Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Prestiti e debiti con carta di credito – Il doppio colpo del Black Friday mette in guardia

Segui Vi.no su Facebook E il InstagramRicevi newsletter tramite Registrati qui.

– Invece di ammettere che le finanze non bastano, molti scelgono di acquistare a credito, dice a Vi.no Geir Grindland, direttore generale della società di recupero crediti Inkassopartner AS.

Grindland teme che molti prenderanno a credito il Black Friday e che non avranno i soldi con cui pagare quando arriverà il conto.

– Di conseguenza, molte persone avvertono un nodulo malaticcio allo stomaco quando il conto è dovuto. Sanno benissimo che i soldi devono essere rimborsati, probabilmente a un tasso di interesse molto alto, dice, e sottolinea che molti stavano ancora pagando il Black Friday dell’anno scorso.

– L’aumento del recupero crediti è in aumento per le persone di età compresa tra i 50 e i 60 anni

Sottolinea che i norvegesi devono ai consumatori circa 150 miliardi di corone norvegesi (cifre da Record di debito). Un recente rapporto di Autorità di vigilanza finanziaria norvegese Quanto allo sviluppo del debito al consumo, conclude che è aumentata la percentuale di nuovi crediti al consumo deteriorati destinati al recupero da parte delle agenzie di recupero crediti, dal 9,8 per cento di fine 2021 al 12,7 per cento di fine primo semestre 2022.

– È un momento piuttosto spaventoso, poiché vediamo che l’aumento delle cause di recupero crediti nei confronti di persone di età compresa tra i 50 ei 60 anni è in aumento; Se confrontiamo con lo scorso anno, c’è un aumento del 20%. E pensiamo che aumenterà in modo esponenziale in futuro, afferma Grindland, e osserva che teme che in questa fascia di età esatta troveremo più di quelli che pagano ancora il Black Friday dell’anno scorso.

READ  Frode, Nordea | Avvisi di un nuovo metodo di frode: - Ho provato ad addebitare sulla carta diverse migliaia di corone

Secondo il rapporto Finanstilsynet, l’utilizzo del credito è aumentato finora nel 2022 nelle fasce di età pari o superiori a 50 anni, mentre si è registrato un calo per le fasce di età inferiore ai 50 anni.

Geir Grindland, amministratore delegato della società di recupero crediti Inkassopartner AS, ritiene che molte persone non conoscano le conseguenze delle notifiche push. Foto: privato
Mostra di più

Molte paure non conoscono le conseguenze

– Anche se un gran numero di persone controlla come sono in grado di pagare gli importi che utilizzano con una carta di credito, ci sono molte indicazioni che questo non è il caso per tutti. Sfortunatamente, afferma Grindland, non molti si rendono conto dell’entità delle conseguenze che può avere la ricezione di notifiche push.

Nel peggiore dei casi, dice, potresti avere problemi, tra l’altro, con l’affitto di una casa, l’ottenimento di un mutuo e la stipula di contratti per telefoni cellulari, elettricità e assicurazioni.

– Le note di pagamento arrivano solo dopo la presenza del consiglio di conciliazione e dell’ufficiale giudiziario, il che indica la gravità della questione, ha affermato.

In precedenza abbiamo parlato del significativo aumento del numero di richieste di liquidazione dei debiti che gli ufficiali giudiziari stanno affrontando. Con un accordo di debito, stipuli un accordo con i tuoi creditori sul rimborso, più comunemente un periodo di contratto di cinque anni. Il debitore che non paga entro il termine del contratto sarà cancellato. Puoi leggere di più sulle condizioni per ottenerlo Dai una classifica del debito in questo articolo su Vi.no (clicca qui).

– Molte persone pensano che le banconote scompaiano se vengono nascoste in un cassetto o gettate nella spazzatura. Nel frattempo il debito cresce e si può rischiare di ricevere buste paga, trattenute sullo stipendio e, nel peggiore dei casi, pignoramenti, avverte Grindland.

Prestiti e debiti: Lars ha contratto crediti e prestiti al consumo per finanziare il suo interesse per l’auto e ora deve più di 1 milione di corone norvegesi. Inoltre, perde 14.000 NOK ogni mese. Mantiene gli accordi sui debiti e le trattenute sui salari con l’aiuto finanziario della madre in pensione di oltre 80 anni. Video: Lexvelan/Viable
Mostra di più

Contattaci il prima possibile!

– Quando il conto è scaduto e rischi di diventare uno di quelli che finiscono in una trappola della riscossione, la cosa più importante che puoi fare è contattare i tuoi creditori o la persona a cui devi dei soldi. Preferibilmente il prima possibile, sollecita la Groenlandia.

Questa è anche una chiamata della Justice Foundation, che offre anche consulenza generale sul debito attraverso l’assistenza al servizio del debito:

– Per l’amor di Dio: non aspettare! Se hai un finanziamento differito e noti già che questo potrebbe essere un problema, contatta subito la tua banca per agire prima di finire in difficoltà finanziarie. Siamo davvero preoccupati che le persone stiano aspettando da molto tempo, Tor Bernhard Slaathaug della Justice Foundation racconta a Vi.no qui.

Grindland afferma che per molte persone può essere una procedura di contatto scomoda e imbarazzante – il che è stato confermato anche da quanto ha detto a Vi.no Hilde Slyngstadli dell’ufficio del pubblico ministero nel distretto di polizia sud-orientale:

I problemi finanziari sono uno dei pochi tabù che ci sono rimasti nella nostra società aperta, e una scarsa supervisione finanziaria e un grande carico di debito possono essere pesanti. Così le sfide mentali seguiranno facilmente i problemi finanziari, qui dice.

Grindland afferma che la maggior parte delle società di recupero crediti e delle società a cui devi dei soldi saranno disposte a stipulare un potenziale accordo di rimborso se dimostri di voler fare ammenda.