Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Royceland sul podio a fine stagione: – Un sogno

Holmenkollen (VG) Marte Olsbu Røiseland (31) ha inseguito la sua prima vittoria a Holmenkollen, ma con così tanti ostacoli da affrontare, la vincitrice della Coppa del Mondo si è dovuta accontentare del terzo posto nella combinata di partenza.

Tre su tre: Marte Olsbu Røiseland non era sul podio a Holmenkollen prima di questo fine settimana. Lì è dovuta salire sul podio in tutte e tre le gare.

Aftenposten collabora con VG-sporten. Quindi, come lettore Aftenposten, riceverai anche articoli e servizi creati da VG.

Marte Olsbu Røiseland ha raggiunto la fine della Coppa del Mondo a Holmenkollen con due obiettivi: vincere la Coppa del Mondo assoluta e salire sul podio della nazionale norvegese per la prima volta nella sua carriera.

Venerdì, dopo, il podio era ai box Terzo posto allo sprintE dopo sabato era secondo nell’inseguimento proprietario generale Garantito anche il Mondiale.

Pertanto, i due obiettivi pre-stagionali sono stati già superati con un inizio comune domenica, e lì Rosland è arrivato terzo quando il francese Justin Brisaz-Boucher è salito in cima. Come hai fatto alle Olimpiadi.

Oggi è stata la prima volta che ho potuto uscire e divertirmi. Con il pettorale giallo, la famiglia e il pubblico norvegese in casa. Røiseland dice a NRK che era un sogno.

Dopo le Olimpiadi di Pechino con tre ori e due bronzi, Rosland ha parlato dell’incertezza sul fare di più e, dopo la fine della stagione, ha detto che non poteva sopportare di credere che la partenza congiunta di domenica potesse essere la sua ultima gara.

READ  Calcio, sport | Kristoffersen si aggiorna ancora di più con la Salernitana

– Ho sofferto di molte malattie nella mia carriera. Pertanto, voglio essere un po’ a casa e pensare prima. Lasciati trasportare dalle persone che ami e vedi se ci sono nuovi obiettivi allettanti, dice.

Røiseland è partito alla grande con un full al primo colpo e nel secondo round l’atleta di Froland ha stabilito una velocità elevata. Poi ho anche fatto qualche metro, ma sono stati portati dentro e c’era un grande gruppo che si è riunito per sparare di nuovo.

C’era un ostacolo davanti a Røiseland, ma con un altro full house al terzo colpo, era in lotta per la vittoria fino al quarto e ultimo colpo.

L’austriaca Lisa Teresa Hauser ha fatto buoni progressi, ma quando l’ha persa una volta, ha aperto l’opportunità agli inseguitori. Braisaz-Bouchet ha preso la massima cura e ha tirato in vantaggio.

Per Rossland c’era prosperità, ma anche Ingrid Landmark Tandrifold era in lotta per la vittoria. Con quattro colpi nei primi quattro tiri, c’era una potenziale vittoria nel piatto prima del colpo finale. C’è stato un boom e Tandrifold è arrivato sesto e con esso l’ultimo posto agli Awards and Flowers Awards.

Soddisfatto dei fiori in casa, Tandrifold ha detto a NRK che era molto infastidito dalla fioritura nell’ultimo scatto.

Røiseland è partito dal quarto tiro al quarto, ma è salito al terzo nell’ultimo round. D’altra parte, nessuno ha potuto fare nulla per Brize-Boucher e il 25enne ha ottenuto la sua quarta vittoria in carriera.

– Amo la Norvegia e l’atmosfera qui. Sono molto lieto di concludere la mia vittoria qui a Holmenkollen, afferma Brisaz Boucher per NRK, e non vedo l’ora di incontrare il re Harald V.

READ  Fai un'offerta allettante per Edinson Cavani
Vinto: Justin Brisaz-Boucher è salito in cima alla fine della stagione a Holmenkollen.

Sebbene la Coppa del Mondo sia già stata decisa prima dell’ultima gara, c’è ancora una palla da distribuire: la Common Start Cup.

L’italiana Dorothea Ferrer era in testa con tre punti di vantaggio sulla svedese Elvira Oberg prima della gara, ma con la dodicesima posizione di domenica è arrivata la vittoria di Ferrer. Invece, Bris-Boucher è venuto dal mare profondo e ha vinto la Joint Starting Cup.

Perché con la sua vittoria la francese aveva 60 punti, poi Auberg ha dovuto finire tra le prime quattro per restare indietro. Anche lei era così, ma in gara gliel’ha chiesto la sua compagna di squadra Lynn Pearson ed è finita quinta.

Così, la coppa di partenza congiunta per Oberg e circa 100.000 corone.