Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Narve Gilje Nordås ha ridotto la pressione sulla stampa a Madrid

Narvi Gilgi Nordas (25) ha vinto la gara indoor di 3000 metri in Spagna. Ha rotto la sua pressa una settimana fa in bagno.

La gara su Gilgi Nordas ne faceva parte Tour mondiale degli sport indoor VG+ a Madrid.

È partito forte fin dall'inizio e ha tenuto compagnia ai piloti nei primi giri. Alla fine ha preso il comando. Gilje Nordas era in testa verso il traguardo.

La vittoria non è mai stata minacciata. Ha concluso la gara con un tempo di 7:41.28 secondi, un miglioramento rispetto al suo record personale di 4,11 secondi. Ma il record norvegese stabilito da Jakob Ingebrigtsen (7.40.32) resta valido.

L'etiope Ermias Girma è arrivato secondo, quasi sette decimi dietro. Jærbuen si è anche preso il tempo per fare un piccolo gesto al pubblico sul lato corto dell'arena indoor gallese.

Anche il collega di formazione Per Svella (31) ha reclutato persone. Ha concluso settimo con il tempo di 7:47.86.

Impressionato: Narve Gilje Nordås ha fatto una bella gara a Madrid. Foto: Beyat Uma Dahli/NTB

– Sono molto più avanti rispetto a dove ero l'anno scorso. “Anche è finita bene”, ha detto Narvi Gilje Nordas al VG prima della gara di venerdì.

A gennaio ha ricevuto il premio per il successo dell'anno allo Sports Gala. Ora sta andando al bagno a Glasgow, che inizierà venerdì della prossima settimana. Sono circa 1500 metri. La distanza alla quale Narve Gilje Nordås ha vinto il bronzo nella toilette da esterno l'anno scorso.

La gara di venerdì è stata molto migliore del debutto stagionale di Levin in Francia il 10 febbraio. È stato uno shock che non è mai stato piccolo.

READ  Hanno riconquistato la classifica in Serie A - VG

– Ero così arrugginito. È passato sei mesi dall'ultima volta che mi sono sorpreso in movimento. È un po' insolito, spiega Garboine.

È rimasto indietro per 1500 metri e ha premuto all'interno, ma è finito tre secondi dietro il vincitore francese Azzedine Habez.

-All'aperto, ho recuperato bene fino in fondo e ho ottenuto un buon risultato. Ma ora non avevo né l'uno né l'altro. Conferma che la tattica è pessima.

Ma i preparativi per la stagione erano di alta qualità.

Dal 1° ottobre gli allenamenti procedono senza intoppi, dice il 25enne.

Alla fine dello scorso anno, ha stabilito il ritmo nella corsa su strada di 10 km (27,58 minuti) a Hetplanmela e ha stabilito un nuovo record norvegese per i 5 km (13,26 minuti) a Lille, in Francia. Ma la maggior parte dell'inverno si trascorre a un'altitudine di circa 2.320 metri nella Sierra Nevada.

– Finora hai ricevuto un massimo di 60 giorni. Esattamente quello di cui avevo bisogno. Si sono verificati feriti. Non esiste alcuna malattia, descrive Narvi Gilgi Nordas.

Ad aprile tornò per trascorrere un altro mese nelle Highlands spagnole. Il fenomeno della corsa Klepp crede di essere sulla buona strada per sfidare Jakob Ingebrigtsen per il titolo europeo e l'oro olimpico in estate.