Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Pubblicità tipica – VG

Rompere la pace olimpica: il 12 febbraio Veronika Stepanova è entrata in Russia per vincere la medaglia d’oro olimpica nella staffetta di fondo. Il 24 febbraio, la Russia iniziò la guerra in Ucraina ei russi ruppero la pace olimpica per la terza volta in dodici anni.

La pattinatrice di fondo Veronika Stepanova (21 anni) propone costantemente contenuti filo-russi nei media. L’esperto Ivar Del crede che sia una tipica propaganda russa.

Inserito:

– Cosa dovrei sostenere al posto dei russi? Un piccolo e chiassoso gruppo ha occupato il discorso politico e mediatico in Europa per diffondere odio contro di noi!?

Questa è la risposta di Stepanova alla domanda di VG via Instagram su cosa vuoi ottenere con i post filo-russi.

Attacca spesso politici, artisti e media occidentali, sia sulla stampa russa che sui social media.

Al più tardi mercoledì, Stepanova ha fatto commenti che potrebbero provocare – su una foto di lei che pattina sulla corteccia. Il riferimento è la crisi elettrica in Europa a seguito della guerra russa.

“Abbiamo molta neve naturale in Russia. E abbiamo molta energia per produrre neve artificiale, se improvvisamente diventa innaturale. Mentre per alcuni in Europa, potrebbe diventare adatta per lo sci di piastrelle la prossima stagione. Per inciso, anche la segatura viene dalla Russia”, ha scritto Stepanova su Instagram.

“Abbiamo molta neve naturale in Russia. E abbiamo molta energia per produrre neve artificiale, se improvvisamente diventa innaturale. Mentre per alcuni in Europa, potrebbe diventare adatta per lo sci di piastrelle la prossima stagione. Per inciso, anche la segatura viene dalla Russia, scrive Stepanova in questa foto.

Ha installato la squadra russa che ha vinto la staffetta di sci di fondo durante le Olimpiadi di Pechino, meno di due settimane prima che la Russia entrasse in guerra con l’Ucraina. Da allora, ai russi è stato vietato di praticare quasi tutti gli sport internazionali.

READ  - Non potrei essere più felice - VG

Stepanova afferma che i politici occidentali e le federazioni sportive internazionali si stanno sparando sanzioni contro la Russia – e che è il resto d’Europa che soffre delle sanzioni. Afferma che è un obiettivo impossibile far lottare la Russia.

Il calcio probabilmente sopravviverebbe senza la Russia, ma che dire dello sci di fondo? Senza il più vasto pubblico televisivo – con le licenze dei media pagate per tutte le competizioni, gli atleti e i premi in denaro? Buona fortuna, scrive Stepanova per VG.

La fidanzata di Putin: Veronika Stepanova posa con Vladimir Putin ad aprile durante un incontro al Cremlino.

L’intera situazione la rende triste.

Abbiamo solo percezioni molto diverse di chi è la colpa.

– Qual è la tua opinione personale sulla guerra in Ucraina e Putin?

– Ho detto tutto quello che voglio sull’argomento. Quando voglio aggiungere qualcosa, lo faccio per il mio pubblico, risponde Stepanova un po’ evasivamente.

Ad aprile, ha elogiato Putin per diverse cose. “Siamo sulla strada giusta e vinceremo sicuramente come abbiamo vinto le Olimpiadi”, ha aggiunto, che potrebbe essere facilmente interpretato come un riferimento alla guerra in Ucraina:

Ivar Dale, un consulente senior presso il Comitato norvegese di Helsinki con un master in russo, non è sicuro se Stepanova sia davvero dietro i posti.

– Forse queste sono opinioni personali di Stepanova, molto probabilmente fa parte di una campagna coordinata di PR da parte delle autorità russe. Il pubblico di destinazione potrebbe essere altrettanto facilmente dei russi, che sono informati nei notiziari quotidiani con accuse di “russofobia” occidentale”, dice Dale a VG.

READ  La risposta dopo lo scandalo Carlsen

La cosa sorprendente dei suoi commenti, dice il consulente senior di Dell, è che ignorano il vero motivo per cui i pattinatori russi sono banditi.

– Questo è il modello della propaganda russa. La Russia è dipinta come una vittima, senza riconoscere che il motivo dell’esposizione del Paese alle sanzioni è l’attacco del regime di Putin all’Ucraina, l’uccisione di massa di civili e le violazioni sistematiche dei diritti umani in patria e all’estero. Inoltre, non ha menzionato gli scandali sul doping, dice Dale.

La Federazione internazionale di sci e snowboard (FIS) deciderà il 22 ottobre se russi e bielorussi potranno partecipare in inverno.

Ivar Dale, Senior Adviser presso il Norwegian Helsinki Committee ha conseguito un master in russo.

– È particolarmente triste che Stepanova, che lei stessa appartiene a una minoranza etnica della Kamchatka nell’Estremo Oriente della Russia, non protesti contro la guerra in Ucraina. Le minoranze etniche sono chiaramente sovrarappresentate tra i soldati che Putin manda a morire e, secondo gli ultimi rapporti, i prossimi rifornimenti di soldati arriveranno dalla Kamchatka e dall’Estremo Oriente proprio da questo inverno, dice Deal.

Stepanova dice che sarebbe scioccata se VG trovasse un’esperta che dubitava che le opinioni le appartenessero.

– Ad ogni modo, ho una domanda per la persona perché è un esperto in materia: perché non ho le mie opinioni? Sono libero, mi sento a mio agio con la mia vita e ho molto successo. Qualunque cosa sia in Russia oggi, sono convinto che non l’avrei raggiunta in un altro paese.

Dale risponde che va bene se Stepanova ha le sue opinioni, ma si riferisce alla legge che dice che sarai severamente punito se parlerai contro la guerra o mostrerai la tua opposizione al regime di Putin, come si vede nel video:

È tragico che i russi che hanno opinioni che non sono d’accordo con la sua vengano imprigionati. A dire il vero, un tifoso di Putin si sente libero, deve perdersi qualcosa. Oggi, dice Dale, la società russa è in gran parte non libera.

READ  The Guardian: il primo acquisto del Tottenham è un ex giocatore dell'Accademia del Manchester United

Il regime di Putin controlla i media in Russia e puoi ottenere una condanna fino a 15 anni di carcere per aver diffuso “informazioni false”.

Il ritratto di Stepanova di “Happy Russia” contraddice anche gli esperti con cui ha parlato VG. Credono che Putin sia sempre più sotto pressione e così via I russi generali sentono che il presidente Sono stati ingannati dalla guerra.

Laddove Stepanova si esprime costantemente politicamente e attacca i profili che vogliono bandire i russi, altre star in tutto il paese come Alexander Bolshunov, Sergey Ustyugov e Natalia Nebrieva erano più calme dopo la guerra.

Bolshunov ha ricevuto pesanti critiche quando ha difeso A pubblicità display Sotto gli auspici di Putin a Mosca e ha pubblicato una foto con lui Avatar sovietico.

Stepanova afferma di essere libero di dire quello che vuole in Russia, purché venga rispettata la legge. Il rischio di reclusione o multa per aver resistito o manifestato contro la guerra è alto.

In evidenza: le ginnaste ritmiche Dina Averina, il nuotatore Yevgeny Rylov e il corridore di fondo Alexander Bolshunov durante uno spettacolo pubblicitario allo stadio Luzhniki di Mosca a marzo.

Tutti la pensano allo stesso modo, ci pensano meno. È vero che ci sono persone che conosco che hanno un’opinione diversa – forse due o tre persone su cento – ma è così democraziaVG sottolinea: Alcuni esperti descrivono la Russia come una dittatura con Putin. . Sono aperti alla loro opinione, anche se penso che le loro argomentazioni siano fasulle. Ma nessuno di loro è stato punito o imprigionato per aver usato la lingua, afferma Stepanova.

Il capo dello sci russo Yelena Valbe ha già partecipato alle elezioni parlamentari per il partito Russia Unita di Vladimir Putin. Tuttavia, non ha voluto rispondere alla sua opinione sulla guerra in Ucraina.

– Non voglio dire molto su di lei. Ma posso dire una cosa. Valbe ha risposto: Mia madre è russa e mio padre è ucraino TV 2p Domande sulle relazioni con l’Ucraina di recente.

Nota: Veronika Stepanova ha scritto sulla sua maschera “We will Republic of China” dopo aver vinto l’oro olimpico nella staffetta il 12 febbraio, proprio mentre Vladimir Putin minacciava di invadere l’Ucraina. Il 24 febbraio iniziò la guerra.

Ragnhild Haga, atleta di sci di fondo della nazionale, ricorda un episodio del viaggio di ritorno dopo le Olimpiadi di febbraio, un periodo in cui la Russia minacciava costantemente di invadere l’Ucraina. Meno di due settimane dopo, iniziò la guerra.

– Stepanova aveva una maschera con “We will ROC you”, med Comitato Olimpico Russo (ROC)ROC è l’acronimo di Comitato Olimpico Russo. A causa dello scandalo che ha mostrato il doping sistematico in Russia, i russi hanno dovuto competere sotto una bandiera neutrale in diversi tornei. . Poche settimane dopo, si è schierata con Putin e ha tenuto un discorso. Era un po’ surreale che le stesse persone che gareggiavano fianco a fianco sostenessero la guerra, almeno esteriormente, dice Haga.