Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Non c'è spazio per perdere nessuno

– Non c'è spazio per perdere nessuno

Alexander Aamodt Kjeld (31) e il direttore sportivo Klaus Rist vogliono rallentare per evitare infortuni più gravi.

Gravemente ferito: Alexander Aamodt Kilde non è sicuro del suo futuro come uno dei migliori scalatori delle Alpi dopo una terribile caduta a Wengen all'inizio di quest'anno.

– Viene spinto verso un livello indesiderato. Ci sono state molte cadute in questa stagione per persone che normalmente non cadrebbero. Kildee ha affermato in una conferenza stampa giovedì che la Federazione internazionale di sci ha ora la responsabilità di considerare le misure.

Ha incontrato la stampa per la prima volta dopo la caduta di Wengen. Lì disse che non poteva promettere che sarebbe venuto Ritorna al livello superiore.

Dopo una lussazione alla spalla e un infortunio al polpaccio che ha provocato danni multipli ai nervi, ora vuole vedere un cambiamento nel programma.

– Non abbiamo spazio per perdere nessuno, dice Keld.

Vedi il caso:

Kildee è solo uno dei tanti alpinisti che hanno subito gravi infortuni quest'inverno:

Petra Vlhova, Markus Vossland, Barnabas Szollo, Remi Kocchi, Marko Kohler, Christoph Innerhofer, Mikaela Shiffrin, Valerie Grenier e Corinne Suter sono caduti duramente e si sono infortunati quest'inverno.

– La FIS deve rivedere il programma e la sicurezza. Bisogna considerare la velocità e l'equipaggiamento di sicurezza. “Abbiamo assistito a molte cadute quest'anno, inclusi molti atleti che normalmente non cadono”, ha detto Keld.

Mikaela Shiffrin, Valerie Grenier e Corinne Sutter si sono tutte infortunate a Cortina lo scorso fine settimana.

Markus Wassmeier, vincitore di due ori olimpici a Lillehammer nel 1994, critica gli atleti.

– Quando vedo gli errori di Cortina, sono tutti errori estremi di guida e di traiettoria. La cosa mi ha un po’ sorpreso”, dice Wassmeyer al quotidiano austriaco Kronen Zeitung.

La fonte afferma che a ferirlo non è stata la neve caduta sulla neve, ma piuttosto lo scontro con la recinzione. Sono suggerite molte misure di sicurezza come airbag e biancheria intima resistente al taglio.

Ci sono molte cose che puoi fare per migliorare la sicurezza e ridurre la velocità è una di queste, afferma Kildee.

Il direttore sportivo della Nazionale alpina Klaus-Johan Riest considera la velocità una sfida nello sport.

– La velocità media dovrebbe diminuire, dice Ryste a VG.

Raist afferma che l'aumento della velocità non porta necessariamente a più incidenti.

– Ma l'alta velocità aumenta la possibilità di danni. Se hai una velocità maggiore, hai più energia nel tuo corpo, dice Rist.

Elenca una serie di cose che portano ad un aumento della velocità: attrezzatura migliorata, tecnica sciistica, fisica e lubrificazione.

Aspetta: Klaus Rist è chiaro nel suo discorso.

Aspetta: Klaus Rist è chiaro nel suo discorso.

Rist teme che la gravità delle collisioni diventi più grave. Non è sicuro di come ridurre la velocità.

– Non ho una risposta a questo. “Noi come ambiente dobbiamo iniziare a discutere della velocità media in discesa, super-sprint e slalom gigante”, afferma.

Fonte: Alexandre Aamodt È caduta duramente a Wengen 13 gennaio di quest'anno.

A Wengen la velocità media è aumentata di poco più di 3,5 chilometri orari dal 2015 al 2024.

– Non ci ho pensato molto. Sulle piste si utilizza molta neve, ma allo stesso tempo sappiamo che è uno sport estremo. Ma ci sono dei limiti, dice Kildee quando gli viene chiesto dello sviluppo in corso.

READ  "Siamo presi per questo, ragazzi."