lunedì, Luglio 22, 2024

Simon Cowell si rammarica di aver concesso ai One Direction i diritti sul nome

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

Foto: Ian West/Pennsylvania Images/NTB

Il magnate della musica che ha creato la boy band farà qualcosa di diverso.

Simon Cowell (64) ha riunito il gruppo nel 2010 nello show americano The X Factor.

Recentemente è apparso sul podcast “Diari dell’amministratore delegato» con il conduttore Stephen Bartlett su YouTube, dove ha detto di essersi pentito di aver lasciato che la band possedesse i diritti sul nome degli One Direction.

“L’unica cosa di cui mi pento è che avrei dovuto avere quel nome”, ha detto Simon.

– Possiedono il nome. Avrei potuto fare una serie animata o qualcosa del genere. Quindi se ascolti gli One Direction, te li ricomprerò!

Fotografia: Kevin Winter/AFP/NTP

Dopo la competizione canora nel 2010, è diventato il manager della band firmandoli per la sua etichetta discografica Syco Music.

Il gruppo, composto da Harry Styles (30), Zayn Malik (31), Liam Payne (30), Niall Horan (30) e Louis Tomlinson (32), è diventato una delle boy band più vendute di tutti i tempi.

Tuttavia, nel 2015, Zayn se ne andò per intraprendere la carriera da solista e un anno dopo la band si sciolse definitivamente.

Cowell dice nel podcast che ha intenzione di lanciare un nuovo concorso quest’anno per trovare la prossima big boy band, perché crede che nessuno abbia eguagliato il successo degli One Direction da allora. Questa volta non commetterà lo stesso errore per quanto riguarda i diritti sul nome della band.

Louis Tomlinson e Niall Horan hanno recentemente scritto di aver “seguito” Simon Cowell su Instagram dopo essere apparso sul loro podcast. il Sole.

READ  Creatore di "The Last of Us" sul finale: - Molto intenso

More articles

Latest article