lunedì, Luglio 15, 2024

Rifiuto di scaricare auto a bordo delle navi – E24

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

“Non è una questione di costi per Tesla, ma di controllo”, afferma Fredrik Wenger Solvang del sindacato dei lavoratori dei trasporti di Oslo.

Pubblicato: Pubblicato:

Decine di persone si sono radunate davanti allo slogan “Stans fagforeningknusing – Sostieni i lavoratori Tesla” a Youngstorget in occasione della Giornata internazionale di lotta dei lavoratori.

È difficile mobilitare le persone quando gli slogan su Gaza, sull’ospedale di Ulleval e sull’Ucraina occupano gran parte del luogo di ritrovo a Oslo.

Ma è in carica il segretario professionale Fredrik Wenger Solvang del sindacato dei lavoratori dei trasporti di Oslo, insieme ad altri rappresentanti dei conducenti dei trasporti norvegesi nel sindacato.

– È importante dimostrare che sosteniamo lo sciopero. Secondo lui è particolarmente importante quando si tratta di grandi gruppi internazionali che non seguono il modello di business norvegese.

Tesla ha sperimentato condizioni meteorologiche estreme dopo che il CEO Elon Musk vi è stato ripetutamente esposto pronunciato È totalmente contrario ai sindacati.

Continua a leggere E24+

La lotta contro Tesla

Avversari dei sindacati

Tutto è iniziato quando lo scorso autunno il sindacato IF Metall ha chiesto un contratto collettivo nelle officine Tesla in Svezia.

Tesla non sarebbe d'accordo su questo.

Elon Musk lo ha definito “pazzo” e ha rifiutato.

READ  Economia, Consumatore | Ti consigliamo di intraprendere questa azione ora: - Ogni mese puoi guadagnare di più

Così c'è stato uno sciopero in fabbrica, che ha portato anche ad atti di simpatia, che hanno spinto Tesla a intentare una causa contro la Svezia e Postnord.

Il conflitto si è esteso alla Danimarca, alla Finlandia e alla Germania – e qui in patria i laburisti e il sindacato hanno cercato di discutere la sindacalizzazione con Tesla Norvegia.

La Oslo Transport Arbeiderforening è stata implicata nel rifiuto di scaricare le auto Tesla sulle navi dirette in Svezia.

Winger-Solvang dice che intendono continuare a farlo.

– Ha dimostrato che non è una questione di costi di Tesla, ma di controllo di tutto.

Per portare le auto in Svezia, le auto devono ora attraversare la Germania, cosa che secondo Wenger-Solvang deve costare molto.

– Si rende conto che qualcosa non va

Dal podio, lo svedese Emil Mum-Röneborg del comitato giovanile dell'IF Metall ha parlato dello sciopero, che ora si estende oltre i confini nazionali.

– Non importa se è l'uomo più ricco del mondo. Quando le aziende straniere non seguono le regole svedesi, reagiamo, dice a tutti quelli che sono venuti a Youngstorget.

Il 1° maggio di quest'anno a Oslo sono stati pronunciati in totale 13 slogan.

Il capo dipartimento della federazione Merith Solberg afferma che la lotta per i contratti collettivi è una battaglia importante e comune.

È sostenuto da Magne Glemdahl, che è in pensione ma in precedenza ha ricoperto una posizione di leadership nella Confederazione sindacale svedese, che fino allo scorso anno lavorava specificamente per organizzare i lavoratori Tesla in Norvegia.

-Tesla è anti-sindacato. Quando lì non ci veniva nemmeno permesso di entrare nei luoghi di lavoro, sapevamo che qualcosa non andava, dice Glemdal.

READ  Il Nasdaq ha avuto il miglior primo semestre dal 1983: Apple ha superato i 3.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato

Descrive il posto di lavoro come un “sistema usa e getta”.

Elon Musk aveva precedentemente affermato che “i sindacati creano naturalmente negatività sul posto di lavoro”.

Alla domanda se seguire le leggi svedesi, pagare buoni salari e offrire azioni ai dipendenti non sia sufficiente, come dice Musk, Wing Solvang dell’Associazione dei lavoratori dei trasporti di Oslo ha risposto di no.

– NO. Questa è la risposta semplice.

More articles

Latest article