Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Questa foto non è mai stata scattata e questo è il problema

Questa foto non è mai stata scattata e questo è il problema


Questo è un commento. Perché dipende dalle analisi, opinioni e valutazioni di chi scrive.

Presto chiunque abbia un telefono cellulare potrà utilizzare l’intelligenza artificiale per elaborare le proprie foto. Mi chiedo: ora posso fidarmi delle mie foto?

Molti sostengono che non possiamo più fidarci dell’immagine. Altri potrebbero pensare che non l’abbiamo mai fatto.

Proprio questo è stato un problema questa settimana NRK ha pubblicato quello che pensava Era una foto pubblica di Trude Ailin Winther nel caos nevoso della Norvegia meridionale. L'immagine è stata effettivamente creata dal software Midjourney ed è stata rimossa quando è stato scoperto l'errore.

Manipolazione: questa foto avrebbe dovuto documentare il caos nevoso della Norvegia meridionale, ma non era così semplice. Illustrazione: durante il volo

Penso che siamo a un bivio. La manipolazione delle immagini mediante l’intelligenza artificiale sta diventando sempre più ampiamente disponibile.

Google ha lanciato la sua nuova linea di telefoni Pixel 8 all'inizio di ottobre. Uno dei suoi punti di forza è stata l'introduzione di una serie di funzionalità che utilizzano l'intelligenza artificiale. Ciò è particolarmente evidente nell'app della fotocamera.

Potenti strumenti di manipolazione vengono messi direttamente nelle mani della gente comune. Alla fine, questi strumenti saranno riconosciuti da tutti coloro che possiedono Google Foto, molto più di quelli che utilizzano i telefoni Pixel.

La barriera è stata quindi infranta. Non sono più necessari software speciali per manipolare la realtà. Gli strumenti ci sono e ti invitano a usarli.

Giornata un po' grigia? Nessun problema. Cambiamo il cielo “finché non sembra soleggiato come lo ricordi”. Queste parole sono arrivate dal CEO di Google Sundar Pichai durante una demo del Magic Editor dell'azienda all'inizio di quest'anno.

L'immagine grigia di NRK al mattino diventa facilmente NRK al tramonto e il taglio al centro può ovviamente essere modificato.

Prima/Dopo: a sinistra si vede la versione non modificata e a destra si noterà che l'uccello (al centro della foto) e il cielo sono stati sovrapposti.
Bene, è positivo che in una foto di gruppo tu possa sostituire la persona che fa l'occhiolino o fa le smorfie.

READ  Liam Payne rinvia il suo tour dopo essere stato ricoverato in ospedale

Come abbiamo dimostrato qui io e il mio collega Jim Alexander unendo due ritratti in uno solo. Ancora una volta, ti rimane una foto migliore delle due originali, ma non è mai stata scattata.

Fusione insieme: una serie di immagini diventa una nuova immagine. Ma la nuova foto non è mai stata scattata.

Vediamo questa tendenza in diversi luoghi. Uno dei programmi di editing di immagini più utilizzati, Adobe Photoshop, ora guida gli utenti attraverso una modalità di formazione utilizzando l'intelligenza artificiale. Gli strumenti sono implementati e sono a portata di clic.

E sarò onesto, non sono sicuro che mi sarei accorto che questi due esempi erano foto manipolate se le avessi fatte scorrere su Instagram.

Il nostro precedente rapporto con la fotografia

In un'epoca precedente a Internet, ai social media, agli smartphone e all'intelligenza artificiale, Susan Sontag scrisse negli anni '70 sulle molteplici funzioni della fotografia. E gran parte di ciò che scrive sembra per molti versi altrettanto rilevante oggi quanto lo era allora.

La fotografia è strettamente legata alla vita familiare. Scattiamo foto come souvenir e per commemorare eventi importanti della nostra vita, come le foto di matrimoni. Sontag sottolinea anche come fotografia e turismo coesistono fianco a fianco. “Il viaggio diventa una strategia per accumulare immagini” e la prova che il viaggio è completo sono le fotografie.

Ciò risuona ancora con la società in cui viviamo. La fotocamera di uno smartphone è facilmente accessibile e veloce da utilizzare per documentare le cose grandi e piccole della vita. Eventi e viaggi vengono pubblicati sui social media. Inoltre, è emersa una nuova industria. Le persone influenti possono crearsi una vita documentando la propria vita e condividendola con estranei.

Riteniamo che la fotografia documenti la realtà e ci fidiamo un po' ciecamente. Allo stesso tempo, una piccola parte di noi sa che una foto non mostra tutta la verità, ma solo quello che il fotografo vuole dirci.

READ  TENDENZA: Ora sono tornati gli stivali da motociclista

Questo ci porta ai nuovi strumenti. Le foto che si possono scattare con un telefono Pixel possono sembrare esempi banali. Si tratta di una semplice regolazione del cielo, un piccolo ritaglio degli oggetti indesiderati e la fusione di due immagini. Ma ciò che in realtà ha fatto è stato creare momenti che non esistevano.

Abbiamo manipolato la realtà. Questo viene fatto utilizzando la tecnologia di consumo disponibile a tutti.

Dobbiamo cambiare la nostra visione della fotografia?

Nilay Patel, redattore capo del sito web tecnologico The Verge, ritiene che gli sforzi di Google stiano facendo sì che le persone La domanda dovrebbe essere posta sulle foto scattate con uno smartphone: “È successo davvero, sembra così?” Significa anche al bivio.

Sì, perché nella realtà in cui viviamo adesso, il software del tuo telefono decora la tua foto senza registrare nulla di evidente.

Mi sono semplicemente abituato. Questo, combinato con la pronta disponibilità di strumenti di elaborazione delle immagini AI, significa che so già che posso essere esposto a immagini che non esistono, ma questa è una cosa difficile da affrontare soprattutto perché la tecnologia migliora sempre di più.

La realtà di questa nuova realtà diventa che le uniche immagini di cui posso veramente fidarmi sono:

  • Foto scattate per case mediatiche controllate dagli editori: questo perché hanno linee guida rigide su quanto le loro foto possono essere modificate. Allo stesso tempo, spesso lavorano meticolosamente per verificare il materiale che ricevono dai civili e mostrarci il mondo così com’è.
  • Foto che ho scattato io stesso e che controllo io stesso: questo perché so già come sono state scattate e che non sono state manipolate con strumenti di intelligenza artificiale.
READ  I fan sono disperati per il successo di Aurora Aksnes in TikTok - VG

È molto buio lì dentro.