Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Rosso a Wall Street: Nvidia ha aperto la strada al crollo della tecnologia su larga scala

Rosso a Wall Street: Nvidia ha aperto la strada al crollo della tecnologia su larga scala

Mercoledì tutti i principali indici statunitensi hanno chiuso in rosso.

  • L'indice Standard & Poor's 500 ha chiuso in ribasso dello 0,6% a 5.022,22 punti.
  • L'indice tecnologico Nasdaq ha chiuso in calo dell'1,15% a 15.683,37 punti.
  • Il colosso industriale Dow Jones è sceso dello 0,12% a 37.752,52 punti.

Il VIX, noto anche come indice della paura, ha chiuso in ribasso dello 0,98% a 18,22.

I titoli di stato statunitensi con scadenza a dieci anni, detti anche “dieci anni”, sono scesi dell'1,59% e alla chiusura hanno raggiunto il 4,58%.

Il perdente di oggi: la tecnologia

Azienda gigante Nvidia Mercoledì le azioni sono scese del 3,3%, trascinando con sé diversi grandi giganti della tecnologia.

Netflix Ha chiuso la giornata in ribasso dello 0,6%. morto 0,8%. mela 0,6% e Microsoft 0.4 per cento.

Gli investitori stanno “riducendo i tagli ad alcune società giganti”, ha affermato Kevin Gordon, capo consulente per gli investimenti di Charles Schwab. CNBC. “Penso che gli investitori stiano iniziando a vedere che anche altre parti del mercato stanno andando bene”, ha aggiunto.

Nel frattempo, sebbene meno del 10% delle società dell’S&P 500 abbia finora pubblicato i propri rapporti trimestrali, più di 3 società su 4 superano le aspettative di Wall Street, riferisce FactSet.

Un forte calo dei prezzi del petrolio

Mercoledì mattina i prezzi del petrolio sono scesi significativamente. Il prezzo di chiusura del petrolio del Mare del Nord è sceso del 3% a 87,3 dollari al barile, mentre il prezzo del greggio West Texas Intermediate è sceso del 3,16% a 82,6 dollari al barile.

Secondo i rapporti, il calo del greggio Brent è in gran parte dovuto all'ottimismo sul fatto che Israele mostrerà moderazione nella sua risposta al recente attacco missilistico iraniano. Dall'interno del mercato.

READ  La Borsa di Oslo si è conclusa: dieci titoli sono aumentati di due cifre

Nel frattempo, la Bank of America avverte che i prezzi del petrolio potrebbero aumentare in modo significativo e alla fine raggiungere i 130-150 dollari al barile, se il conflitto in Medio Oriente dovesse intensificarsi ulteriormente.

Le azioni di Trump hanno registrato un nuovo rimbalzo

Speciale Donald Trump Gruppo Trump Media e Tecnologia Si è ripreso di nuovo dopo due giorni di forti cali, dopo che la società ha annunciato un importante investimento nello streaming video, un settore estremamente costoso, in cui giocatori come Disney lottano per ottenere un buon rapporto qualità-prezzo.

Mercoledì le azioni hanno registrato una correzione al rialzo del 19%. Dal picco, il titolo è sceso di quasi il 70%.

Era anche uno dei pochi punti luminosi quel giorno United Airlines– Il titolo è salito di ben il 16% dopo risultati migliori del previsto.