Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Putin offre aiuto a Netanyahu

Putin offre aiuto a Netanyahu

In una conversazione telefonica con il primo ministro Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin ha affermato che la Russia aiuterà a porre fine allo scontro con i palestinesi.

Pubblicato:

Lunedì il Cremlino ha dichiarato in un comunicato che Vladimir Putin e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu hanno parlato al telefono.

Putin ha informato Netanyahu delle misure che la Russia sta adottando per contribuire a normalizzare la situazione, prevenire un’ulteriore escalation di violenza e prevenire una catastrofe umanitaria nella Striscia di Gaza.

Le autorità russe hanno scritto che la conversazione ruotava attorno “alla situazione di crisi derivante dall’escalation del conflitto israelo-palestinese”.

Secondo il Cremlino, Putin avrebbe dovuto esprimere le sue “profonde condoglianze alle famiglie e agli amici degli israeliani morti”.

Lunedì: Putin ha tenuto lunedì un incontro in cui ha discusso, tra le altre cose, della situazione nella Striscia di Gaza.

Troverai una soluzione pacifica

Netanyahu è stato anche informato che la Russia ha un “desiderio fondamentale di continuare i suoi sforzi mirati per porre fine al conflitto” e di “trovare una soluzione pacifica attraverso mezzi politici e diplomatici”, continua il governo russo nella sua dichiarazione.

La parte israeliana è stata informata anche sui punti più importanti della telefonata avvenuta oggi con i leader di Palestina, Egitto, Iran e Siria.

Lunedì Putin ha parlato con il presidente palestinese Mahmoud Abbas, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi, il presidente siriano Bashar al-Assad e il presidente iraniano Ibrahim Raisi.

READ  - Penso che sia nel profondo - VG

Il presidente russo ha affermato che le vittime civili potrebbero aumentare in modo catastrofico e ha messo in guardia dal rischio di una guerra regionale.

– La cosa più importante ora è fermare le partite

Lunedì la Russia ha nuovamente chiesto il cessate il fuoco nella guerra tra Israele e Hamas.

– La cosa più importante ora è fermare i combattimenti e avviare il processo per raggiungere una soluzione politica, afferma Yuri Ushakov, consigliere per la politica estera di Vladimir Putin.

Prima della fine della settimana, la Russia ha presentato una proposta per emanare una risoluzione al Consiglio di Sicurezza dell’ONU sul cessate il fuoco umanitario nella guerra.

Pubblicato: