– Non ne vuole parlare

0
3
– Non ne vuole parlare

Ha avuto una lunga pausa: Viktor Hovland ha saltato l’ultimo torneo: il Masters. Foto: George Walker IV/AP/NTB

Viktor Hovland, 26 anni, torna giovedì al PGA Tour dopo un inizio anno disastroso.

L’anno scorso Hovland è stato definito il miglior giocatore di golf del mondo. Ecco perché è stata una grande sorpresa quando il norvegese si è separato dal famoso allenatore Joe Mayo all’inizio del 2024.

– Tutti rimasero scioccati quando cambiò l’allenatore che era il migliore al mondo. Viktor è sempre alla ricerca della perfezione, ma forse dietro c’è qualcosa di cui non sappiamo – e di cui non vogliamo parlare, dice il commentatore di Discovery Per Haugsrud (59) per VG – anche con un passato da miglior giocatore norvegese .

– Che cosa vuoi dire con questo?

– Posso solo fare supposizioni. Ma non riesco a immaginare che abbia cambiato allenatore perché voleva migliorare, perché era già il migliore.

– Hovland non è entrato nei dettagli, come è stato detto anche a Todd Lewis della NBC dopo che la notizia è diventata nota.

Con Mayo fuori, Grant White è diventato il nuovo allenatore di Hovland a gennaio. Dopo cinque campionati PGA carichi di piazzamenti al 22°, 58°, 19°, 36° e 62°, Hovland si è incontrato al Masters il mese scorso con l’allenatore di lunga data Dana Dahlquist. È peggiorato.

READ  Il Milan si fa strada verso la vittoria: batte 4-0 la capolista Napoli

Hovland ha mancato il Masters-Carino Dopo aver superato i primi due round otto alla pari. Da allora nessuno ha più visto il fenomeno norvegese in azione.

– È stato difficile vedere la via da seguire, quale sia la risposta e cosa dovrei fare esattamente. Ora mi sento come se avessi deciso cosa è giusto e cosa funziona. Quindi non mi resta che guidarla e vedere come va. “Ma è stato più difficile del previsto”, ha detto Hovland a Discovery prima del ritiro del Masters Championship.

Durante il fine settimana, la pausa di allenamento di quattro settimane di Hovland si è conclusa. Il 26enne torna quindi al PGA Tour nel prestigioso Wells Fargo Championship in North Carolina con poco meno di 40 milioni di dollari di primo premio.

– Sarà molto emozionante. Adesso non può più fare pause nel torneo. Se “ci riesce”, potrebbe improvvisamente avere un paio di mesi fantastici e diventare di nuovo il migliore al mondo. Ma se gioca di nuovo male e diventa insicuro, potrebbe essere difficile andare avanti, dice Hogsrud.

Dibattito: Viktor Hovland durante il Masters di inizio aprile con Cade Shay Knight, dove non è riuscito a superare il taglio. Fotografia: Maddy Meyer/AFP/NTP

– Cosa sai della sua assenza dalle competizioni?

– Non so davvero nulla. Non è uno che dice molto. Ma cerca sentimento e sicurezza. Ad occhio nudo non puoi vedere che qualcosa non va.

READ  Skistad Kristen Stavo ha superato gli svedesi

– Ma lo vedi nelle statistiche?

– SÌ. È stata una brutta situazione per lui su tutta la linea. Sarei tentato di dire che ha inventato il righello sui tiri, perché colpisce dritto, ma non l’ha fatto nel 2024. Si sciocca quando si trova nel ‘grezzo’, dove giacciono gli altri, perché tende sempre a colpire così dritto. Questo lo rende insicuro e lo porta con sé anche in altre parti del gioco.

Alla ricerca del feeling: Viktor Hovland lavora sui dettagli del suo gioco. Fotografia: Andrew Reddington/AFP/NTB

Nei fine settimana sono presenti la maggior parte dei migliori del PGA Tour. Le eccezioni sono l’internazionale Scottie Scheffler (27 anni), che ha una moglie incinta, e lo svedese Ludwig Aberg (24 anni).

-Se si sente bene adesso, tornerà di nuovo. Ma se tornasse a 40-50, non vedremo il solito sorriso di Hovland. “Questo è ciò che voglio ancora una volta e ho sempre fiducia in esso”, afferma Haugsrud.

Al momento, Hovland è ancora al settimo posto nella classifica mondiale, ma il norvegese potrebbe retrocedere drasticamente se non alza il suo livello. La partecipazione ai FedEx Playoffs è già in pericolo, con le prime 30 squadre a fine stagione in competizione per il titolo. L’anno scorso Hovland vinse e ricevette 192 milioni di corone norvegesi per la vittoria.

– Potrebbe verificarsi un vero e proprio crollo della classifica. Il suo problema è che ora è il numero 100 nella classifica FedEx. Deve solo arrivare tra i primi 75 per accedere ai playoff. Quindi deve “salire sul ring” adesso. Nel golf non esiste il fattore museruola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here