Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Obiettivo norvegese “Fortnite”: – Non mi è venuto in mente

Obiettivo norvegese “Fortnite”: – Non mi è venuto in mente

Un americano e un canadese sono saliti al vertice del Mondiale “Fortnite”, con il norvegese primo sulla panchina della squadra.

Pubblicato:

– Buongiorno!

– Buongiorno, sì!

– Era in ritardo ieri?

– Ha iniziato ad illuminarsi quando ero a casa, eheh. Ma dovevamo festeggiare un po’.

VG chiama il norvegese Ola Løyning, che è seduto in una stanza d’albergo a Copenaghen. Domenica sera si è seduto in panchina mentre i suoi giocatori, Cooper (16) e Miro (19)Cooper (16) e Miro (19)Cooper Smith dagli USA e Matthew Vettel dal Canada. ha vinto il campionato globale Fortnite Champion Series (FNCS) 2023.

In altre parole, Løyning, detto Chocolate, è l’allenatore dei migliori giocatori del mondo la coppia. la coppia. Le squadre di Fortnite sono composte da due giocatori.

Vittoria superiore

Il torneo si è svolto a Copenaghen nel fine settimana, con le qualificazioni venerdì e sabato.

READ  Annullata la finale di discesa libera di Saalbach: un'altra sfera di cristallo per Odermatt

Le migliori 50 coppie hanno giocato una finale domenica, che si è articolata su sei partite. Dopo la prima partita, Cooper e Miro hanno conquistato il secondo posto. Dopo la seconda partita sono passati in vantaggio e non si sono mai guardati indietro.

E così si sono aggiudicati il ​​primo premio di 1 milione di dollari. Per Winning è stata un’esplosione di emozioni quando la vittoria è stata finalmente ottenuta in area di rigore.

– Lavoro per questo da molti anni. Essere in grado di realizzare qualcosa del genere… è assolutamente surreale.

Questa è la prima volta dal 2019 che l’élite mondiale di Fortnite si incontra per un classico torneo globale. A causa del coronavirus la permanenza è stata più lunga, quindi c’era la vita reale quando il torneo è iniziato alla Royal Arena.

Anche Løyning ha avuto un ruolo nel 2019. Ha giocato per sei mesi in duo con Emil “Nyhrox” Bergquist, che è diventato campione del mondo.

Ha raccontato di più del lavoro con Berguist in un’intervista al VG all’inizio di questo autunno.

– Come fratelli

Il 32enne sta ancora lottando un po’ per superare l’enorme impresa raggiunta domenica.

– Non mi è ancora venuto in mente. Sono ancora un po’ sotto shock. Ora abbiamo pianto, riso e festeggiato.

– Sì, com’è andata la celebrazione?

– Questo va molto bene. “Abbiamo affittato una discoteca”, dice ridendo.

Dice che si diventa un gruppo coeso quando si lavora a lungo per raggiungere lo stesso obiettivo.

-Lavoro con loro da qualche tempo. Per me sono come due fratelli. “Forse non li vedo molto spesso, ma parlo con loro tutto il tempo”, dice Loening, che vive ancora in Norvegia.

READ  Gli scandali vanno di pari passo con il calcio

Tuttavia, non riposerà a lungo sugli allori. La ricerca della tua prossima impresa inizia ora. O almeno presto.

-Ho preso una pausa fino a domani, quindi vedrò un po’ di Copenaghen. Domani torno a casa per 17,5 ore, poi sono pronto per il lavoro!

Pubblicato: