Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Seadrill riceve l’approvazione del tribunale per il salvataggio

Un tribunale fallimentare di Houston ha approvato il piano della società di perforazione Seadrill di riorganizzare l’azienda. Viene fuori da una lettera alla Borsa di Oslo venerdì sera tardi.

Il piano delinea una tabella di marcia per Seadrill per tenere sotto controllo il debito, ora che la società ha già il sostegno della maggioranza dei creditori.

– Siamo contenti di questo sviluppo, il che significa che stiamo uscendo dal capitolo 11, afferma il CFO Grant Creed nel rapporto.

Il capitolo 11 significa che la società è soggetta a protezione temporanea in caso di fallimento.

Creed sostiene che la corte ha approvato il programma della società e ha dato alla società il permesso di approvare un voto dei creditori, che secondo lui aprirà un significativo miglioramento del bilancio nei conti.

Questo è il piano

Con la vittoria di Seadrill, l’azienda può iniziare a raccogliere un sostegno più ampio per il piano presentato il 24 luglio. I punti principali del piano sono convertire il debito della banca da 5,6 miliardi di dollari a 750 milioni di dollari e dare ai creditori il diritto di contribuire per primi con un nuovo prestito di 300 milioni di dollari. In cambio, i finanziatori detengono il 99,75 percento delle azioni della società, mentre i proprietari esistenti, incluso Frederiksen, ottengono le restanti briciole.

Ma sarà coinvolto anche il principale proprietario John Frederiksen, che ha combattuto per Seadrill per completare una seconda ristrutturazione dal 2018 senza smantellarla: sta contribuendo con un prestito convertibile di $ 50 milioni che potrebbe dargli il 5% del capitale.

READ  Prima finale olimpica dopo Usain Bolt: oro italiano

Il piano è sostenuto dal 58% dei creditori, ma richiede i due terzi di ciascuno dei 12 prestiti della società.

combattere le aquile

Da quando Seadrill ha dichiarato bancarotta a febbraio, la società di hedge fund Strategic Value Partners si è distinta come il creditore più aggressivo.

Il vicepresidente senior ha spinto fino in fondo affinché Seadrill vendesse impianti di perforazione e, soprattutto, alla società di perforazione di SVP, Dolphin Drilling, che ha presentato diverse offerte negli ultimi mesi.

SVP possiede solo il tre per cento del grande debito bancario di Seadrill, ma ha usato tutto il denaro che aveva come creditore prima del caso in Texas. Negli ultimi mesi, il conflitto si è intensificato tra le due parti, con Seadrill che ha descritto il vicepresidente senior come un “prestatore ostile” che cerca di rintracciare il salvataggio.

Giacente. “Urlando carenze legali”. Un disgustoso spreco di risorse. Così gli avvocati di Seadrill hanno descritto il loro creditore SVP, guidato da Victor Khosla.

SVP’s Dolphin – una società nata dopo il fallimento di Fred. Olsen Energy nel 2019 – Si è unito al gigante Transocean per fare un’offerta su tutte le piattaforme Seadrill. Coinvolto anche un terzo partner, precedentemente sconosciuto. Ma DN in precedenza aveva scritto che si trattava della società di perforazione egiziana ADES.(Termini)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che conduce direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.

READ  Sviluppo misto a Wall Street: il declino delle compagnie petrolifere