Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Non si applica a SV per abbandonare il referendum – VG

PULSANTE DI PAROLA: Il leader dell’SV Audun Lysbakken è pienamente consapevole che ci sarà un referendum su un possibile programma di governo, ma non risponderà se l’SV può accettare di discuterne l’attuazione con il Partito Popolare Socialista e Laburista.

Audun Lysbakken non chiude la porta alle discussioni su come dovrebbe essere condotto il referendum SV, ma insiste sul fatto che i membri SV decideranno se il partito andrà al governo.

Inserito:

L’SV ha deciso che un eventuale programma di governo con il Partito Laburista e il Partito di Centro sarebbe stato sottoposto a referendum tra tutti i membri dell’SV.

Sia nel Partito Laburista che nel Partito Popolare Socialista, ci sono dubbi sulla S. Di solito sono gli organi centrali dei partiti, come il governo nazionale o il gruppo parlamentare, che approvano l’esito dei negoziati.

Contro il VG, il leader dell’SV Audun Lysbakken non risponderà se il referendum è oggetto di sondaggi di opinione del governo tra laburisti, Partito popolare socialista e Partito popolare socialista.

– Non posso commentare di cosa stiamo parlando a Hurdalsjøen.

Lysbakken aggiunge che la decisione di indire il referendum è stata presa dall’Assemblea nazionale e che non ha il potere di annullarlo.

Non posso farne a meno perché è una decisione su cui mi impegno.

È il più alto organo della SV, l’Assemblea Nazionale, che ha adottato Principio sul referendum. Ma è stato il Consiglio nazionale del partito a decidere come attuarlo Fare esercizio.

In altre parole: sebbene Lisbachen non possa discostarsi dal principio del referendum nei sondaggi di opinione con il Partito laburista e il Partito popolare socialista, c’è spazio per discutere l’attuazione pratica di questo – se il Consiglio nazionale SV è d’accordo. Ciò è stato confermato anche da VG da fonti in SV.

READ  parlare, opinioni | Non è facile trascorrere una vacanza in sedia a rotelle
Quattro giorni: il referendum SV sarebbe originariamente durato quattro giorni.

– Questa è un’altra domanda

All’inizio di giugno, le linee guida per il referendum sono state adottate dall’Assemblea nazionale del partito SV.

Questi affermano che il referendum effettivo deve svolgersi entro un giorno, ma che “in anticipo, i membri avranno quattro giorni per conoscere l’esito e discuterne in una combinazione di incontri digitali e fisici”.

C’è spazio per lei per discutere l’applicazione pratica del referendum, come abbreviarne la durata?

– Questa è un’altra domanda. Ma non intendo suggerire nulla al riguardo ora. Lisbakken afferma che i tempi per i negoziati e la formazione di un nuovo governo devono ovviamente adattarsi alle date in cui vediamo che abbiamo un accordo.

Vedi le linee guida per il sondaggio SV nella casella dei fatti qui sotto.

READ  Gli esperti dicono che il cambiamento climatico risolve entrambi o nessuno dei due

Il referendum durerà quattro giorni. Ma sei aperto a essere più breve?

– Non voglio dire niente su di lei adesso. È troppo presto. È inutile per me iniziare commentando i dettagli di ciò. Capisco che sei preoccupato per questo problema ora.

Il leader dell’SV aggiunge che il referendum è “un’ottima idea”.

– significa il rinnovamento della democrazia del partito norvegese. Ma è anche essenziale che lo facciamo in modo da poter essere forti per far parte di un governo di maggioranza stabile. Sarebbe nell’interesse di tutto il governo farlo.

Buon umore: ci sono state risate alla riunione del consiglio nazionale SV. Ecco il leader SV Audun Lisbachen con il segretario del partito Audun Herning e il membro dell’UA Ayla Kamali.

non ipotizzerò

Diversi leader provinciali SV con cui VG ha parlato durante la riunione dell’Assemblea Nazionale di sabato erano chiari che il referendum vero e proprio si sarebbe svolto. Ma non erano categorici sulla questione se il partito potesse accettare di cambiare il modo in cui è stato condotto il referendum.

– In questo caso, questo è qualcosa che dobbiamo discutere in seno all’Assemblea nazionale. Questo non è qualcosa di cui abbiamo discusso. Penso che abbiamo bisogno di alcuni giorni per raggiungere i membri, fornire buone informazioni e fornire spazio per discussioni e domande, afferma il leader di Nordland SV Åshild Pettersen.

Non voglio speculare su questo, le diverse parti dovranno trovare la loro strada per consolidare un possibile esito negoziale. Sia il Partito Laburista che il Partito Socialista Popolare sono certi di cementare in qualche modo un risultato negoziato, afferma il leader del Trondelag SV Otar Michaelsen.

READ  Imbarazzo religioso

Né Bjarne Rohde, leader di Troms e Finnmark SV, dice di voler speculare su questo.

Il punto è che il referendum dovrebbe durare abbastanza a lungo in modo che tu possa familiarizzarci con esso, altrimenti non ha senso votare su qualcosa che non hai avuto il tempo di conoscere. Allo stesso tempo, dovrebbe essere fatto abbastanza velocemente perché non dovrebbe uscire per molto tempo. In questo senso, penso che quattro giorni siano il giusto equilibrio, afferma Rudd.