Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ospedale Østfold, Cancro | Un paradiso per i giovani pazienti a Kalnes, utilizzato come ufficio per due

Nel 2014, Mathilde ha perso la battaglia contro il cancro. Prima della sua morte, lei ei suoi genitori hanno progettato uno spettacolo per i giovani pazienti in ospedale.

Voleva una stanza con elementi naturali, in netto contrasto con la sensazione sterile che si prova in ospedale. Dovrebbe essere una stanza in cui gli amici possono visitare i giovani pazienti, giocare, mangiare del buon cibo e prendersi una pausa dalla vita di tutti i giorni come pazienti.

Nel 2019, la stanza era finalmente pronta per l’uso e la stanza di Mathilder poteva essere aperta. Poi è arrivato il 2020 e l’epidemia di Corona che ha posto fine al business spaziale, prima ancora che si aprisse.

adibiti ad uffici

– Abbiamo dovuto chiudere la stanza. Non sapevamo com’era con l’infezione da contatto sulle sedie ecc. Inoltre, è stato difficile da chiarire, dice Katia Stingor, capo del dipartimento del cancro.

Aggiunge:

– Quindi abbiamo deciso di mettere delle scrivanie in modo da poter usare la stanza come ufficio. Durante la pandemia, di tanto in tanto abbiamo utilizzato anche una stanza per le conversazioni tra i genitori.

– Quando riaprirà la stanza?

– Speriamo di aprirlo dopo Pasqua. Questo è il punto, risponde stingor.

Vuoi inviarci un suggerimento?

Questo articolo è stato scritto da Elina Louise Karlsen Storheil presso la redazione giovanile di Fredriksstad Blad.

Hai qualche consiglio su cosa scrivere? Invia un’e-mail al caporedattore Mathilde Halstensen: [email protected]

Doveva essere risolto in un altro modo

La Mathilder Room sarà gestita dall’Østfold Hospital Youth Council con i genitori. Abbiamo parlato con il presidente del consiglio giovanile Frederic Boye (22).

READ  Messaggio: - Portalo via

– Cosa ne pensi del fatto che la stanza è stata adibita ad ufficio per due anni?

– Ho capito che non puoi usare la stanza per infezione e difficoltà di disinfezione, ma si poteva risolvere in altro modo? Bøe risponde prima di aggiungere.

– Ne abbiamo parlato un po’ al consiglio dei giovani. Risposta: Riteniamo che sia stato un errore non aprire immediatamente la stanza, quando è stato detto loro che gli ospiti potevano attraversare le suite e le restrizioni sono state allentate.

– Allo stesso tempo, comprendiamo appieno che l’ospedale si è trovato in una situazione speciale durante la pandemia e che decisioni che potrebbero essere molto impopolari, con noi o con altri, devono essere prese da professionisti del settore, continua Bøe.

un po’ di comunicazione

– I genitori di Mathilde sanno che la stanza è chiusa ai pazienti per due anni?

– A causa del caso Corona, il contatto non è stato mantenuto. Non sappiamo cosa sappiano e non sappiamo dell’uso della stanza durante quei due anni. Il Consiglio dei giovani risponde, sperando di ristabilire i contatti quando la sala riaprirà.

Il Consiglio dei giovani vuole anche aggiungere più cose alla stanza.

Non vogliamo fare niente dentro di sé, perché è così che Mathilde voleva che fosse. Ma vogliamo offrire più cose da fare. Ad esempio, accedi a PlayStation e prendi accordi con diversi locali da asporto della zona, spiega Bøe.

era canceroso

Frederick è membro del Consiglio dei giovani da quando è iniziato nel 2017, ed è stato eletto leader nel 2020. Farà parte del Consiglio fino a quando non crescerà, cioè tra un anno.

READ  Il mistero del loft risolto: la storia di Henning

Lui stesso era malato. Quando aveva tre anni, a Frederick fu diagnosticato un retinoblastoma, una rara forma di cancro agli occhi.

– Probabilmente non sono in buona salute dal punto di vista tecnico. Ho un tumore morto dietro un occhio, e da quando sono guarito quando avevo 8 anni, vado a fare i controlli due volte l’anno. È un tipo raro di cancro, quindi non sai se il tumore tornerà mai più attivo, dice Bøe.

Con quel background, sa benissimo quanto significherebbe uno spettacolo del genere, come Mathilder’s Room.

– Non ricordo bene quanti anni avevo, forse 6-7 anni, ed ero all’Ullevål Hospital. Lì avevano una stanza simile, con alcuni giocattoli e roba, ed era grande per me.

Questo è l’obiettivo principale

– Il fatto che si spera che Mathilderommet riaprirà presto, vediamo come un passo nella giusta direzione verso il nostro obiettivo principale, un dipartimento giovanile separato come stazione intermedia dal dipartimento per bambini al dipartimento per adulti.

– Credi che apra dopo Pasqua?

– All’inizio di questa settimana, ero a una riunione del Patient and Relative Education Board, e lì ho preso la stanza di Mathilder, risponde Bøe.

– La risposta che ho ricevuto è che c’è una chiara apertura della stanza dopo Pasqua. Non so se accadrà, ma se l’apertura non andrà secondo i piani, sarà nostra prima priorità aprirla. Tutti i membri del consiglio hanno un legame con l’essere in ospedale e sanno quanto sia importante questa offerta.