Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Piccola, FLF |  Ora è il momento di pensare in grande!

Piccola, FLF | Ora è il momento di pensare in grande!

Il mio sogno è poter scrivere come grandi scrittori e artisti. Direttamente dal fegato, con grinta e grinta. Spalmando dolore e amore su fogli bianchi.

Sembra sorprendente che “abbandonino i nomi” scrittori come Ernest Hemingway e Charles Bukowski. Il loro lavoro è in granito ed è fonte di profonda ispirazione per quasi tutti coloro che leggono e scrivono.

Ho tenuto duro e mi sono permesso di entusiasmarmi per quest’ultimo. È oscuro, inquietante e un po’ dolce.

Bukowski scrive di prostitute, droghe e cattive condizioni generali con una simpatia così forte che non puoi smettere di leggere. E accetta che va bene. È quello che molti chiamerebbero un vero vagabondo nella società odierna, e qualcuno forse si sentirebbe profondamente offeso.

Hemingway, d’altra parte, era secondo me l’alternativa filosofica. Era vestito meglio e si godeva un drink, magari guidando un po’ di spazio e pensando al pesce grosso. Preferibilmente ai Caraibi con sigaro avana, canna da pesca, fucile e pantaloncini.

Ciò che questi modelli hanno in comune è che molti dei loro scarabocchi acclamati dalla critica sono scritti mentre sono ubriachi.

Questi sono i personaggi che amo. Quelli che non sono proprio A4. E che non ha certo voluto trasferirsi in una scatola di gesso dove ci sono finestre panoramiche con vista sul mare, come in Kilen Brygge o nei nuovi appartamenti previsti per Carlsenkvartalet.

Hemingway avrebbe piantato un chiodo nel muro per appendere un calice, a forma di corno di un animale a cui aveva sparato, quando improvvisamente il chiodo mancò e si schiantò dritto nell’appartamento accanto.

Ho questo da fonti attendibili. Gli appartamenti che spesso si creano sono tenuti insieme da intonaco e pittura.

READ  Importanti chiarimenti su disposizioni ed esenzioni UU

Ecco perché oggi ho preso una decisione, dato che non avevo niente di sensato di cui scrivere: testerò i trucchi dei vecchi artisti e andrò a comprare una confezione da sei per esplorare quale sia l’approccio del mio linguaggio e del mio micro-genere fa.

Cheers – il tappo è sparito sulla seconda birra.

Bene, cosa hai intenzione di fare?

Consideriamo il quadrante Carlsen. Pensare in grande, si dice, su un cartello stanco, che fa da sfondo a un parcheggio abbastanza ampio e ben visibile sotto il marciapiede. Sandefjord si affaccia sul mare. Dove finisce il fiordo. base della nostra stessa esistenza.

Merda! Ora mi rendo conto che questo è un vero nido di vespe. Dopo una rapida ricerca di Carlsenkvartalet sulle pagine di SB, sembra che questo dibattito non abbia una soluzione rapida.

Tu leggi:

– “Five på tolv”, il patriota locale e Rørlegger’n på Brygga, ha lanciato una proposta alternativa per utilizzare il quartiere Carlsen. Questo concetto è stato chiamato Fiskebrygga.

Arriva dopo che un gruppo di patrioti si è cimentato a Bryggetorvet. Ha creato un legame di amicizia tra persone che la pensano allo stesso modo.

I ragazzi hanno semplicemente intrapreso la lotta contro la società immobiliare Carlsen Kvartalet AS e i loro piani di sviluppo.

Qui si tratta solo di alzare la freccia numero tre.

Ritorno al quartiere Carlsen.

Può sembrare un po’ provocatorio, ma io voto per noi per mantenerlo così com’è. Con una certa moderazione.

– Ora dobbiamo fare qualcosa per evitare che questa eredità venga dimenticata. Gli amici di Bryggetorvet hanno affermato in un precedente articolo di giornale che dovremmo creare un centro in cui i cittadini possano rivivere la nostra storia marittima e dove possiamo offrire a visitatori e turisti uno spaccato del fiero passato della città.

READ  Lily Country Club - il tuo country club

Sono completamente d’accordo con quello.

Facciamo delle scogliere marroni che vendono il buon vecchio dramma ai marinai che vengono. Manteniamo l’edificio superiore e manteniamo il nome. l’albero. Facciamo passare la nostra “striscia a luci rosse” attraverso i vecchi capannoni di legname e lasciamo che i giovani della città si aggrappino alle pareti. Lascia che i balenieri, gli artisti, i creatori e gli intrattenitori siano liberi.

Molti posti sia in Norvegia che nel resto d’Europa hanno avuto un grande successo proprio con questa cosa. Diamo un’occhiata a Svartlamon a Trondheim. Era un’industria stanca. Christiania a Copenaghen, allo stesso modo. Un po’ più grande, intendiamoci. Ma la cosa più nuova e più bella di Copenaghen in questo momento è Rivne. Stessa cosa, una zona industriale stanca che ora è una calamita con camion di cibo e discoteche. Non dovrebbe essere tutto nuovo vetro e cemento con persone anziane dentro.

Qui abbiamo una gemma grezza con la migliore posizione in città. Non può essere sprecato per società immobiliari in difficoltà e persone che hanno passato mezzogiorno e vogliono vendere la loro villa per sedersi e guardare la vita che non ci sarà. Se si sono trasferiti.

È il momento di Jack Beer numero quattro.

Da oggi la vecchia legnaia è stata affittata per parcheggio auto. Qualcosa che Sandefjords Blade e altri stanno usando. È brutto lì, ea volte viene chiamato “Piccola Baghdad” e “Aleppo”. Sei davvero fortunato se non fori la macchina, se sei abbastanza forte da mettercela dentro.

Pertanto, è giunto il momento di elaborare un piano di protezione per l’area. In modo che il “tutore” del consiglio di contea possa tenere tutto al sicuro.

READ  Questa è la scienza dietro l'aurora boreale

Piantiamo lì un coleottero raro, e magari estraiamo qualche rottame di ferro dell’era vichinga, o una selce dell’età del ferro, che quasi tutti in città hanno sulla mensola del caminetto.

Come si chiama o si dovrebbe chiamare il luogo è lo stesso per me. Che si tratti di Bryggetorvet, Fiskekone, Fiskebrygga o della voce più recente lanciata nella discussione, Reinerts Plass! Seguendo l’uomo di Sandefjord che vinse la gara delle piegatrici e rivoluzionò l’industria conserviera.

Il tappo è stato ormai tolto dall’ultima birra e penso che non sia vero!

Forse non mi ha reso uno scrittore migliore. Ma ora è stato provato. Lasciatemi dire che questo testo non è stato scritto durante il mio orario di lavoro. Avrebbe dovuto funzionare. Ci sono linee guida contro questo. Quindi tutte le parole sono scritte nel mio tempo libero e non mi verrà addebitato alcun costo se vengono pubblicate.

L’ultima idea è il parcheggio di fronte allo scivolo interno di Carlsenkvartalet: potrebbe trarre vantaggio da qualcosa che si fa al riguardo. Lì era bello avere un’enorme ruota panoramica, come quella che troviamo a Londra. Potremmo chiamarlo “Occhio di Sandefjord”.

Tanto per cominciare – e per finanziare l’Opera House che verrà inaugurata nel 2025 – e per aiutarci a organizzare le Olimpiadi invernali di Hawkerwood nel 2030.