sabato, Giugno 22, 2024

Teatro, comico | Rivela una nuova collaborazione: il sabotaggio deve essere fatto apposta

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

La commedia di successo “Peter Pan Goes Wrong” ha preso d'assalto Broadway per diversi anni e, dopo essere stata un successo anche in Svezia, è ora chiaro che “Peter Pan Goes to Hell” arriverà in Norvegia.

Con Béart Helmeland come produttore, la formazione stellare composta, tra gli altri, da Atle Antonsen, Trond Fossa, Seu Anita Andersen, Niels Ingar Aaden, Vidar Magnussen e Christine Grandsen creerà follia sul palco nel nuovo anno.

– Quando vedrai questa squadra stellare che giocherà allo Chateau Neuf dopo Natale, non c'è dubbio che sarà un “enorme successo” che tutti dovranno vedere. Lo spettacolo in sé è molto divertente e quando inseriamo i nostri amati profili che conosciamo da diversi programmi TV, il pubblico lo adorerà, dice a Netavisen Bjarte Helmeland (54 anni).

Leggi anche

Jenny Jensen si è sposata per la quinta volta: – Assolutamente affascinante

Il sabotaggio deve essere intenzionale

“Nello spettacolo, il pubblico incontra uno strano ma cordiale gruppo di attori dilettanti che insieme reciteranno la classica storia di Peter Pan, ma anche prima che si alzi il sipario, incontrano problemi”, si legge nel comunicato stampa.

La tendenza a mettere in scena spettacoli teatrali in cui gli attori sabotano deliberatamente lo spettacolo è iniziata a Londra nel 2012, quando “The Play That Goes Wrong” è diventato un grande successo.

Quando Helmeland è stato incaricato di ricreare il successo in Norvegia, aveva ben chiaro ciò che era più importante per lui:

– Formare un buon gruppo che volesse suonare insieme era più importante che pensare a chi avrebbe interpretato quali ruoli. Eravamo interessati soprattutto a creare una buona dinamica. “Quindi ho avuto sicuramente un ruolo importante nel gioco”, spiega Helmeland.

READ  Axel Henie parla dell'ambiente della droga quando è cresciuto:

Atle Antonsen (54) interpreta il narratore della produzione. È pieno di elogi per il prossimo progetto:

– Alla fine è una commedia catastrofica. “Inizia male e poi peggiora, quindi penso che sarà molto divertente”, dice Antonsen a Nettavisen.

Leggi anche

Jenny Skavlan dopo l'incidente: – Vive una vita completamente diversa

– C'è qualcosa di umano in questo

Dimenticare una battuta o fare qualcosa di sbagliato sul palco è solitamente il peggior incubo di un attore.

Il fatto che gli errori vengano commessi di proposito trova una buona risonanza nell'attore Vidar Magnussen, che attualmente partecipa alla serie TV “The Game” su TV 2.

– C'è qualcosa di profondamente umano nel commettere errori, quindi c'è qualcosa di carino in essi, dice Vidar Magnussen (46 anni) a Netafsen.

Leggi anche

Jenny Skavlan dopo l'incidente: – Vive una vita completamente diversa

In questa produzione è previsto che le cose vadano storte sul palco, ma non è ancora escluso che possano essere commessi più errori del previsto.

– Speriamo che questo non accada qui. La cosa peggiore che potrebbe succedere qui è che la gente rida fino a morire, sorride Helmeland.

More articles

Latest article