Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

‘Numero più significativo del mese’ infrange le aspettative: a luglio sono stati creati 528.000 nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti

Il numero di posti di lavoro al di fuori del settore agricolo, noto anche come “busta paga non agricola”, ha raggiunto 528.000 a luglio. Questo è il doppio di quanto ci si aspettava.

– E’ troppo alto. Riesco già a vedere i tassi di interesse salire e le azioni scendere, afferma il capo economista Anders Johansen della Danske Bank.

Secondo Johansen, devi tornare a febbraio per trovare i numeri di lavoro forti. Anche la disoccupazione diminuisce dal 3,6% al 3,5%. Sebbene questo sia inizialmente positivo, indica che la banca centrale statunitense dovrà aumentare ulteriormente i tassi di interesse nei prossimi mesi.

La Fed ha detto che dovrebbero aumentare un po’ il tasso di disoccupazione per controllare l’inflazione. Ciò che la gente teme ora è che la Fed dovrà aumentare ancora una volta i tassi di interesse più del previsto.

Il consenso degli analisti in anticipo indicava un tasso di disoccupazione invariato al 3,6 per cento e un aumento del numero di posti di lavoro al di fuori del settore agricolo di 250mila.

Ora è un po’ simile perché “le buone notizie sono cattive notizie” e “le cattive notizie sono buone notizie”. In effetti, è positivo che l’economia sia molto forte, ma questo sta semplicemente diventando un po’ più forte.

Aumentano le retribuzioni orarie

Anche la crescita del salario orario mensile è aumentata. Allo stesso tempo, i dati corrispondenti di giugno e maggio sono stati leggermente rivisti al rialzo. Secondo Johansen, ciò significa che il rapporto è più forte di quanto si pensasse inizialmente.

READ  Forte calo dei mercati azionari statunitensi - NRK Urix - Notizie e documentari esteri

– I tassi di interesse del governo statunitense stanno leggermente salendo e il dollaro USA sta salendo.

Prima della pubblicazione del rapporto, il mercato prevedeva una crescita del salario orario mensile dello 0,3% a luglio, corrispondente a giugno, e una crescita annuale del 4,9%.

Il rapporto mostra che la crescita mensile delle retribuzioni orarie è stata dello 0,5% a luglio. Al contrario, il tasso di crescita annuale è stato del 5,5%.

Pertanto, numeri salariali più elevati significano che la Federal Reserve è più sotto pressione.

“Con le aspettative di tassi di interesse chiave in aumento la scorsa settimana, il mercato vede poche o nessuna possibilità del 40% di un altro triplo aumento della Fed a settembre”, hanno scritto gli analisti Marius Hof, Sarah Midtgaard e Nils Knudsen nel rapporto mattutino di Handelsbanken. Venerdì.

Il forte rapporto di oggi sul mercato del lavoro e la continua pressione molto forte sui salari potrebbero favorire la prospettiva di un triplo aumento alla riunione dei tassi di interesse di settembre, hanno scritto gli analisti.

Indice del termostato

Gli investitori si riferiscono ai numeri di lavoro come i numeri più importanti del mese. Questo perché dicono qualcosa su come sta andando l’economia statunitense.

I numeri di posti di lavoro sono spesso indicati come un “indicatore di ritardo”, il che significa che sono un indicatore di come sta andando l’economia, ma appaiono qui solo dopo che l’economia reale si è indebolita, spiega Johansen.

Ciò significa che i deboli numeri di posti di lavoro di luglio saranno una conferma dei deboli dati sul prodotto interno lordo (PNL) degli Stati Uniti per il primo e il secondo trimestre. I numeri del prodotto interno lordo sono diminuiti dello 0,9% nel secondo trimestre. In anticipo, era previsto un aumento dello 0,5 per cento.

READ  Scatec cade in gran parte dopo il calo del numero - il calo del mercato azionario - E24

Ulteriori pressioni nell’economia

Johansen spiega che la Federal Reserve, nota anche come banca centrale degli Stati Uniti, ha un mandato per l’inflazione di circa il 2 per cento e la disoccupazione al 4 per cento.

Quando l’inflazione è molto alta e la disoccupazione è inferiore al quattro per cento. Questo mette ulteriore pressione sull’economia, dice Johansen.

L’impatto del numero di posti di lavoro sull’economia statunitense è spiegato come segue:

– Se i salari non agricoli aumentano significativamente meno del previsto, questo è un segnale negativo e un avvertimento che le cose stanno andando peggio del previsto nell’economia. È possibile che i tassi di interesse scendano leggermente a causa dei numeri e le azioni aumenteranno poiché la Fed dovrà probabilmente aumentare i tassi meno di quanto avrebbe fatto altrimenti.

Quando accade il contrario, spiega Johansen, ciò fa aumentare i tassi di interesse, le azioni scendono e il dollaro si rafforza.

Alza il tasso di interesse tre volte

I dati sull’inflazione di giugno hanno mostrato che il tasso di inflazione era del 9,1%, il livello più alto dal 1981. Il tasso di disoccupazione era del 3,6% a giugno.

Nello stesso mese sono stati creati 372.000 nuovi posti di lavoro al di fuori dell’agricoltura. Questo era molto più alto del consenso precedentemente previsto, che era di 266.000 nuovi posti di lavoro. Ciò ha causato un aumento dei tassi di interesse statunitensi.

Nel cosiddetto “triplo aumento”, la Fed ha deciso di aumentare i tassi di interesse di 0,75 punti percentuali a giugno. Questo è stato il più grande aumento dei tassi di interesse che la banca centrale avesse fatto dal 1994. (Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando i link che portano direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto può essere copiato o utilizzato in altro modo previa autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.

READ  Morì 33 giorni dopo essere diventato papa. L'autore ora crede di aver scoperto la verità sulla morte.