venerdì, Luglio 19, 2024

Peter Northug, Filescale | Peter Northug rivela dettagli personali: – Ero sarcastico e premuroso

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

-Ero molto cinico e consideravo una serie di cose che avrei potuto fare diversamente, anche con le persone a me più vicine. Ero così cinico che anch'io ho rinunciato, dice Peter Northug nell'ultimo episodio di Serie di podcast “Viljeskalle”.».

Il 38enne non nasconde il fatto che il suo comportamento durante la sua carriera attiva è qualcosa di cui in seguito saprà molto.

– Sentivo che la vita non era altro che stare sul gradino più alto del podio per un po'. Ero molto cinico riguardo al fatto di aver alienato i miei compagni di allenamento che non potevano più affrontarmi in allenamento. Sono scappato dagli allenatori che sentivo non potevano fare per me più di quanto pensavo potessero fare. Poi sono entrato continuamente in nuovi ambienti, dice candidamente Tronder.

Intorno a me c'erano diversi soldati che hanno contribuito, ma forse non ho avuto la sensazione che abbiano ricevuto una pacca sulla spalla. “Ora, dopo la mia carriera, sento di essere stato troppo cinico”, ammette Northug, che si è dimesso alla fine del 2018.

Altri disaccordi

In collaborazione con Thor Gotaas, che ha anche scritto un libro sull'ex re dello sci, Northug parla attraverso 25 episodi di podcast. Gutas dice di aver imparato attraverso il suo lavoro che il 38enne era estremo, cinico e brutale.

Leggi anche. Northug apre: – È pazzesco svegliarsi e fare qualcosa di così dannato

Sebbene abbia creato momenti memorabili, la vita del norvegese è stata anche tormentata da scandali e titoli sui media. Quando nel maggio 2014 guidò ubriaco e si schiantò con la sua Audi A4 a Peusen, a Trondheim, si trasformò in un circo come nessun altro.

READ  Atletica leggera, Olimpiadi di Parigi 2024

Nell'agosto 2020, ha ammesso problemi di droga e guida spericolata e alla fine è stato condannato a sette mesi di prigione per guida violenta e possesso di droga. La punizione è stata eseguita presso la clinica di cura Bolkesjø a Telemark.

Forte scalpore ci fu anche quando nel 2013 Northug scelse di lasciare la Nazionale e formare una propria squadra con Coop come sponsor.

Northug dice che per molto tempo è stato timido nei confronti dei conflitti, il che ha contribuito a metterlo continuamente in situazioni difficili.

Tuttavia, la situazione è leggermente cambiata negli ultimi anni, dopo che il miglior atleta sulla distanza ha guadagnato una carriera.

-Potrei ancora sentirmi timido riguardo ai conflitti adesso, ma non così tanto come prima. Penso che ora sia più facile per me affrontare le difficoltà e parlarne. “Sono cresciuto nella vita che ho vissuto e sono diventato un uomo più maturo, ma era una vita speciale”, dice.


Si parla raramente dei sentimenti

Il fenomeno del pattinaggio indica che è cresciuto in una piccola fattoria, dove inizialmente il progetto era quello di assumere la gestione dell'azienda agricola, ma invece ha seguito il suo sogno ed è riuscito in uno sport in cui pensava fosse “impossibile avere successo”. In altre parole, enormi contraddizioni.

Leggi anche: Il manager ottiene oltre 900.000. Ora Northug ritiene che il sindacato venga coinvolto

– Ho trovato la mia via d'uscita attraverso lo sport e questo mi ha dato una spinta e una motivazione che sono diventate come una specie di diavolo dentro di me. È cresciuto e cresciuto mentre vincevo l'oro. È inarrestabile. Non era mai abbastanza, e questa bestia si è scatenata del tutto perché ero riuscito nel mio lavoro di allenatore, allenandomi duramente, e non da ultimo i risultati erano arrivati ​​anche diventando il sarcastico Peter che ero diventato, dice.

READ  È stato derubato, rapito e avvelenato con il cibo - e ora diventerà presto la prima persona a percorrere tutta l'Africa

Northug ha precedentemente affermato di essere cresciuto in condizioni rigide, dove c'erano pochi elogi e pochi elogi. Si parla raramente dei sentimenti.

Ora crede di essere maturato come persona e che parlare di sentimenti sia più facile di prima.

– Sono perfettamente in grado, dopo la vita che ho vissuto da atleta, di parlare di sentimenti e di parlare delle cose che ho vissuto e conosciuto. Questo era impossibile durante la mia adolescenza. Questo era impossibile a causa dell'educazione che ho ricevuto.

– Mia madre e mio padre non parlavano molto di ciò che sentivamo e pensavamo. Eravamo molto brevi lì. Anche se mia madre mi ha dato un po’ di sostegno mentale e ho potuto andare un po’ oltre per parlare di alcuni argomenti dolorosi, è stata dura con un padre severo e un nonno severo. Era focalizzato sui risultati e non dovevi parlare di molto altro.

-Mi sono sentito perseguitato

Crescere ha contribuito a plasmare il carattere del 38enne, pensa quando ci ripensa adesso.

Leggi anche: Peter Northug rivela: – C'era un libero flusso di donne

– Mi ha colpito, sono diventato timido e non mi piaceva incontrare gente, quindi è un po' strano per me sedermi qui oggi e parlare molto della mia vita.

– Sugli errori, sugli alti e bassi, su ciò che ho sentito e pensato. Sembra un po' strano, ma è anche bello. Mi sento come se stessi diventando più adulta facendo questo, ed è bello portare con me il fatto che se ne possa parlare, senza provare un vero disagio.

Gutas dice di aver avuto l’impressione che Northug fosse per molti versi “due persone”.

READ  Gulberg ride del trucco del tedesco: - Affermazione pazzesca

– È una buona impressione. Sento di essermi aperto di più al mondo dopo le dimissioni. Scopri di più sui sentimenti che ho provato e osa parlarne. Mentre il confinato Peter era molto confinato come atleta.

– A volte si sentiva come se fosse inseguito e sentiva che se avesse aperto bocca qualcuno avrebbe scritto o parlato di lui. “Probabilmente mi ha reso più introverso, cauto e spaventato da ciò che c'era là fuori”, dice Northug.

Recentemente, Tronder crede di aver imparato molto dagli errori commessi in precedenza nella vita.

– Ho imparato dagli errori e dalle cose con cui ho convissuto, che parlare delle cose può essere salutare e utile per ciò che accadrà dopo.

More articles

Latest article