Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Omicron, estero | – La situazione di Omicron è assurda. C’è ovviamente molta arroganza

C’è chiaramente molto cinismo nei confronti della scienza e della medicina in Sudafrica, afferma il professore britannico e consigliere covid, che indica le personalità ottimiste del Sudafrica.


I primi studi dal Sudafrica, dove è stata scoperta per la prima volta la variante omicron, mostrano che il rischio di ricovero in ospedale tra 78.000 casi di omicron è inferiore del 29% rispetto alla variante originale di Wuhan e del 23% inferiore rispetto alla variante delta.

Solo il cinque percento dei pazienti ricoverati con Omicron è finito nel reparto di terapia intensiva, mentre lo stesso numero per la variante delta era del 22 percento, scrive. telegrafo.

– sempre più sciocco

Il professor Robert Dingwall della Nottingham Trent University, consigliere Covid del governo britannico. Crede che i numeri dal Sudafrica non giustifichino il panico che si sta diffondendo.

– Il caso di Omicron sembra sempre più assurdo. C’è ovviamente molta arroganza nei confronti della scienza e della medicina in Sud Africa, ma le loro persone migliori hanno le stesse abilità che troveresti nei paesi più sviluppati, dice allo stesso giornale.

“È abbastanza chiaro che non sentono che il panico elitario qui sia giustificato”, dice.

La mia sensazione è che Omicron sia molto simile alla pandemia simil-influenzale che avevamo programmato, con tante assenze per malattia dal lavoro per brevi periodi, che creerebbero difficoltà ai servizi pubblici e all’attività economica, ma non a tal punto da diventare un enorme problema per i servizi sanitari e l’industria domestica, afferma il professore telegrafo.

La più grande minaccia per la salute pubblica

Ma tutt’altro che tutti d’accordo con Dingwall. L’amministratore delegato dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria britannica, la dottoressa Jenny Harris, ha dichiarato alla Camera dei rappresentanti britannica che la variante Omicron è stata “probabilmente la più grande minaccia per la salute pubblica dall’inizio della pandemia”. Nota che al momento è troppo presto per dare una stima adeguata della gravità della situazione, ma sottolinea che i dati ricevuti nei prossimi giorni saranno “sorprendenti” rispetto alle variabili precedenti, afferma Sky News.

READ  Clima estremo ed estremo - Dagsavisen

Il danese Peter Reinhard Hansen, professore di economia all’Università della Carolina del Nord, afferma che i numeri preliminari del Serum Statins Institute danese non danno molti motivi per essere ottimisti.

Scrive: “Speriamo tutti che Omicron sia più mite, ma le prime prove danesi non sono molto favorevoli”. Twitter.

Hansen fa riferimento ai dati pubblicati sui ricoveri ospedalieri e le infezioni confermate in Danimarca dal 22 novembre al 12 dicembre. Il rapporto, pubblicato il 13 dicembre, ha mostrato che lo 0,8 percento di tutti i casi di omicron confermati in Danimarca durante questo periodo (3.437 casi) è finito in ospedale. In confronto, lo 0,7 percento di tutti i casi confermati con altre varianti (88.940 casi) è stato ricoverato in ospedale, il rapporto mostra da Istituto di statine sieriche.

Tuttavia, un recente rapporto aggiornato del 14 dicembre, pubblicato anche dal Serum Statins Institute, mostra una percentuale inferiore di ricoveri ospedalieri tra i casi di Omicron.

Mentre lo 0,6 percento di tutti i casi confermati di Omicron in Danimarca durante questo periodo (4.460 casi) è finito in ospedale, lo 0,8 percento di tutti i casi confermati con altre varianti (90.150 casi) è stato ricoverato, spiega. Istituto di statine sieriche.

– Non pensare che Omicron sia più mite

Il dottor Paul Burton, direttore medico del produttore di vaccini Moderna, mette in guardia contro i presupposti che la variante Omicron sia più leggera e meno grave della variante Delta. guardiano.

“Non credo che l’Omicron sia l’alternativa più benigna e meno pericolosa di quella attuale”, ha detto Burton alla Commissione Scienza e Tecnologia della Camera dei Comuni.

READ  La sonda spaziale Osiris Rex della NASA torna sulla Terra con un cucchiaio di asteroidi

Leggi anche: Studi sudafricani: 2 dosi di Pfizer forniscono una protezione del 70% contro Omicron

Dice inoltre che le varianti omicron e delta probabilmente coesisteranno per qualche tempo a venire.

– L’idea che (nota dell’editore omikron) si tolga di mezzo e prenda il sopravvento, potrebbe accadere in futuro. Ma penso che questi due tipi di virus coesisteranno per diversi mesi a venire. E l’Omicron, che direi una malattia grave, dice Burton, ora infetterà le persone con una forte pressione delta sullo sfondo.

Possono avere entrambi allo stesso tempo

Porterebbe anche a una situazione in cui potresti ottenere entrambi allo stesso tempo, rendendo più facile l’evoluzione e la mutazione del virus. Dice che questa è una situazione preoccupante.

Non dobbiamo assolutamente andare nel panico. Abbiamo molti strumenti a disposizione. Abbiamo imparato molto su questo virus negli ultimi due anni e possiamo continuare a combatterlo. Ma penso che Omicron sia una vera minaccia, dice Burton.

Leggi anche: Nuovi dati: i ricoveri correlati a Omicron in Danimarca rappresentano oltre l’1% dei casi confermati di Omicron

Se si esaminano i dati dal Sudafrica, quasi il 15% dei ricoveri ospedalieri sono pazienti in terapia intensiva. E mentre ci sono differenze, se guardi i dati dell’inizio di quest’anno ad agosto durante l’ondata delta, quei numeri erano circa gli stessi ora, il 15 percento, dice.

– Sebbene i numeri dei decessi sembrino ora più bassi, fortunatamente penso che il decorso della malattia sia molto grave, dice.

Leggi anche: – Verrà un giorno in cui dovremo scegliere. I non vaccinati non dovrebbero essere i primi della fila

Potrebbe essere dovuto a un precedente infortunio

Il ricercatore di vaccinazioni presso l’Università del Witwatersrand, Shabbir Mahdi, sottolinea che il numero relativamente basso di ricoveri e il decorso relativamente mite della malattia in Sud Africa durante l’ondata di omicron, non sono necessariamente dovuti al fatto che l’omicron è meno patogeno del delta variante, secondo guardiano.

READ  Kulturskolin, Biddle Sagini | Ci dovrebbe essere un posto per tutti i bambini nella scuola culturale

Si ritiene che la precedente esposizione all’infezione da Covid nelle precedenti ondate possa aver potenziato il sistema immunitario. Mehdi indica studi che mostrano che circa il 72% della popolazione nella provincia di Gauteng, in Sudafrica, è stata precedentemente infettata da COVID-19.La provincia di Gauteng è l’epicentro dell’epidemia di Omicron in Sudafrica.