Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Sì, puoi fidarti dei consigli nutrizionali norvegesi – rbnett.no

Sì, puoi fidarti dei consigli nutrizionali norvegesi

Nella serie di articoli di Romsdal Podstick sulle linee guida dietetiche norvegesi, l’articolo di martedì riguardava il latte. Quello che dovrebbe essere un tentativo di esaminare criticamente le linee guida nutrizionali dettagliate cade a terra quando l’intero caso si basa su un caso che porta il messaggio principale: “Funziona per me”. Chi ha bisogno di fare ricerche finché tutto sembra migliore finché si smette di mangiare latte e glutine?

La nutrizione è una scienza a cui tutti possono pensare da tempo. Siamo stati bombardati da suggerimenti e consigli non qualificati, non ultimi sui social media, e ora purtroppo possiamo leggerne alcuni in una serie di articoli su molti dei più grandi giornali del paese.

L’impressione che si ha in quest’ultimo caso è che non sia importante bere latte – sì, potrebbe anche essere saggio eliminare il latte dalla dieta. Dopotutto, lo affermano sia il ricercatore di Harvard che il medico che lavora per promuovere una dieta vegana. Le linee guida dietetiche norvegesi raccomandano il latte sulla base di una valutazione obiettiva di un’ampia ricerca internazionale su dieta e salute, purtroppo affogando una miscela di miti e idee personali sui cambiamenti dietetici che portano a cosa.

La risposta del Dipartimento della Salute norvegese alle accuse è quasi nascosta in un riquadro in fondo all’articolo. È un peccato che l’articolo esprima un disaccordo professionale quando la verità è che la stragrande maggioranza delle persone con un’istruzione superiore in nutrizione sostiene le linee guida dietetiche norvegesi.

Poco si sa sullo iodio

Il Norwegian Nutrition Council raccomanda un’assunzione giornaliera di latticini a basso contenuto di grassi, ulteriormente limitata a 3 porzioni. Come notato dal direttore del dipartimento della direzione norvegese della salute, Linda Granlund, i prodotti lattiero-caseari ci aiutano ad ottenere abbastanza calcio, vitamina B12 e iodio, tra gli altri. Oltre al pesce di mare bianco, anche il latte e i latticini sono le maggiori fonti di iodio nella nostra dieta. Questi sono anche due gruppi di alimenti di cui i norvegesi mangiano sempre meno, secondo gli sviluppi della dieta norvegese.

READ  Membro della settimana di Tekna: - Hai scritto che il database è molto impreciso

Contrariamente a quanto si può affermare nell’articolo, molti professionisti esprimono preoccupazione per questo sviluppo, proprio per le conseguenze che una grave mancanza di assunzione di iodio può avere sulle donne in gravidanza e in allattamento e su quelle che stanno pianificando una gravidanza.

Sebbene Tanya Kalchenko, capo operatore sanitario per una dieta vegana, creda che il latte possa essere sostituito solo con bevande a base vegetale, non ha menzionato che ci sono alcune bevande vegetali alternative sul mercato norvegese che contengono iodio. Inoltre, ci sono ancora molte giovani donne che non sanno perché dovrebbero assumere abbastanza di questo nutriente. Questo non significa che devi mangiare solo pesce bianco o latticini per ottenere iodio (o qualche altro nutriente), ma quando c’è un grave problema di salute pubblica, è sorprendente che qualcuno che si definisce un operatore sanitario elimini così facilmente una fonte grande e semplice È economico, nutriente e facilmente accessibile come il latte.

Il calcio mantiene lo scheletro

Il fatto che abbiamo un alto tasso di fratture ossee in Norvegia non significa che non importa se beviamo latte o no. Al contrario, il latte è la più grande fonte di calcio e il calcio è importante per il mantenimento dello scheletro. La ricerca astratta mostra che ci sono buone prove che mangiare latticini aiuta a costruire ossa forti. In altre parole, potresti voler seguire i consigli nutrizionali per l’assunzione giornaliera di latticini a basso contenuto di grassi.

A nostro avviso, non è una discussione sui consigli nutrizionali basati sulla ricerca di cui abbiamo bisogno, ma piuttosto unire tutte le forze buone per aiutare le persone a rispettarli.

READ  Nuova vita nel vecchio negozio

Ida Berg Hogg, direttrice dell’ufficio informazioni sui prodotti lattiero-caseari

————-

Vuoi scrivere sull’argomento? Posta qui il tuo SMS!

Vuoi scrivere post per i lettori? Inserisci qui il tuo messaggio!

Qui troverai il significato del dibattito sul Nord Ovest – Il nuovo portale d’opinione di Rbnett