sabato, Giugno 22, 2024

Razionamento dell'acqua per 10 milioni di persone a Bogotà – NRK Urix – Notizie e documentari esteri

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

La settimana scorsa, il sindaco di Bogotà ha imposto severe restrizioni e razionamenti dell’acqua. La città e i suoi dintorni sono stati divisi in nove zone, dove la fornitura d’acqua è stata completamente interrotta per 24 ore. Ciò colpisce poco meno di 10 milioni di persone.

Milioni di residenti della città fanno la fila per prendere l'acqua potabile dalle cisterne.

Foto: AP

La pioggia è mancata

Fenomeno climatico El Niño Secondo le Nazioni Unite, il 2023 e il 2024 sono tra i cinque anni più forti mai registrati. La combinazione di El Niño e del cambiamento climatico provocato dall’uomo fa sì che sempre più aree del mondo siano prive di acqua. La Colombia è uno dei paesi più colpiti.

Bacino idrico di San Rafael, Colombia

Il livello dell'acqua nel bacino idrico di San Rafael, fuori Bogotà, è del 15%. È una delle principali fonti di acqua potabile a Bogotà.

Fotografia: Fernando Vergara/AP

Ciò è particolarmente importante nella capitale Bogotà. La città si trova su un altopiano a 2.640 metri sul livello del mare nelle Ande settentrionali ed è considerata una delle capitali più alte del mondo. Tradizionalmente, questa è una zona dove piove molto.

Bogotà fa affidamento interamente sulla pioggia per riempire i suoi serbatoi d'acqua. Per molto tempo non piovve. Ciò significa che molti bacini idrici sono quasi vuoti e la città soffre di una grave siccità.

San Rafael Bogotà
Foto: AP

Nel bacino idrico di Choza, che fornisce il 70% dell'approvvigionamento idrico della capitale, c'è ora solo il 16,9% della capacità normale. Secondo il sindaco Carlos Fernando Galán Scrive: è questo il livello più basso degli ultimi 40 anni? BBC. Lo stesso vale per altri serbatoi che forniscono acqua alla città.

Bacino idrico di San Rafael, Colombia

La carenza d'acqua è grave a Bogotà. Di solito c'è molta pioggia nella zona a causa della sua posizione. Adesso non piove.

Fotografia: Fernando Vergara/AP

Totalmente dipendente dalla pioggia

Armando Sarmiento è professore di ecologia all'Università Javeriana di Bogotà. dice L CNN A differenza della maggior parte delle altre città, Bogotà fa affidamento interamente sull’acqua superficiale che riempie i serbatoi. Non ci sono possibilità di raccogliere l'acqua dal terreno nella zona collinare dove è ubicata la città. Ciò lo rende altamente vulnerabile ai periodi di siccità.

– Samiento dice: – I cittadini e il governo colombiano devono rendersi conto della portata di questo problema.

Carenza d'acqua a Bogotà

Il razionamento dell'acqua è iniziato giovedì della scorsa settimana. Il sindaco della città chiede alla gente di non versare una sola goccia d'acqua.

Fotografia: Luiz Gonzalez – Reuters

– Ora tutti si concentrano su ciò che tutti possono fare, come fare una breve doccia e non versare acqua. Ma il problema è molto più grande di questo. L’intero Paese, non solo Bogotà, deve prepararsi a crisi future che potrebbero essere molto peggiori di questa.

Il professore sottolinea che la capitale è una delle zone industriali più grandi del Paese.

– Come società, dobbiamo pensare in modo completamente nuovo al nostro consumo di acqua, dice alla CNN.

In Messico potrebbero essere colpiti 20 milioni di persone

Bogotá condivide il destino di Città del Messico, anch’essa colpita da diversi anni da carenza idrica a causa della riduzione delle precipitazioni dovuta ai cambiamenti climatici, combinata con una significativa crescita demografica e scarse infrastrutture.

Le riserve idriche sono pericolosamente basse nel sistema di Cotzamala, che fornisce acqua a più di 20 milioni di persone dentro e intorno alla capitale. Il sistema comprende tre serbatoi d'acqua.

La diga di Villa Victoria fa parte del sistema Cotzamala in Messico

La diga di Villa Victoria è uno dei tre bacini idrici del sistema Cotzamala. Lo stagno sta per prosciugarsi completamente.

Fotografia: Raúl Cunha/Reuters

La Commissione nazionale per l'acqua del Messico afferma che la situazione è diventata pericolosa. I calcoli effettuati dalla commissione mostrano che se la situazione non cambia, il sistema Cotzamala crollerà alla fine di giugno, secondo Bloomberg News. Repubblica Latina.



21/04/2024 ore 22.43

READ  Grecia: - Località di villeggiatura evacuate: - Fiamme

More articles

Latest article