denaro rispetto alla maggior parte dei flagship più costosi.

Motorola ha l'abitudine di offrire di più per il suo prezzo, ma questa volta è così? Innanzitutto, vale la pena notare che mentre puoi ottenere due bellissimi dorsi in pelle vegana nei colori Black Beauty e Luxe Lavender, a noi è stato inviato il leggermente esotico MoonLight Pearl, che si suppone sia realizzato artigianalmente in Italia da Mazzucchelli. Assomiglia un po' al marmo ma in mano sembra compensato: evitalo e acquista uno degli altri tipi.

A parte questo, Motorola non sta rischiando molto con il design questa volta. Visivamente, è lo stesso modulo fotocamera che si fonde con il resto della parte posteriore ed è certificato IP68, ricarica da 125 W tramite il caricabatterie fornito con il telefono, ricarica wireless da 50 W, WI-FI 6E, Bluetooth 5.4 e altoparlanti stereo. In altre parole, tutto è al suo posto.

Questo è un annuncio:

All'interno troviamo uno Snapdragon 7 Gen 3, fino a 12GB di RAM LPDDR4X (sì, la variante leggermente più lenta) e 256GB di memoria UFS 2.2 (sì, anche la variante leggermente più lenta). Poi abbiamo una batteria da 4.500 mAh, che non è la più grande, ma ha comunque la stessa durata della batteria dei telefoni recenti che abbiamo testato sull'Edge. Sono due giorni brevi, il che per noi è positivo.

Dalla ricarica al SoC, dalla RAM ai vari elementi circostanti, Motorola ci fornisce ciò di cui abbiamo bisogno e altro ancora, e non è più nemmeno possibile lamentarsi della mancanza della ricarica wireless o della certificazione IP. Anche il display poLED da 6,7 ​​pollici dell'Edge 50 Pro è davvero impressionante. Funziona a 1,5 K e 144 Hz e la risoluzione dello schermo è di circa 2.000 nit, consentendo facilmente il supporto HDR10+. Inoltre, ci sono colori a 10 bit e tutta la gloria è stata convalidata da Pantone.

Motorola Edge 50 Pro

Forse la cosa più preoccupante è che si sono spostati dalla vecchia e sottile interfaccia utente alla nuova “Hello UI”. Naturalmente il software funziona con il sistema operativo Android 14, quindi non c'è davvero nulla di cui preoccuparsi. In effetti, l'interfaccia utente Hello è quasi migliore di prima, offrendoti praticamente Android nativo senza bloatware. Ci sono alcune funzionalità aggiuntive qua e là come Ready For, Moto Unplugged e alcuni caratteri e icone personalizzati. Tutto è ancora confidenziale, non ufficiale e facile da personalizzare se lo desideri.

Questo è un annuncio:

Sul retro sono presenti tre fotocamere, composte da una principale da 50 megapixel con apertura f/1.4 e stabilizzazione ottica, una ultra grandangolare da 13 megapixel con visione a 120 gradi e infine un teleobiettivo ottico 3x da 10 megapixel. C'è anche un sensore ToF e un modulo autofocus. Inoltre, è disponibile una gamma fissa di modalità nella risoluzione prevista, dalla modalità Pro, modalità notturna e doppia acquisizione ai video super slow motion 4K. Motorola preferisce concentrarsi sul fatto che si tratta del “primo sistema fotografico al mondo certificato Pantone”, e in particolare sostiene che la chimica dei colori deve essere più realistica, ma ad essere onesti, questa è l'essenza dell'essere “bello senza essere appariscente” . . Non c'è niente di sbagliato nel sistema di fotocamere di Motorola, per usare un eufemismo. Considerati gli obiettivi, offrono un ottimo HDR, una solida profondità e nessun grosso problema. Ma non ha l'affidabilità automatica “scatta e dimentica” della fotocamera del Pixel, e non c'è alcuna differenziazione hardware importante qui, come più zoom ottico o un obiettivo periscopico o qualsiasi altra cosa. È così bello e puoi fidarti di questo sistema di telecamere.

Quindi, in molti modi, il Motorola Edge 50 Pro è simile a molti altri telefoni Edge precedenti. È l'interazione di tutte le ottime specifiche che rende l'esperienza buona, non perché una funzione risalta particolarmente. È questo ciò che consiglierei rispetto a uno qualsiasi degli altri concorrenti menzionati? Beh, forse, ma è un mercato affollato, e Motorola in particolare probabilmente ha bisogno di dare una revisione estetica ai suoi telefoni. Abbandona la MoonLight Pearl e regalaci qualcosa di un po' più audace.

READ  Spotify HiFi: data di lancio, prezzo, qualità, funzioni, voci