Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Ovviamente stiamo interagendo – VG

Il leader del Governor Group di Oslo ha criticato il consigliere comunale Raymond Johansen per aver taciuto sulla riapertura della capitale. Foto: Håkon Mosvold Larsen, NTB

I conservatori di Oslo ritengono che il consigliere comunale Raymond Johansen (laburista) abbia taciuto sulla riapertura della capitale. Johansen pensa che la critica sia strana. Ecco cosa ha da dire sulle future feste e rilievi al parco.

Pubblicato:

A St. Hanshaugen a Oslo, c’erano fino a 1.000 giovani riuniti fuori una domenica sera. Centinaia di giovani si sono riuniti in diversi luoghi della capitale, secondo la polizia. la maggior parte di loro Non ha usato maschere per il viso.

Il leader del gruppo dei governatori di Oslo, Anne Habeth Rigg, ritiene che il consigliere comunale Raymond Johansen sia stato molto silenzioso sia sulle feste del fine settimana del parco che sul piano di riapertura.

Temiamo che in futuro vedremo più feste nei parchi se i residenti non avranno una tempistica da tenere in considerazione. Il governo si è offerto di riaprirlo diverse settimane fa, dice Rig, che ha chiesto la riapertura del piano da Johansen.

Il piano di riapertura richiede: Anne Habeth Rigg, leader del gruppo del Partito conservatore di Oslo, chiede una riapertura del piano a Raymond Johansen. Foto: Nicholas Torrens

Raymond Johanssen risponde a questo

A VG, il consigliere comunale Johansen ha detto la seguente domenica sera:

Non sono rimasto in silenzio, ma è chiaro che Oslo verrà riaperta. Ma la riapertura deve avvenire gradualmente e in modo ordinato, non di giorno in giorno come sembrano pensare i conservatori di Oslo. Non ci troveremo in una situazione in cui apriremo e poi saremo costretti a chiudere di nuovo. Lo abbiamo visto in molti paesi europei e grandi città.

Riguardo alle feste del fine settimana al parco, dice che in termini di controllo delle infezioni, è meglio stare all’aperto piuttosto che al chiuso.

Ma quando l’arretrato diventa davvero grande e si trasforma anche in feste e schizzi, è chiaro che sia la polizia che il comune stanno interagendo, come abbiamo fatto questo fine settimana, dice il sindaco.

Residenti dopo la cerimonia: Saint Hanshujin a Oslo domenica mattina. Foto: Josephine Etter Eddy Bgarstad, VG

Corona passa sulla strada

Secondo la Direzione norvegese della sanità, la prima copia del cosiddetto Certificato Corona sarà 4 maggio essere consegnato.

Il leader del gruppo conservatore ritiene che Johanssen dovrebbe contemporaneamente riaprire e aprirsi alle vaccinazioni in modo da poter tornare nei negozi e nei ristoranti.

– Dice che chi ha un “passaporto vaccinale” dovrebbe poter riprendersi la città.

Johansen, da parte sua, ha risposto che da tempo si era detto positivo riguardo a questa testimonianza.

Ma questo è ciò che il governo e le autorità nazionali stanno sviluppando e diffondendo. Naturalmente, spero che anche il governo pensi che questo sia qualcosa che si applicherà a Oslo quando arriverà. Dice che è un po ‘strano che Rygg stia sfidando il consiglio comunale su questa questione e non il suo governo.

Leggi anche

Questioni alberghiere in quarantena: attraversa il confine per spostarsi dalla Svezia alla Norvegia

Nuova conferenza stampa per la settimana

Il 14 aprile Oslo ha continuato le misure rigorose per altre due settimane. Martedì, in una nuova conferenza stampa, sarà chiaro a cosa si riferiranno i residenti di Oslo.

READ  - Grande preoccupazione - VG

Il consiglio comunale sta ora ricevendo raccomandazioni professionali dalle autorità sanitarie nazionali e locali in merito alle misure che dovrebbero essere applicate a Oslo in futuro. Li valutiamo e speriamo e crediamo di poter fare più riposo nelle prossime settimane, ma è il contagio che decide quando arriveranno, dice Johansen.

Aggiunge che gli sforzi dei residenti hanno dato buoni risultati, con bassi tassi di contagio dalla Pasqua.

Sono sicuro che i residenti e la comunità imprenditoriale preferirebbero una riapertura sicura e permanente, piuttosto che rischiare di aprirsi presto e poi dover chiudere di nuovo, dice Johansen.