Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

NVE vuole un nuovo prezzo per tutti i clienti del teleriscaldamento – E24

Oggi, i prezzi del riscaldamento centralizzato seguono da vicino i prezzi dell’elettricità, anche quando i prezzi dell’elettricità sono anormalmente alti. NVE ritiene che dovrebbe essere riconsiderato.

Il calore dell’incenerimento dei rifiuti a Klemetsrud è una delle fonti di produzione del teleriscaldamento a Oslo.

Inserito: Inserito:

– L’organizzazione del teleriscaldamento oggi è molto semplice in quanto il prezzo non deve superare il prezzo dell’energia. Riteniamo che questo non sia un regolamento abbastanza valido, afferma Kjetil Lund, CEO della direzione norvegese per le risorse idriche e l’energia (NVE).

L’attuale disposizione del Codice dell’Energia definisce solo qual è il limite massimo per il prezzo del teleriscaldamento. Kjetil Lund dice che vedono il prezzo del riscaldamento nella zona molto vicino al prezzo dell’energia.

NVE esaminerà ora la questione. In una lettera indirizzata al Ministero del Petrolio e dell’Energia, la direzione propone di studiare proposte per la tariffazione del teleriscaldamento. La NVE sottolinea che la legge sull’energia odierna non dice nulla su come vengono costruite le tariffe del teleriscaldamento.

– NVE pensa che non abbia senso che il prezzo del riscaldamento centralizzato segua il prezzo dell’elettricità?

– In ogni caso, non è chiaro che questa sia la regolazione corretta. Ma non è nemmeno chiaro cosa sia in realtà. Quindi, passeremo un po’ di tempo ad analizzare, dice Lund.

Kjetil Lund, direttore di Waterways and Energy presso NVE.

Cinque esigenze di Oslo

Il teleriscaldamento è solitamente prodotto da rifiuti e bioenergia. Per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria, l’uso del teleriscaldamento è quadruplicato negli ultimi 20 anni.

Nel 2019, la produzione di calore ha rappresentato circa il 10% del fabbisogno totale del paese di riscaldamento degli ambienti e acqua calda sanitaria.

In particolare, la scala è importante nelle grandi città. A Oslo, circa il 20% del fabbisogno di riscaldamento è coperto dal teleriscaldamento.

Qui, Fortum Oslo Varme è il tuo fornitore di teleriscaldamento. Il loro modello di prezzo segue il prezzo dell’elettricità, con uno sconto del 2%.

Leggi anche

NVE: L’anno prossimo, l’affitto della rete aumenterà “in modo significativo”

– difficile da capire

Con i prezzi record dell’elettricità che sono aumentati vertiginosamente questo autunno, ha portato a bollette sorprendenti per i clienti del teleriscaldamento che vengono pagati solo trimestralmente.

Alla Søndre Nordstrand di Oslo, Kristen Dalow ha ricevuto una fattura doppia rispetto a quella che riceveva in ottobre, poiché il prezzo del riscaldamento dell’area si basava sull’aumento del prezzo dell’elettricità di settembre.

– Non è logico che il prezzo del riscaldamento di quartiere sia in linea con il prezzo dell’elettricità, quindi se ne stanno alla larga, è positivo. In generale, la fatturazione è difficile da capire. Devi avere una buona conoscenza del caso per capire come hanno deciso cosa pagare, dice.

GOT SHOCK BILL: Kristen Dalo (38) ha ricevuto circa 7.000 corone negli ultimi tre mesi dell’anno.

Leggi anche

I clienti del teleriscaldamento hanno ricevuto una bolletta shock: – Molto ridicola

Aggiornato con l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica

Il direttore del flusso e dell’energia Kjetil Lund afferma che NVE ha recentemente ricevuto molte lamentele da parte di clienti che non capiscono perché i prezzi del riscaldamento siano così alti nella zona.

Naturalmente riceviamo più richieste quando i prezzi sono alti rispetto a quando sono bassi. Molti denuncianti ritengono che sia irragionevole che i prezzi del riscaldamento locale aumentino quando il prezzo dell’elettricità aumenta, senza che la società di riscaldamento centrale utilizzi l’elettricità per il proprio impianto di riscaldamento.

Lund dice che i prezzi più alti dell’elettricità mettono sotto i riflettori la questione, ma il problema con NVE è lo stesso indipendentemente dal livello dei prezzi. Cioè, se il settore è adeguatamente strutturato.

Un potenziale nuovo modello di prezzo probabilmente farà aumentare i prezzi in periodi, ma la domanda è se dovrebbe essere meno legato al prezzo dell’elettricità.

Leggi anche

Entrate record sui cavi internazionali di Statnett

– Questo avrebbe dovuto essere un anno e mezzo fa

Il direttore generale Trygve Mellvang Tomren-Berg presso l’associazione industriale Norsk Fjernvarme ritiene che sia giunto il momento per NVE di annunciare il suo desiderio di cambiamento.

– L’Energy Act stabilisce solo che il prezzo dell’elettricità dovrebbe essere il limite superiore, quindi è l’NVE come l’organo di appello che decide caso per caso cosa è accettabile o meno. Ora che abbiamo un nuovo contratto di locazione della rete per il nuovo anno, le circostanze sono cambiate e hai dovuto capire cosa c’è dentro la legge. Ma è meglio vedere che questo è successo un anno e mezzo fa, dice.

Tomren-Berg ha appreso che di recente si è verificato un aumento del numero di denunce presentate alla NVE contro le società di teleriscaldamento.

Nessuna azienda vuole lamentele da parte di clienti che non capiscono il conto. Dice che è una sfida per l’industria.

READ  Le autorità cinesi smetteranno di elencare miliardi - E24