Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Novak Djokovic – Rispondi: – Follia

– Condannerò sempre la guerra. Non sosterrò mai il krg, perché anch’io sono un figlio della guerra. “So quanti traumi emotivi provoca”, ha detto Djokovic a Reuters.

Aggiunge di non sostenere la decisione di Wimbledon:

– Penso che sia pazzo. I tennisti non c’entrano niente (invasione russa dell’Ucraina, ndr). Aggiunge che il risultato non sarà buono quando politica e sport si mescolano.

La WTA e l’ATP, l’organizzazione di tennis femminile e maschile, sono rimaste deluse dopo la decisione di Wimbledon dell’All England Club. Le organizzazioni credono che i giocatori di tennis agiscano come individui e non come rappresentanti dei loro paesi, secondo Reuters. Per lo stesso motivo, i giocatori russi e bielorussi potevano giocare tornei WTA e ATP sotto bandiera neutrale.

Il Cremlino ha dichiarato che è inaccettabile prendere gli atleti in ostaggio ai giochi politici, ha riferito l’agenzia di stampa Reuters.

“Questo danneggerà il torneo stesso, date le capacità di tennis della Russia, il che è inaccettabile”, ha detto a Reuters il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Il divieto impedirà ai due protagonisti, Daniel Medvedev e Andrey Rublev, di partecipare al famoso torneo di tennis. Il primo è al secondo posto al mondo, mentre Rublev è l’ottavo.

Chiaro discorso: il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.  Foto: Reuters

Chiaro discorso: il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Foto: Reuters
Mostra di più

L’ATP ha annunciato una revisione della situazione. Il Consiglio di amministrazione, insieme al comitato dei membri dell’organizzazione, valuterà come rispondere alla decisione dell’organizzatore di Wimbledon.

Wimbledon ha aperto per cambiare la decisione. Ciò richiede un cambiamento radicale della situazione in Ucraina.

Il torneo inizia il 27 giugno.

READ  Fallito due mesi prima del Mondiale: l'Inghilterra retrocesse