Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Perché i giovani amano Le Pen? – NRK Norvegia – panoramica delle notizie da tutto il paese

Marine Le Pen Ha sempre fatto appello ai giovani elettori.

Tra le altre cose, ridurrà tutte le imposte sul reddito per i minori di 30 anni e renderà più facile per loro ottenere il proprio appartamento Fornire prestiti generali.

Secondo un sondaggio Ipsos, gli elettori di età compresa tra i 18 ei 24 anni hanno votato di più contro il candidato di estrema destra, Le Pen, e l’estrema sinistra, Jean-Luc Mélenchon. Lui scrive CNBC.

“Il mio obiettivo è creare un piano ambizioso per i giovani”, ha spiegato Le Pen il 1 maggio 2021.

Le Pen è popolare tra la classe operaia in Francia.

Foto: Emmanuel Dunand/AFP

so anche L’ultima elezione è stata una delle preferite dai giovani.

Al primo turno delle elezioni presidenziali francesi del 10 aprile, il presidente in carica Emmanuel Macron ha ricevuto il 28% dei voti. Marine Le Pen ha ricevuto il 23 per cento dei voti.

Y2jD0Kl0pE4

Macron og Le Pen er videre til andre valgrunde. I Frankrike stemmer man i to omganger dersom ingen kandidat får over 50 prosent av stemmene i første runden.

Foto: CHARLES PLATIAU] [JULIENDEROSA/AFP[جوليانديروزا/وكالةالصحافةالفرنسية[JULIENDEROSA/AFP

Il 24 aprile verrà determinato il vincitore delle elezioni presidenziali.

fa appello ai giovani

Le Pen si è concentrato molto sui giovani ed era molto interessato al potere d’acquisto e alla situazione finanziaria, afferma Pernell Ricker. È esperta in Francia e ricercatrice al NUPI.

Pernell Ricker

Il ricercatore del NUPI Pernel Riecker crede che Macron sia visto come il presidente dei ricchi.

Foto: NUPI

– Sta cercando di attirare la maggior parte delle persone. Per “gente comune” che al momento parla molto in Norvegia.

Georges Chabert è professore di Storia francese presso il Dipartimento di Storia Sociale Moderna della NTNU. È stupito di quanto Le Pen sia attraente per i giovani.

So che piace alla classe operaia, ma mi stupisce che piaccia così tanto ai giovani.

Dice che ci sono molti francesi che non si sentono rappresentati nel sistema politico e nei partiti esistenti. Si ritiene che molti giovani rientrino in questa categoria.

Foto per la stampa di George Chabert

Chabert è professore alla NTNU e insegna storia francese moderna.

Foto: NTNU

Finora le elezioni di quest’anno hanno avuto un’affluenza relativamente bassa.

Chapier ritiene che Le Pen abbia maggiori possibilità di vincere di quanto molti esperti si aspettano.

– Sento che la copertura è stata un po’ buona con Macron in Norvegia. I norvegesi non capiscono quanto odino Macron. Chabert spiega di essere visto come il capo dei ricchi.

Macron è stato accusato di essere troppo di destra, dice Rieker della NUPI.

yvx4P6DY-dA

Molti francesi vedono Macron come il presidente dei ricchi.

Foto: Ludovic Marin/AFP

Rieker crede anche che Macron sia visto come il presidente dei ricchi, ma chiarisce che rispetto alla politica norvegese dovrebbe essere inteso come un socialdemocratico interessato a difendere i valori liberali e un forte welfare state.

– È odiato, ma è anche uno dei pochi politici responsabili che ha la possibilità di vincere. I partiti di destra e di sinistra sono quasi scomparsi in Francia, almeno nella politica nazionale. Quindi ora c’è Macron al centro, l’estremo blocco a destra e l’estremo blocco a sinistra. E i due blocchi sono diventati molto più grandi.

Spiega che quando si aggiungono i partiti estremisti, più del 50 per cento vota per i propri candidati, il che è fastidioso.

E se vincesse l’Unione Europea?

Se vince Le Pen, sarà grave per l’Europa. Reeker ritiene che ciò significherà che la Francia non assumerà più il ruolo di leadership che ha svolto finora nell’Unione europea.

Sarà difficile e vedremo più divisioni in Europa. Le Pen rappresenta una politica completamente diversa. La Francia è stata in gran parte un iniziatore ed era interessata a rafforzare la cooperazione europea in molti settori, in particolare nella politica di difesa.

Riker pensa che questo sia particolarmente importante per molti ora a causa della guerra.

v0t_UeXkgtI

Le Pen ha modificato la sua posizione sull’Unione Europea, non volendo più portare la Francia fuori dall’Unione.

Foto: Yves Hermann/Reuters

Chapir non pensa che Le Pen apporterà cambiamenti drastici, né pensa che i francesi la considerino estrema quando si tratta dell’Unione Europea.

– Non vuole più ritirare la Francia dall’Unione Europea, come voleva nelle precedenti elezioni. Ma vuole un’Europa con una maggiore attenzione all’autonomia nazionale e che i paesi dell’UE abbiano un maggiore controllo sui propri confini e leggi, dice.

– Le Pen ha avuto stretti rapporti con Putin e ne ha parlato in termini positivi, ma ha fatto marcia indietro dopo l’invasione. Reeker afferma di essere anche conservatrice nelle sue critiche a Putin e non vuole parlare di crimini di guerra

Dopo la fine della guerra, Le Pen ritiene che i rapporti con Putin dovrebbero essere normalizzati. Non sostiene il proseguimento delle sanzioni economiche imposte dai paesi occidentali alla Russia in risposta all’invasione.

Nel tempo in cui viviamo ora, penso che pochi vorrebbero investire in qualcosa di così incerto e nuovo. Ha anche minacciato di ritirare la Francia dalla NATO, che è sostenuta solo da una minoranza in Francia. Riker pensa che tu debba prima di tutto sistemarti.

Pertanto, crede, dopo tutto, che Macron vincerà le elezioni.

READ  La NATO prevede di schierare quattro nuovi gruppi di battaglia