Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Si ammalò cronicamente dopo la gravidanza

Si ammalò cronicamente dopo la gravidanza

Quando Saoirse Loren del West Sussex ha ottenuto due righe nel test di gravidanza, è rimasta sorpresa, affettuosa ed entusiasta di essere incinta del suo primo figlio.

Ma quello che doveva essere un momento divertente si è trasformato presto in un incubo.

Il 25enne ha detto a Jam Press: “Non ho mai sperimentato niente di peggio di così”.

Rinchiuso per settimane: lasciato morire


Un mare di preoccupazioni

La gravidanza di Saoirse è iniziata con il botto. Si sentiva estremamente nauseata dalla mattina alla sera e si sentiva costantemente male.

Di fronte a Jam, ha affermato di essere stata costretta a letto e di aver vomitato per 22 settimane di fila.

– Mi ha fatto sentire stanca, malnutrita e stanca, racconta all’agenzia di stampa.

La venticinquenne afferma di aver perso peso, di aver subito danni da acido all’esofago e ai denti e ha descritto l’intera seduta come quasi insopportabile.

Tuttavia, sperava che la sua seconda gravidanza andasse meglio e, poco dopo aver dato alla luce il suo primo figlio, rimase di nuovo incinta.

Tuttavia, è andata allo stesso modo. Ancora una volta era costretta a letto, si sentiva nauseata ed era cronicamente esausta.

– Mi ha dato un mare di preoccupazioni. “Non potevo lavorare e uscivo raramente perché ero molto malata”, dice.

NB: Impressione potente: uno squalo incinta morde un sub. TV non-stop con Sunder Ram e Christian Wehouse. Abbiamo creato il miglior spettacolo virale in Norvegia che ti offre le clip più incredibili da non perdere ogni giorno.
Mostra di più

Grandi problemi

Durante la sua prima gravidanza, Saoirse stessa non si rese conto che una forte nausea era insolita. Ecco perché non ha chiesto aiuto. Ma quando durante la seconda gravidanza si ammalò altrettanto, parlò dei suoi problemi con l’ostetrica.

Mi ha detto che molto probabilmente soffro di una grave nausea da gravidanza, chiamata iperemesi, dice Lijam.

READ  tempo, tempo | Sono previsti forti venti su gran parte del Paese: i meteorologi hanno lanciato l'allarme

La malattia acuta della gravidanza colpisce solo un piccolo numero di donne incinte, Scrive Hils-Norge. Provoca grave nausea e dolore intenso che richiedono cure mediche.

La condizione può portare a carenze nutrizionali o malattie nella madre e nel feto. Dall’1 al 3% delle donne incinte sviluppa iperemesi.

Dopo aver dato alla luce il suo secondo figlio, Saoirse era ancora molto stanca ed esausta. Soffriva un forte dolore al piano intermedio e vomitava ancora molto. Così, la donna di 25 anni ha chiamato il suo medico, che l’ha indirizzata a un gastroenterologo.

Lì fu accertato che Sawiris soffriva di gastroparesi, una malattia cronica dello stomaco. Inoltre, come conseguenza diretta del vomito, aveva un’ernia esofagea.

Dare la pillola abortiva ad una donna incinta

Dare la pillola abortiva ad una donna incinta


– serio

La gastroparesi presenta sintomi non specifici, ma nausea, vomito, gonfiore di stomaco e dolore addominale sono tra i disturbi più comuni. Secondo l’Associazione medica norvegese.

Questa condizione può avere gravi conseguenze come una ridotta qualità della vita, una minore partecipazione alla forza lavoro e una maggiore necessità di assistenza sanitaria. Inoltre, la gastroparesi si divide in grado lieve, compensato e grave: nell’ultimo grado la persona deve essere alimentata tramite un sondino per mantenere alto il peso.

“Mi sveglio malato ogni mattina e mi sento completamente dipendente dai farmaci”, afferma Sawiris Lajam.

Alcuni giorni non riesce a stare in piedi. Spesso è difficile stare al passo con i bambini.

– Mi spezza il cuore il fatto di non poter essere la madre che meritano. Soffro di anemia costante, soffro di tremori, vertigini e stanchezza estrema, il che significa che ho a malapena le forze per affrontarli.

READ  La bolla più grande della mia carriera

Saoirse dice che non vorrebbe che nessuno passasse quello che fa lei. La giovane spiega di amare i suoi figli più di ogni altra cosa al mondo, ma rivela di “aver fatto molto per sfuggire all’inferno di dolore di cui soffre”.

Vuole evidenziare la questione per avvisare gli altri.

– Non sapevo nulla di tutto questo quando sono rimasta incinta, e presumo che ci siano anche molti altri che non lo sanno. Lei commenta: È importante essere consapevoli dei sintomi e cercare aiuto tempestivamente.