Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Nessuna base per i colloqui con la Russia – NRK Norvegia – Panoramica delle notizie da tutto il paese

– Non ci sono basi per una conversazione telefonica con Putin. Per poter avere questa conversazione, devo credere che ci sia qualcosa che possiamo ottenere.

Questo è ciò che ha detto il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg quando è stato intervistato a Dagersreven giovedì sera.

Dice che avevano lavorato intensamente per fermare la guerra nei giorni precedenti, ma era diventato loro abbondantemente chiaro che la Russia aveva preso una decisione. Dopo di che ci furono pochi contatti.

– Finché Putin continua la guerra brutale, non da ultimo gli attacchi alle forniture di gas, acqua ed elettricità, che spaventano gli ucraini e congelano tutto l’inverno, non ci sono basi per i negoziati. Questo è solo quando i russi rispettano l’Ucraina come stato indipendente, dice Stoltenberg.

Comandante della NATO sul suolo norvegese.

Foto: Håkon Benjaminsen/NRK

Dice di essere sotto la pressione del duro lavoro, con giornate difficili e pericoli estremi.

– Non è ancora niente in confronto a quello che passano ogni giorno in Ucraina.

Che responsabilità senti di porre fine alla guerra?

Sento la grande responsabilità di porre fine alla guerra. Occorre garantire che l’Ucraina sia un paese indipendente in Europa e il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è sostenerla.

– La relazione sta peggiorando

Nel 2001, Stoltenberg ha incontrato Putin quando era primo ministro. Con lui all’incontro c’era l’attuale primo ministro norvegese, Jonas Gahr Storr. Si sono incontrati spesso negli anni 2000, momento in cui speravano in un rapporto migliore con la Russia.

L'allora primo ministro Jens Stoltenberg saluta il presidente Putin al Cremlino durante la sua visita di stato in Russia nel giugno 2001.

L’allora primo ministro Jens Stoltenberg saluta il presidente Putin al Cremlino durante la sua visita di stato in Russia nel giugno 2001.

Foto: Bjørn Sigurdsøn/NTB

Quella speranza è stata delusa nel 2014, quando i russi hanno catturato la Crimea.

Da allora, la relazione è andata peggiorando. Ci abbiamo provato, ma i russi hanno scelto lo scontro. Questo è il motivo per cui siamo dove siamo ora, afferma Stoltenberg.

Crede che le relazioni tra Russia e Norvegia potrebbero non tornare mai alla normalità.

La fiducia è stata distrutta e rimarrà finché la Russia avrà l’ambizione di controllare i paesi vicini. Sappiamo anche che le forniture di gas dalla Russia non torneranno più, perché non possiamo più fare affidamento sul gas russo. Comunque, è un cambiamento permanente.

Il presidente della NATO Jens Stoltenberg e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky insieme durante una conferenza stampa nel 2019.

Il presidente della NATO Jens Stoltenberg e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky insieme durante una conferenza stampa nel 2019.

Foto: Gleb Garanich/Reuters

Pianificare un Natale norvegese

Nonostante la guerra, Stoltenberg sottolinea l’importanza di celebrare il Natale.

Lui stesso ha in programma di celebrare il Natale con i suoi parenti più stretti sul suolo norvegese.

È molto importante quest’anno celebrare il Natale e riflettere sul messaggio di pace. Dice di prendersi cura l’uno dell’altro.

– Credo fermamente che la democrazia e la libertà alla fine vincano, aggiunge.

Guarda l’intervista completa a Jens Stoltenberg.

Giovedì scorso, il capo della NATO ha visitato l’Università di Oslo, dove la guerra in Ucraina e le sfide della politica di sicurezza erano, tra le altre cose, un argomento naturale. È chiaro da tempo che la NATO continuerà a sostenere l’Ucraina e ha affermato che non ci sarà pace in Ucraina se la Russia vincerà la guerra.

Jens Stoltenberg, 8 dicembre 2022.

Jens Stoltenberg all’Università di Oslo giovedì scorso.

Foto: Terje Bendiksby/NTB

Inoltre, Stoltenberg ha ripetutamente messo in guardia contro la sottovalutazione della Russia e sapeva che i prossimi mesi sarebbero stati difficili.

READ  Joe Biden: - Giornalista sconvolto dal vivo