Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

OL | L’Italia ha vinto la medaglia d’oro nel salto in alto e nei 100 metri

L’Italia passa in vantaggio nei 100 metri e nel salto in alto.

L’altezza finale è una folle lotta tra l’italiano Gianmarco Tampere e Mudas Essa Parshim.

Per tutta la partita si sono susseguiti, entrambi sono balzati ben sopra 2,37, ma poi hanno detto che si sarebbe fermato a 2,39.

Lì, invece, i due hanno dovuto fare a pezzi tre volte, e poi è arrivato il momento ridicolo. Gli atleti hanno ricevuto un messaggio da un funzionario che non potevano continuare la competizione e che doveva terminare.

Leggi anche: 400m ostacolo per la finale olimpica di Warholm

Bashim ha quindi suggerito che i due concorrenti condividessero la medaglia d’oro, cosa che il funzionario ha confermato era possibile.

– Se accetti di farlo, è possibile.

Non ci è voluto molto perché il Qatar e l’italiana Tampere fossero d’accordo, ed entrambi si sono abbracciati con lacrime di gioia quando hanno capito che l’oro olimpico era finito.

Maxim Nedasekav ha vinto il bronzo con la stessa altezza, ma diversi tentativi falliti come due vincitori d’oro.

mercoledì Italia

Un incredibile oro olimpico per l’Italia, ma non è finita qui. Perché nella finale dei 100 metri maschili deve riemergere un nuovo feeling.

Lamond ha dato a Marcel Jacobs un bel riscaldamento in semifinale, ma alcuni gli hanno lasciato un’ultima possibilità. Lì, invece, ha tranquillizzato tutti gli addetti ai lavori e si è precipitato in serata al secondo oro d’Italia. L’italiano è entrato di corsa alle 9.80.

Leggi anche: Yulimer Rojas dal Venezuela è entrato nei libri di storia

La prima persona che ha incontrato dopo la laurea, avete indovinato, è stato Gianmargo Tamperi in coma. I ragazzi si sono abbracciati e le immagini rotolate sullo schermo hanno toccato un intero mondo di gioco.

READ  Le norme dei tribunali italiani dovrebbero fornire protezione agli immigrati con bambini

– Dai un’occhiata a quegli scatti qui. Naturalmente, Tampere lo incontra nell’area di destinazione, che proveniva dall’esperto di Discovery Ingwild Megastat Bowie.

Jacobs ha vinto un quarto di secondo in più dell’americano Fred Kerley e un nono in più del canadese Andre de Grosse.