Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

“Non ho mai detto che non avrei mai rispettato la scadenza per il pagamento.”


A seguito dell’affermazione che l’Inter sta affrontando un futuro finanziario incerto, il giornalista italiano Evan Sasaroni ha cercato di difendersi dalle critiche, cercando allo stesso tempo di mettere in chiaro che si aspetta che paghino i debiti insoluti.

Il direttore del Courier Dello Sport ha affrontato oggi le crescenti critiche sui social media sulla stazione radio italiana Radio DJ.

Jasseroni ha sottolineato che l’Inter non aveva mai detto che non avrebbe pagato le commissioni di transazione in sospeso prima del 31 marzo e che avrebbe portato sanzioni dalla UEFA, inclusa la negazione della licenza per competere in Europa la prossima stagione.

“Stavo aspettando [CEO Beppe] Marotta il 31 marzo? Ovviamente mi aspettavo che pagasse. Non ho mai detto che non avrebbe pagato perché non avrebbero ottenuto la licenza se non l’avesse fatto.

“Ho dato la notizia che Suning Inter era in vendita, e poi a rotazione, attraverso articoli, abbiamo spiegato che i problemi erano con Suning, ma non con l’Inter che batteva lo Scudetto.

“Dopo la situazione con il Real Madrid [Achraf] Hakimi è successo (posticipando un pagamento rateale sullo scambio), l’abbiamo rilasciato. Marota ha detto che avrebbero pagato entro il 31 marzo e io ho detto di aspettare.

“Hanno pagato quella rata e altre commissioni di trasferimento [Romelu] Lukaku May al Manchester United.

“Non sono intenzionali o creati, devi usare il tuo cervello. Tutte notizie certificate e mai smentite.

“Mi congratulo con Conte e con la squadra, ma sono terrorizzato da quello che accadrà alla società”, ha concluso Jasseroni.

L’Inter attualmente è in cima alla classifica della Serie A quando sfida il primo scudetto dal 2010, mentre i proprietari stanno cercando di portare investimenti per gestire il crescente debito al Suning Club.

READ  Ecco le superstar che possono cambiare club quest'estate