Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Potrebbe aprirsi presto a eolici offshore redditizi: la Norvegia meridionale potrebbe ottenere elettricità costosa

Secondo l’analista Sigbjørn Seland di Storm Geo, i recenti prezzi elevati dell’elettricità nella Norvegia meridionale potrebbero diventare più comuni in futuro.

– Ci sono piani per un aumento dei prezzi dell’elettricità nel sud della Norvegia in futuro, dice Seeland a E24.

Il motivo è che gli svedesi limitano la capacità della rete elettrica. Allo stesso tempo, la Norvegia acquisirà nuovi cavi esteri che ci collegano strettamente con l’Europa, ci sarà un arresto completo nella costruzione di energia eolica a terra e allo stesso tempo si prevede un aumento del consumo di elettricità nel settore.

La prospettiva di un’elettricità costosa dipende dal fatto che la Svezia continui a limitare il flusso di elettricità perché soffre di instabilità della rete. I prezzi elevati dell’elettricità potrebbero rendere redditizio l’eolico offshore norvegese prima di quanto previsto da Sealand.

Non è certo se sarà così alto che gli investitori ritengono che sarà redditizio costruire eolici offshore. Ma questa potrebbe essere una possibilità, dice Sealand.

Ritiene che l’eolico offshore costante a valle in Norvegia richiederà un prezzo dell’elettricità di circa 40 øre per kilowattora per essere redditizio nel 2025. L’eolico offshore liquido avrà bisogno di circa 65 øre per kilowattora nel 2025 e circa 50 øre per kilowattora nel 2030, apprezza.

È stata la rivista economica Montel News che Il caso è stato menzionato per la prima volta.

Sigbjørn Seland è capo analista di Storm Geo. Foto: Tempesta Geo

Molto più costoso nel sud della Norvegia

Finora nel 2021 il prezzo dell’elettricità Era molto più alto nella Norvegia meridionale che nella Norvegia settentrionale. Il prezzo medio nella Norvegia meridionale nei primi cinque mesi dell’anno era compreso tra 47 e 48 øre per chilowattora, secondo lo scambio di energia di Nord Pool.

Secondo Nord Pool, nella Norvegia settentrionale, il prezzo medio era di 33 øre per chilowattora.

Questi fattori potrebbero far sì che i prezzi dell’elettricità nella Norvegia meridionale rimangano molto alti entro il 2020, osserva Sealand:

  • è prevista tribune piene Nello sviluppo dell’energia eolica onshore in Norvegia, dopo diversi anni di boom edilizio
  • è un Le sfide Internet della Svezia A causa della graduale eliminazione dell’energia nucleare, che potrebbe limitare l’importazione di energia svedese e finlandese a basso costo in Norvegia
  • nuovo Cavo di alimentazione norvegese tedesco In atto, a ottobre arriverà un nuovo cavo norvegese-britannico, aumentando le opportunità di scambio
  • Il è prevista Gran parte del grande consumo energetico della Norvegia, come l’elettrificazione delle piattaforme petrolifere, l’industria come l’impianto di ammoniaca a Yarra a Borsgron, nonché gli impianti di batterie, la produzione di idrogeno e i data center

Incertezza sulla rete svedese

Tra i fattori menzionati da Sealand, c’è forse più incertezza sulla rete elettrica svedese. Nelle ultime settimane, l’operatore di rete Svenska Kraftnät ha limitato il flusso di elettricità dalla Svezia centrale alla Norvegia orientale.

Secondo Montell, gli svedesi stanno lottando per mantenere la stabilità della rete dopo l’eliminazione graduale dei reattori presso la centrale elettrica di Ringgals e a causa dell’aumento del flusso est-ovest attraverso la zona di prezzo SE3.

Non è chiaro quando gli svedesi potranno avere una rete più stabile.

Svenska Kraftnat lotta con la rete sotto tensione dopo aver tagliato l’energia nucleare e aver sviluppato molta energia eolica nel nord. Quindi l’energia che fluisce nella Norvegia meridionale diminuisce e i prezzi in tutta la Norvegia meridionale aumentano fino, afferma Seeland.

Potrebbe richiedere più energia eolica

– Quindi la tua costosa immagine dell’elettricità nel sud della Norvegia dipende esclusivamente dal flusso di elettricità dalla Svezia?

– Se il flusso dalla Svezia migliora, uccide questo scenario. Ma se le restrizioni persistono, il potenziale di aumento dei prezzi nella Norvegia meridionale aumenterà in modo significativo nei prossimi anni. Seeland afferma che anche l’interesse a costruire una nuova forza nel sud della Norvegia apparirà in pieno vigore.

Pensa che la resistenza dell’energia eolica a terra in Norvegia si indebolirà se il prezzo dell’elettricità rimarrà al doppio di quello che abbiamo visto negli ultimi decenni?

– Alcuni probabilmente cambieranno idea dopo questo, ma ci sono molti interessi in questa domanda. In linea di principio, l’aumento dei prezzi dell’elettricità aumenterà la redditività dell’energia eolica e aumenterà l’interesse per lo sviluppo, afferma l’analista.

Costo dell’elettricità in Germania

Il flusso limitato di elettricità dalla Svezia contribuisce agli alti prezzi dell’elettricità nella Norvegia meridionale, a causa del consumo di molta elettricità. La Norvegia ha un certo numero di cavi elettrici all’estero, di cui quattro verso la Danimarca, uno verso i Paesi Bassi e un nuovo cavo verso la Germania. In ottobre sarà costruito un cavo elettrico norvegese-britannico.

I prezzi dell’elettricità dovrebbero aumentare nel Regno Unito e in Germania in futuro, perché i prezzi delle quote aumenteranno e l’energia del gas e del carbone diventeranno costose. Quindi i cavi elettrici norvegesi verranno utilizzati per l’esportazione, afferma Seeland.

– Se non si costruisce una nuova produzione nella Norvegia meridionale e diventa difficile importare energia sufficiente nella regione dell’NO2, c’è il rischio che i prezzi nella Norvegia meridionale aumentino rispetto all’alto livello dei prezzi in Germania e Gran Bretagna, afferma Seeland.

Secondo Montel, il prezzo dei contratti di elettricità invernale in Germania è di circa 70 øre per chilowattora, mentre l’elettricità britannica è più costosa. In Norvegia, i prezzi sono stati generalmente di 30-40 øre per kWh negli ultimi anni, esclusi l’affitto della rete e le tasse.

Gli svedesi stanno attualmente sviluppando molta energia eolica. Ma questo non andrà a beneficio della Norvegia meridionale se le restrizioni alle importazioni svedesi continueranno. Inoltre, l’energia eolica varia con il tempo, quindi a volte il sistema nordico può subire maggiori fluttuazioni dei prezzi rispetto a prima.

Eccedenza di grande capacità in anni normali

Secondo Montell, l’analista Marius Holm Renesund di Thema Consulting rileva che il Nord ha un surplus energetico di 40 TWh. Si ritiene che in un anno normale vi sia un rischio maggiore di crollo del prezzo dell’elettricità rispetto all’aumento dei prezzi.

Sarà quindi piuttosto asciutto con un po’ di vento prima di entrare in una situazione difficile, perché hai 40 TWh da cui mangiare, Renesend dice a Montell.

Secondo Thema, la Norvegia avrà un surplus energetico di circa 18 TWh nel 2022. Ma questo scenderà rapidamente a zero nel 2027 a causa dell’aumento del consumo di energia per l’elettrificazione degli scaffali e dei nuovi investimenti industriali, mentre lo sviluppo dell’energia eolica è in fase di stallo.

Con un bilancio delle forze prossimo allo zero, il rialzo diventa nettamente maggiore anche negli anni secchi e freddi. Entrambe le parti stanno diventando più estreme, afferma Renesund.

READ  Ferrari: una nuova Ferrari con specifiche classiche