Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Non c’è risoluzione in un’altra riunione del Consiglio di sicurezza a Gaza – NRK Urix – notizie e documentari stranieri

Nove giorni fa, i razzi e le accuse sono stati accolti da entrambi i lati del confine tra Gaza e Israele, mentre la comunità internazionale osservava da bordo campo. Molti paesi hanno sostenuto il diritto di Israele di difendersi. Allo stesso tempo, molti hanno anche ricordato che le risposte ai razzi da Gaza devono essere proporzionate e devono essere proporzionate all’attacco.

Ma nessuno strumento principale o più potente è stato ancora utilizzato.

Non fino a martedì sera, ora norvegese, quando i membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si sono incontrati, è stata adottata una risoluzione per il cessate il fuoco.

Non crediamo che la dichiarazione pubblica ora aiuterà a ridurre l’escalation, ha detto l’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Linda Thomas Greenfield alla riunione a porte chiuse, ha detto un diplomatico all’AFP.

Diplomazia del Fronte nazionale Linda Thomas Greenfield.

Foto: Timothy A. Clary / AFP

Cercando di ottenere un cessate il fuoco

La Norvegia ha sottolineato ancora una volta la necessità di una cessazione immediata delle ostilità.

Tra le altre cose, abbiamo anche detto che è importante che le persone bisognose a Gaza ricevano aiuti umanitari. L’ambasciatore delle Nazioni Unite Mona Jol ha affermato che la Norvegia continuerà a porre questa situazione in cima all’agenda del Consiglio di sicurezza in futuro.

Mona Gul

Ambasciatore norvegese Mona Juul.

Foto: Anders Tvegård / NRK

L’Egitto ha proposto un cessate il fuoco tra Hamas e Israele che entrerà in vigore giovedì, secondo quanto riportato da Israel Radio N12. All’inizio della giornata, il presidente francese Emmanuel Macron ha discusso la questione con il presidente egiziano Abdel Fattah El-Sisi e il re di Giordania Abdullah.

I tre paesi hanno accettato di contribuire agli aiuti umanitari a Gaza, secondo l’agenzia di stampa Reuters.

Secondo fonti radio palestinesi, Hamas ha accettato la proposta di un cessate il fuoco, a partire da giovedì alle 18, secondo il quotidiano. Haaretz I politici israeliani hanno affermato di aspettarsi un cessate il fuoco entro pochi giorni.

Oggi, ha detto un rappresentante di Hamas in Qatar Il New York Times Il movimento palestinese è pronto per un cessate il fuoco, se Israele fa lo stesso, allo stesso tempo.

Non ci sono dichiarazioni dall’Unione Europea

L’Unione europea non è riuscita a trovare un accordo su un fronte comune, poiché gli Stati membri hanno discusso oggi del conflitto.

L’Ungheria ha sospeso il testo di una proposta dei ministri degli Esteri dell’Unione europea riguardante un cessate il fuoco nel conflitto tra Israele e Hamas a Gaza. Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szegarto ha affermato che la dichiarazione è stata molto parziale nelle sue critiche a Israele.

Il ministro degli Esteri svedese Anne Lind ha dichiarato: “L’Ungheria ha chiarito che riguarda il diritto del paese a difendersi”. TV svedese Dopo l’incontro.

Tutti gli altri 26 paesi hanno sostenuto la proposta, secondo il ministro degli Esteri dell’Unione europea Josep Borrell.

L’Unione europea è rimasta unita nel suo desiderio di un cessate il fuoco e di una soluzione politica al conflitto, ma gli Stati membri non sono d’accordo sul modo migliore per aiutare.

Finora, i 27 paesi non sono stati in grado di prendere una posizione comune, e quindi il ministro degli Esteri Josep Borrell avrebbe dovuto accontentarsi di parlare a suo nome, non a nome dell’intero sindacato.

READ  USA, scomparsa | donna mancata (22)