Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Queste erano scene vergognose – VG

Nel corso di otto giorni, un totale di 88 agenti di polizia sono rimasti feriti in relazione ai violenti scontri a Belfast, nell’Irlanda del Nord.

Pubblicato:

I disordini sono continuati venerdì pomeriggio e sera nella capitale dell’Irlanda del Nord. Bombe a benzina, tegole e mattoni sono stati lanciati contro la polizia: i ribelli hanno appiccato il fuoco a un’auto e l’hanno inviata alla polizia.

Tre adolescenti sono stati arrestati, ma sono stati rilasciati in attesa delle indagini. Secondo la polizia, un agente di polizia ha perso conoscenza ed è stato portato in ospedale per le cure. Secondo le informazioni, era uno dei 14 agenti feriti venerdì La polizia in un comunicato stampa.

La polizia ha detto che 88 agenti sono rimasti feriti la scorsa settimana.

– Queste erano scene vergognose: comportamenti criminali crudeli e pericolosi che hanno ferito un certo numero dei nostri agenti di polizia. Fortunatamente, non c’è dubbio che ci siano feriti gravi, afferma il capo della polizia Darren Fox.

Leggi anche

Polizia: i peggiori disordini dell’Irlanda del Nord da molti anni: bombe incendiarie lanciate contro la polizia

Punirai i ribelli

Il capo della polizia ritiene che le rivolte che hanno travolto Belfast negli ultimi otto giorni non facciano altro che distruggere la comunità locale.

“I residenti di queste aree, o in qualsiasi altro luogo, non vogliono o meritano di provare la paura che molti di loro potrebbero aver provato nelle ultime notti”, ha detto Fox.

READ  Biden con un discorso storico al Congresso - NRK Urix - notizie e documentari stranieri

Nel comunicato stampa, la polizia si rivolge a tutte le persone nell’area di Belfast che hanno l’influenza per aiutarli a porre fine alla violenza, compresi i genitori e i leader locali.

La società può essere certa che continueremo a lavorare per mantenere la popolazione al sicuro. È in corso un’indagine e le prove raccolte verranno ora esaminate. Fox dice che coloro che sono stati identificati dovranno affrontare la pena di legge.

Legato alla Brexit e al funerale

I disordini arrivano dopo 23 anni del trattato di pace che pose fine alla guerra civile in Irlanda del Nord, noto anche come “disordini”. Più di 3.500 persone sono morte nel conflitto di 30 anni.

La polizia ha indagato se i disordini potessero essere collegati ai gruppi paramilitari filo-britannici UVF e UDA. Si dice che il primo abbia ucciso più di 540 persone durante gli anni di conflitti armati, terrore e vendetta nell’Irlanda del Nord, ma ha deposto la sua arma nel 2009.

Questa volta, i disordini sono legati all’attrito tra gruppi fedeli, cioè gruppi che sostengono l’Irlanda del Nord che rimane parte del Regno Unito, e diversi gruppi che vogliono un’Irlanda unita.

Si dice che anche l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea e le nuove frontiere doganali nel Mare d’Irlanda abbiano alimentato il conflitto. Inoltre, le violenze di questi giorni sono legate al fatto che i pubblici ministeri non hanno accusato nessuno di coloro che hanno partecipato ai funerali di un ex membro dell’IRA nel giugno 2020.

2.000 persone hanno partecipato al funerale, che ha avuto luogo mentre erano ancora in vigore le severe restrizioni della Corona.

READ  Benjamin Ingrosso difende sua sorella: - Svegliati ai messaggi di odio