Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Fattoria delle celebrità, Emma Ellingsen |  TV 2 ha rifiutato le mie mutandine: – Mi sono innervosito

Fattoria delle celebrità, Emma Ellingsen | TV 2 ha rifiutato le mie mutandine: – Mi sono innervosito


In questi giorni è in onda il popolare programma televisivo “Farmen kjendis”, in cui dodici celebrità norvegesi collaboreranno e gestiranno una fattoria risalente a 100 anni fa.

Vivere in modo completamente fedele a 100 anni fa potrebbe non essere così facile come sembra, e molti oggetti di uso quotidiano devono essere lasciati a casa.

Ancor prima dell'inizio della registrazione, per alcuni partecipanti sono state poste diverse condizioni. La richiesta di Anne-Kat Hærland (51) di portare sigarette è stata accolta e l'artista Unni Askeland (61) ha portato diversi oggetti del 2024, tra cui una giacca di pelle e occhiali da sole.

Tieniti informato: scarica l'app Nettavisen per iPhone Qui E per Android Qui!

Di fronte a Nettavisen molti partecipanti affermano di ricevere dalla produzione una lista rigorosa di cose da portare con sé e di dover lasciare dietro di sé diversi oggetti intimi prima di partire.

È stato rifiutato dalla produzione

Il partecipante Bahare Viken (30) è stato recentemente presentato come ospite nel podcast, “Barley e Benjamin vanno in terapia.”dove ha parlato con franchezza della sua vita da single e ha detto, tra le altre cose, che ha una specie di biancheria intima portafortuna che indossa nelle occasioni speciali.

Durante i suoi anni da single, la trentenne ha notato che l'uomo dei suoi sogni si presentava solo quando lei era meno pronta. Quindi ho deciso di seguire la tattica opposta.

-Mi sento come se ogni volta che indossi lingerie sexy non succeda nulla. Quando indossi quelle mutandine da nonna, incontri l'uomo dei tuoi sogni. Se ho voglia di incontrare qualcuno, indosso le mutandine di mia nonna, dice nell'episodio del podcast.

READ  La star di "Neighbors" Maxine Calibengaitis è morta

Ma alla registrazione della “Celebrity Farm” non c'erano né lingerie sexy né mutandine portafortuna, perché ci sono regole rigide riguardo alla quantità di lingerie che i partecipanti possono portare alla fattoria.

– Ci è stato permesso di portare solo cinque mutandine al “Farmen kendis” ed erano sponsorizzate dal marchio di abbigliamento Tufte, ha detto Viken a Nettavisen e ha aggiunto:

-Quindi non c'era nessun portafortuna.

Leggi anche: Infrangere la rigida regola degli “agricoltori”: i partecipanti non sapevano nulla

La partecipante Emma Ellingsen (22) può anche dire a Nettavisen di essere stata molto scettica quando ha ricevuto la lista di imballaggio per la registrazione:

– Ero un po' nervosa perché c'era così poca biancheria intima perché è una cosa che ti piace cambiare spesso, ma allo stesso tempo capisco che non puoi mettere in valigia neanche la biancheria intima per sei settimane.

Dovevano lavare la biancheria intima nel lago della fattoria:

-Abbiamo avuto l'opportunità di lavarlo alla vecchia maniera, e poi è stato lavato nel miglior modo possibile.

I partecipanti ricevono una lista di cose da portare con sé

Di fronte a Nettavisen, il direttore stampa di TV 2, Jan Peter Dahl, conferma di aver scelto di fissare un limite massimo agli indumenti portati:

-È vero che tutti i partecipanti ricevono una lista di cose da portare con sé che include il numero di vestiti che possono portare con sé alla fattoria.

Leggi anche: Il dramma “The Farmer” non è stato trasmesso in televisione: – Avevo molta paura

Inoltre, spiega che la produzione vuole offrire ai partecipanti l'esperienza più realistica possibile della vita agricola:

READ  Tono debole: - Abuso nella pubblicità:

– A “The Farm” cerchiamo di offrire ai partecipanti l'esperienza più autentica possibile di come era la vita in fattoria 100 anni fa. Parte di ciò è sapere in prima persona cosa significa avere accesso a risorse limitate e la necessità di preoccuparsi di ciò a cui si ha accesso.

Come accennato in precedenza, Ellingsen potrebbe dire che i partecipanti dovevano lavarsi i vestiti da soli, cosa che potrebbe dire anche il direttore stampa:

– Sì, i partecipanti stessi devono assicurarsi che i loro vestiti siano lavati e curati, conclude.