Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Oseranno pubblicare il gioco di successo su Nintendo?

Oseranno pubblicare il gioco di successo su Nintendo?

Il gioco di successo Palworld è stato lanciato a gennaio, vendendo tre milioni di copie in 40 ore.

Da milioni di giocatori a 80.000

Al suo apice, il gioco contava 2,1 milioni di giocatori attivi a gennaio. A febbraio il numero è sceso a 1,3 milioni e negli ultimi 30 giorni hanno visitato il sito circa 530.000 giocatori. Tutto ciò che sale rapidamente di solito diminuisce drasticamente, e Palworld non fa eccezione, ma con quasi 80.000 giocatori al momento, è chiaro che il gioco è ancora rilevante.

Ora Takuro Mizobe, capo di Pocketpair, sta parlando di rilasciare il gioco su altre piattaforme, e quindi abbiamo subito pensato che fosse più probabile che provassero prima la Playstation. Per quanto riguarda Nintendo, dicono che stanno indagando se Palworld abbia rubato ai Pokémon, un marchio che Nintendo possiede con Game Freak e Creatures Inc. Tieni presente che solo Nintendo possiede i diritti su questo marchio commerciale.

“The Pokémon Company sta indagando se Palworld ha rubato i suoi personaggi”, abbiamo riportato a fine gennaio:

“Il successo del gioco denominato 'Pokémon with Weapons' ha fatto sì che tutti rivolgessero la loro attenzione. Almeno The Pokémon Company, che dice di aver controllato il gioco per vedere se era troppo simile e quindi potrebbe trattarsi di una questione di violazione del copyright. La società afferma di non aver concesso a Pocket Pair Inc. il permesso di utilizzare i Pokémon o le sue sembianze nel gioco, e ora “intendono indagare e intraprendere le azioni appropriate per affrontare qualsiasi azione che violi i diritti di proprietà intellettuale relativi ai Pokémon”.

Mizobe ha detto a Bloomberg che Pocketpair finora si accontenta di essere un'azienda indipendente e che sta guardando piattaforme diverse da Steam e Game Pass, senza menzionare quali. Mezoby afferma di non aver parlato con Microsoft di acquisizioni, ma di essere disposto a parlare con aziende più grandi sia di partnership che di acquisizioni. Qualunque cosa Mizobi ​​scelga di fare, si sarà assicurato per il resto della sua vita come proprietario dell'azienda. Il gioco costò solo 71 milioni di corone norvegesi, ma fruttò miliardi di yen. Lo sviluppo del gioco è costato loro 1 miliardo di yen, che equivale a 71 milioni di corone norvegesi.

READ  Ravenlok che assomiglia ad Alice nel Paese delle Meraviglie se la cava bene nel primo trailer