Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Skaar, Spellman |  Scar ha ricevuto un incarico prestigioso: – In modo molto casuale

Skaar, Spellman | Scar ha ricevuto un incarico prestigioso: – In modo molto casuale


Hilde Skaar (25), conosciuta come l'artista Skaar, è diventata un nome ben noto nelle classifiche norvegesi e nell'industria musicale. Con oltre 50 milioni di stream su Spotify, e un tour europeo alle spalle, può vantare parecchie note.

Ha venduto il doppio disco di platino con il suo singolo di debutto “Higher Ground” all'età di 19 anni, e il suo album “The Other Side of Waiting” del 2020 ha portato a diverse nomination a Spellemann.

Leggi anche: Spelman 2023: questi sono i candidati

Il suo ultimo album, “Mad Woman, Pt. 1”, ha ricevuto molta attenzione per i suoi testi oscuri e onesti sulla violenza sessuale, tra le altre cose. Inoltre, ora c'è stato un altro round di nomination per Spelman.

Questa volta nelle categorie “Uscita dell’anno” e “Cantautore dell’anno”.

-Si sente molto male. Non pensavo che sarei stato nominato per qualcosa. È bello anche vedere gli altri candidati, perché sono persone che ammiro davvero. “Quindi mi sento molto fortunata”, ha detto a NetVision durante l'annuncio delle nomination all'inizio di questo mese.

Ma non è stato solo con il suo ultimo album che Scar si è fatta un nome l'anno scorso. Il 25enne ha ricevuto un incarico molto prestigioso all'inizio di quest'anno.

Dai vita alla canzone olimpica

Lo scorso febbraio sono trascorsi 30 anni da quando tre milioni di norvegesi si sono seduti davanti agli schermi televisivi per assistere alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici del 1994 a Lillehammer.

Lì hanno sentito Sissel Kyrkjebø cantare la canzone olimpica “Se ilden lyse”.

In occasione del 30° anniversario, il produttore di abbigliamento norvegese Dale ha riproposto la famosa giacca olimpica, e allo stesso tempo ha rilasciato una nuova versione del grande battitore olimpico, che Skar ha avuto l'onore di interpretare.

READ  Natalie Portman: - Circolano voci sull'infedeltà

“Lasciarmi ripercorrere una canzone con cui sono cresciuta è molto divertente, ma è anche molto casuale”, ride.

-Sono così felice che me lo abbia lasciato fare. E aggiunge: “Mi sono affezionata moltissimo a questa canzone”.

Ascolta la versione di Scar della canzone qui sotto!

Piccolo segno di Kyrkjebø

Per Scar non è solo speciale interpretare la canzone in sé, ma è anche la prima volta che l'artista canta nel suo dialetto.

-Di solito canto in inglese. “Quindi questa è la mia prima uscita in cui mostro il mio vero io”, dice Skar a Nettavisen.

Inoltre, sottolinea che la sua versione è più ridotta rispetto al potente inno olimpico.

– Ecco perché è stato davvero divertente poterne realizzare la mia versione.

– Hai ricevuto qualche commento da Sissel Kyrkjebø?

“Ho sentito solo di sfuggita che ha scritto in un'e-mail che era fantastica”, dice Scar.

Quando Nettavisen si rivolge all'acclamata artista per sentire il suo pensiero sull'interpretazione, non nasconde il fatto che la versione di Skaar è stata un enorme successo.

– Penso che il modo in cui Scar ha eseguito e cantato “Se ilden lyse” sia emozionante ed evocativo. È sempre divertente sentire quando qualcuno riesce a dare nuova vita a una canzone e farne un successo, dice Sissel Kyrkjebø a Nettavisen.

Per quanto riguarda l'uscita della canzone, il venticinquenne ha ammesso che il processo di realizzazione della canzone per Kirkgebo a volte è stato difficile.

– È una canzone molto famosa, ma è stato molto divertente trovare l'essenza della canzone. La versione del 94 è fantastica, mentre la mia versione è più nostalgica, con più enfasi sulla melodia e sui testi. “Questo mi fa ricordare la mia infanzia”, ​​ha detto in un comunicato stampa.

READ  Ha scelto il re Carlo invece del principe Harry

Doppio filtro Spelman

Come accennato in precedenza, Skaar è stato nominato in due categorie piuttosto generose per il Premio Spellemann di quest'anno. “Scrittore dell'anno” e “Cantautore dell'anno” sono due premi che, a suo avviso, rientrano nella maggior parte delle categorie in cui un musicista può essere riconosciuto.

– Lo sento soprattutto quando scrivo canzoni, perché forse è lì che posso essere insicura di me stessa, dice e continua:

Cantare sta andando bene, ma scrivere canzoni è qualcosa che va e viene a ondate. Quindi di tanto in tanto posso avere dei “bassi bassi” in cui penso che non scriverò mai più una bella canzone.

Scar inoltre non nasconde il fatto di ammirare altri artisti nominati nella stessa categoria.

– Sono molto orgoglioso di essere stato nominato per il premio “Cantautore dell'anno”. Con qualcosa come Michelle Olestad, che è una cantautrice e artista straordinaria. Poi ci sono Sisinando e Lars Vollar, due dei pionieri dell'industria musicale, con cui sono cresciuto. E' completamente pazzo.