Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Non lasciarti cadere nella “trappola grigiastra” con Holland

Holland spiega gli esercizi di Pep. (Foto: Città, Twitter)

Fallimento o genio? Questo è il punto di partenza per un 22enne norvegese ogni volta che scende in campo con la divisa del City. Ricordiamo la scorsa stagione quando i media inglesi hanno attaccato Jack Grealish, che era uno dei giocatori più in voga nel mercato dei trasferimenti la scorsa estate. All’Aston Villa il centrocampista poteva fare quello che voleva ed era felice di fare qualche giro in più, che ogni tanto si concludeva in modo spettacolare. Con Guardiola, tutto sta nel battere la palla e passarla.

Quindi, sulla carta, la stagione di debutto di Grealish è stata deludente. 6 punti e 4 assist hanno ispirato il 26enne medium inglese a dare Una vera delusione è l’etichetta. Nel corso della stagione, Guardiola si è ammalato quando ha risposto alle domande su quanto fosse davvero deluso dalla mancanza di prestazioni di Grealish. E alla fine è arrivato il tecnico del City: “Non l’abbiamo portato in gol”, suonando una difesa confusa di un giocatore che vale più di un miliardo.

LEGGI: ​​Il Chelsea rifiuta l’enorme offerta per il 21enne!

Questa volta Guardiola non farà lo stesso errore. Il Crystal Palace e l’Arsenal danno il via alla nuova stagione della Premier League venerdì, mentre il West Ham City attende domenica.

Erling Haaland ha segnato il gol della vittoria nel Test match contro il Bayern Monaco di luglio (su assist di Grealish) e il 22enne è stato scarso nel suo primo vero test nel Community Shield contro il Liverpool (sconfitta per 3-1). Vicino alla palla.

Popolo: Andor sembra una grande serie di Star Wars

READ  Carlos Sainz cerca la sua prima vittoria al GP di Gran Bretagna: tempo, tv e classifica

Guardiola aveva detto in precedenza che il colosso olandese aveva bisogno di più tempo per raggiungere la fama (“a differenza di Foden, che può giocare 180 minuti dopo due allenamenti”), ma tutti gli “esperti” del mondo l’hanno già dimenticato, l’Olanda dovrebbe essere misurato dal numero di gol segnati nella prima partita.

Questa volta Guardiola va all’attacco.

– Non so quanti gol segnerà (Olanda), anzi sono indifferente. Guardiola dice che i nostri successi non dipenderanno solo da Erling, non perderemo a causa sua. BBC.

LEGGI: ​​Media italiani: Mourinho si riunisce con il giocatore del Manchester United

Poi si dice prima dell’inizio della stagione. Guardiola non ripeterà Besset di Grealish. Lo abbiamo già detto e lo diremo ancora: l’Olanda ha sicuramente trovato l’allenatore giusto. Le aspettative per i risultati sono alte, ma Guardiola non è sotto pressione per diventare impaziente.