Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Sicurezza al Telemark | lotta di classe

Una stanza è stata sigillata, diversi nomi sono stati presi dal poster e due opere d’arte sono state nascoste sotto le lenzuola.

È uno spettacolo insolito per il pubblico incontrarsi alla House of Commons, la Momentum Biennale di quest’anno a Moss: due opere sono ricoperte da arazzi.

– È pazzesco il modo in cui si comporta la Biennale, dice l’artista polacco Karol Radzewski, che sta dietro a una delle due opere.

– Ho chiesto loro di rimuovere il lavoro dalla galleria. Questo non è un progetto completo e non dovrebbero aprirsi. Questo è molto carino.

L’altra opera coperta è un’installazione della senatrice italiana Marinella.

Non può essere coperto. Ho chiesto più volte al regista di non coprire l’arte, ma di rispettare il mio desiderio di non mostrarla, racconta a Clasakampin.

“apertura delicata”

Nelle ultime settimane, c’è stata una tempesta intorno al Momentum Art Festival, che si tiene a Moss. Pochi giorni prima dell’inaugurazione, il 12 giugno, è stato licenziato il capo curatore della Biennale, Theo Mario Coppola. Ma senza un curatore – Coppola pensava che la Biennale non ci fosse, e Momentum ha rimandato l’apertura a tempo indeterminato.

Coppola ricevette presto sostegno. 10 dei 27 artisti, tra cui Karol Radziszewski e Marinella Senatore, hanno scritto una dichiarazione di sostegno chiedendo il ripristino del curatore. Diversi hanno affermato che avrebbero ritirato i loro lavori se Coppola non avesse ottenuto il lavoro.

READ  Abbiamo bisogno di nuovi studenti di conoscenze infermieristiche

Nonostante ciò, la biennale si è aperta il 26 giugno, con una sala chiusa, meno nomi di artisti sul sito e due opere nascoste sotto le carte.

Costume da fantasma: “The Gay Archives Institute” di Carol Radzewski.

In una e-mail a Klassekampen, il consulente per le comunicazioni di Momentum, Anders Graham, ha scritto che a febbraio avevano concordato con il curatore di effettuare una “piccola apertura” a causa della pandemia.

“Il motivo per cui abbiamo coperto il lavoro di Carol Radzisky e Marinella Senator è che stiamo ancora aspettando che gli elementi siano completati”, ha scritto Graham, aggiungendo che la pandemia li ha messi in una posizione difficile.

Avrebbe dovuto essere rimandato

“Perché fai entrare la stampa e il pubblico in una mostra dove non è chiaro cosa è incluso? È assolutamente incredibile, che non siano rimasti chiusi ancora un po’!”

Accesso negato: dall’altra parte del sipario c’è la canzone “Agrimensura” di Maria Njeim.

Questa è stata la reazione della critica d’arte della NRK Mona Pahle Bjerke allo spettacolo durante la trasmissione P2 News di martedì mattina.

– Le cose erano incomplete. Hai una galleria in cui non è chiaro quali opere siano incluse, dice Bjerke a Klassekampen, almeno non l’ho testato prima.

Due artisti volevano che le loro opere fossero dipinte, invece coperte. È abbastanza?

– no non credo. L’apertura avrebbe invece dovuto essere posticipata per un tempo più lungo e chiarito quale degli artisti si sarebbe ritirato, dice Birke.

Anders Graham in Momentum afferma che “stanno affrontando un enorme afflusso di pubblico che vuole vivere lo spettacolo”.

READ  Vuoi il tuo schema di supporto per la letteratura della conoscenza

“Le persone hanno bisogno di incontrare e sperimentare l’arte e la cultura, ed è importante per noi tenere le porte aperte”, ha scritto in una e-mail.