Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Olaf Chen non pensa che i mercati abbiano compreso il pieno capovolgimento “hardcore” delle banche centrali: – serve una nuova recessione per cambiare questa situazione

Questa settimana, l’indice principale della Borsa di Oslo è sceso dello 0,6 percento, scendendo così in totale del 5,6 percento dal suo massimo storico di novembre.

Il prezzo di un barile di petrolio del Mare del Nord, Brent Spot, ha iniziato la settimana a 74,24 dollari al barile e si è concluso a 74,58, in aumento di quasi lo 0,5 per cento.

Con la vigilia di Natale di venerdì, la prossima settimana di negoziazione sarà breve e caratterizzata in particolare da una cosa, ritiene Olaf Chen, responsabile dell’allocazione globale e dei tassi di interesse di Storebrand:

I mercati passeranno un po’ di tempo a digerire la scorsa settimana. Chen dice che non ci sarà meno attenzione sull’inflazione in futuro, visti i segnali che abbiamo ricevuto.

Il più significativo di questi segnali mercoledì è arrivato dalla Federal Reserve degli Stati Uniti, nota anche come Federal Reserve. Dopo aver dubitato dell’approccio “bidirezionale” durante la pandemia di Corona, ovvero tassi di interesse chiave più bassi e supporto per l’acquisto di titoli, ora verrà inasprito.

La ragione dello spostamento della Fed è l’inflazione “hardcore”, che è aumentata notevolmente di recente. A novembre, l’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti è aumentato del 6,8 per cento su base annua, il numero più alto in quasi 40 anni. La risposta della banca centrale sarà quella di tagliare gli acquisti di supporto sul mercato e accelerare i previsti aumenti dei tassi di interesse.

Anche la Banca d’Inghilterra è stata sorpresa dall’aumento dei tassi, e qui in patria, la Norges Bank ha sfidato sia una scossa elettrica che un omicron variabile, aumentando il suo tasso chiave dello 0,25 percento. La Banca centrale europea, dal canto suo, è più conservatrice.

READ  Reema drogheria 1000 | Nel 2014 Rema ha rimosso un ingrediente e ora è tornato

Questo è quello che devi sapere sull’inflazione

L’editore finanziario di DN Terje Erikstad ti dice cosa devi sapere sull’inflazione.

01:23

Inserito:

Il bambino di dieci anni sta aspettando se stesso

fare un casino Colpire titoli in crescita sensibili ai tassi di interesse, tra le altre coseL’indice statunitense Nasdaq 100, ad alto contenuto tecnologico, è sceso del 3% da mercoledì a venerdì.

Tuttavia, Chen è sorpreso da quanto poco siano stati alzati i tassi di interesse sul debito pubblico. I più importanti tra questi sono la cambiale statunitense con scadenza decennale e il pioniere dei “dieci anni”.

Se dai un’occhiata all’effettivo sviluppo dei tassi di interesse, scoprirai che non ha fatto molto bene. Chen dice che è un po’ strano che i tassi di interesse non salgano, considerando quanto siamo ottimisti riguardo ai segnali che abbiamo ricevuto.

uomini:

“Le banche centrali stanno ancora acquistando una grande quantità di titoli e stanno ancora manipolando la formazione dei prezzi nei mercati con una politica monetaria estrema”, afferma Chen.

DN Participation School: questa è la ragazzina di dieci anni più bella del mondo

Il redattore finanziario Terje Erikstad spiega perché è seguito da vicino nei mercati finanziari.

01:50

Inserito:

Oltre all’ampio acquisto di supporto in corso, Chen indica due possibili spiegazioni per il fatto che le reazioni del mercato siano ancora in sospeso:

  • Le turbolenze nei mercati azionari portano a un “effetto fuga verso la sicurezza” poiché la crescente domanda di titoli di stato sicuri contrasta l’impatto delle aspettative di tassi di interesse più elevati da parte della falco Federal Reserve.
  • Il mercato non crede che l’economia reale ei mercati finanziari possano tollerare tassi di interesse più elevati, anche a causa dell’elevata percentuale di debito, e ritiene quindi che le banche centrali non possano essere aggressive.

Omicron può causare ritardi

Rimane una domanda, quali sono le conseguenze di omikron.

Alla fine di questa settimana, è diventato chiaro che i Paesi Bassi erano in un blocco totale per rallentare la diffusione della nuova variante del virus, mentre i ricercatori britannici hanno avvertito di migliaia di casi di trattamento al giorno, A meno che non vengano introdotte misure simili. Domenica, il ministro della salute del paese ha dichiarato che non escluderà nuove misure di austerità prima di Natale.

C’è un ampio consenso sul fatto che la nuova variante del virus sia molto più contagiosa dei suoi predecessori, ma ci sono ancora informazioni contrastanti sul fatto che causi o meno una malattia più lieve.

Il capo stratega Eric Bruce di Nordea.

Il capo stratega Eric Bruce di Nordea. (Foto: Per Ståle Bugjerde)

– La prossima settimana potremo avere maggiori informazioni su come funzionano le persone infette da omicroni e quanti di loro sono gravemente malati. Il modo in cui questa ondata colpisce l’economia dipende interamente dalla sua gravità, afferma il capo stratega Eric Bruce di Nordea.

Anche lui ha notato che il messaggio della Fed non ha avuto un impatto maggiore sul “bambino di dieci anni”, ma in ogni caso non pensa che la pandemia avrà molto da dire.

– Bruce dice che il messaggio delle banche centrali è coerente che Omicron non è un problema, o che sta esacerbando i problemi di inflazione.

Inoltre, Qin non crede che eventuali ondate di virus e blocchi cambieranno il quadro in alcun modo particolare per le banche centrali.

– In questo caso ci sarà solo una pausa, un quarto del rischio di rinvio. Non faranno esplodere la normalizzazione. Confronta con marzo dello scorso anno, quando i blocchi erano molto più forti e le conseguenze economiche erano maggiori. Quindi non hanno avuto problemi con l’aumento dell’inflazione e avrebbero potuto catalizzare e adattarsi alla crisi. Non abbiamo più quel lusso, dice.

L’occupazione ha portato alla trasformazione della Fed

Bruce crede che la risposta alle misure di austerità della banca centrale indichi che il mercato si aspetta che l’inflazione elevata sia temporanea.

L’opinione principale è che le banche centrali hanno il controllo. Questo si riflette nei prezzi, dice.

Finora, la crescita dell’inflazione è stata principalmente guidata dalle interruzioni nelle catene di approvvigionamento globali e dagli effetti della limitazione. benché La domanda di lavoro negli Stati Uniti è aumentata notevolmenteTuttavia, ciò non ha ancora portato a un’ampia crescita dei salari trainata dall’inflazione. Chen finora pensa:

– Ciò che ha fatto cambiare idea alla Fed è che la piena occupazione si sta avvicinando e che la crescita continua. Un mercato del lavoro ristretto è il miglior indicatore della crescita dei salari. Gli effetti temporanei e le strozzature scompariranno, ma la crescita dei salari sì. Serve una nuova recessione per cambiare questa situazione(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.