Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

SNIKTITT: Dungeons & Dragons: Alliance of Darkness

Dopo molti anni di assenza, torna la serie Dark Alliance. Con uno studio di sviluppo nuovo e relativamente non testato dietro le gru, non è bello sapere cosa abbiamo in serbo, ma siamo stati molto fortunati a giocare con Kevin Neibert – il capo progettista del progetto – e alcuni altri giornalisti per vedere cosa questo gioco imminente è tutto.

La serie Dark Alliance inizia come Un balzo in avanti per gli esperti di interazione e giochi di ruolo di Black Isle. Avendo creato una serie di giochi di ruolo per PC pesanti e ingannevoli che offrivano buone storie e un’interpretazione il più fedele possibile delle regole specifiche di Dungeons & Dragons, Dark Alliance era qualcosa di completamente diverso. Lo studio di sviluppo Snowblind è stato incaricato di creare un gioco incentrato sull’azione per la console, in cui il multiplayer era un elemento chiave.

Il gioco è diventato qualcosa di molto diverso da quello che uno o due puristi potrebbero pensare che meriti di portare il nome di Dungeons & Dragons, ma è ancora un successo abbastanza grande da avere un sequel che ha ampliato il concetto di alcune tacche. Una terza partita era in cantiere, ma non si è concretizzata quando le cose sono andate male con Interplay in quel momento, e Black Isle dopo un quarto ha dovuto chiudere i battenti.

Giochi di ruolo in collaborazione con focus


Il quadrifoglio che incontriamo nell’Alleanza Oscura. Foto: Giochi di Tuque

Bene, dopo tanti anni, è finalmente pronto per un nuovo gioco della serie, ma se non vedi molto che ci ricordi la vecchia Dark Alliance, è comprensibile. Nella sua prima versione, Tuque ha effettivamente cercato di creare un gioco in cui si vedesse tutto dall’alto come avevano giocato in precedenza, ma quando i Wizards of the Coast si sono resi conto un quarto dopo che si trattava di un progetto con potenziale, hanno voluto aumentare il budget.

Neepart ha detto che hanno iniziato a sperimentare cambiando l’angolazione della telecamera su una terza persona, qualcosa che ha immediatamente dato un’esperienza migliore. Le campagne sono diventate più immediate, è diventato più facile controllare direttamente il tuo personaggio poiché puoi facilmente vedere cosa stava succedendo.

READ  Scoperte di dinosauri in Australia: - - Tra i più grandi dinosauri del mondo

Tuttavia, l’angolazione della telecamera non è l’unica cosa che distingue questo gioco dagli altri giochi di Dark Alliance. La maggior parte delle cose sono in senso stretto, e ciò che rimane è il focus sull’azione, l’unità di un gruppo di guerrieri. La cosa che, a giudicare dal mio tempo con il gioco, è una concentrazione ragionevole.

Il gioco offre una storia scritta in collaborazione con l’autore RA Salvatore, e ci introduce a una banda famosa ai più che erano nel mondo dei più famosi Dungeons & Dragons Forgotten Realms. Al lancio saranno disponibili quattro personaggi giocabili; Il ladro Drizzt Do’Urden, il barbaro Wulfgar, il nano e il carro armato vivo – Bruenor, così come l’arciere Catti-Brie, mentre altri sono in arrivo.

La storia non sembra essere la cosa più importante in questo gioco, ma diventa invece lo sfondo che completa tutte le avventure che puoi vivere da solo o con gli amici. In realtà tutto ricorda un po’ Monster Hunter. Durante la sessione a cui ho partecipato, siamo partiti da una piccola base dove potevamo accedere a un negozio, una fucina e altre strutture, oltre a una mappa del mondo che mostrava le attività disponibili.

Inizialmente, si poteva giocare solo online, ma secondo Neibart, grazie a molti feedback con l’aggiornamento, introdurrà uno schermo diviso. Se tutto va secondo i piani, apparirà durante l’estate.

Quattro ruoli specializzati


Drizzt è senza dubbio il personaggio più famoso dei Forgotten Realms. Foto: Giochi di Tuque

I quattro eroi dell’Alleanza Oscura hanno una serie di assi nella manica unici, e questo risulta essere un gioco che pone una forte enfasi sul contrasto tra i guerrieri. Dovrebbe essere chiaro che ora stai giocando come qualcosa di unico, e questo si riflette in molti modi. Drizzt può strisciare dentro e fuori dall’ombra, Wulfgar ha un enorme martello che può distruggere l’armatura, Bruenor può molestare i nemici e Catti-Brie può fare un grande uso del suo arco.

READ  Metal Gear Creator odia il Director Cut di PlayStation PlayStation

Anche se mi è stato permesso di giocare solo come Bruenor, è chiaro che tutti gli eroi sono in uso. Comune a tutti è il tradizionale focus su due attacchi – forte e debole – ma qui sembra un po’ diverso. Concentrarsi sulle combo è fantastico e ciò che fa il tuo eroe dipende molto dall’ordine del tipo di battaglia in cui ti trovi. Ci sarebbero diverse dozzine di combinazioni per ogni guerriero, ed è una cosa che è venuta davvero bene. La combinazione di entrambi gli attacchi e la durata della pressione dei pulsanti produce risultati diversi, in netto contrasto con molte altre cose sul mercato.

Mi è particolarmente piaciuto il peso degli attacchi di Bruenor. Lancia la sua ascia come un oggetto molto pesante e, tenendo premuto il pulsante, mette tutto il suo corpo in un attacco extra pesante, dove una rapida pressione innesca una risposta simile.

Il livello che abbiamo giocato era il classico giro delle caverne. C’erano trappole e tesori nascosti, uno o due oggetti platform e, naturalmente, un potente rigonfiamento di nemici. L’attrazione principale di questo gong erano i famosi goblin, così come le specie meno conosciute verbig.

Abbiamo giocato il livello due volte, per una buona ragione. Questo gioco offre sei livelli di difficoltà. Gli sviluppatori hanno scelto di creare un gioco di durata ragionevole tra le 15 e le 20 ore con una grande rigiocabilità, qualcosa che sperano di ottenere con gradi di difficoltà che offrono più di un semplice fungo dannoso più grande.


Il Cattie-Brie fa meglio da lontano. Foto: Giochi di Tuque

La prima volta che abbiamo giocato, era al livello più facile. Era come ci si potrebbe aspettare che fosse molto facile per una manciata d’acqua giocare. È stato solo quando siamo saliti al secondo livello che il gioco ha iniziato a mostrare i suoi componenti. Tutto cambia. I nemici erano più astuti e usavano tattiche e attacchi che non usavano in primo luogo. Abbiamo trovato un bottino maggiore e migliore, e non solo la cooperazione era una cosa fantastica, era assolutamente necessaria per sopravvivere. Una differenza così subito percepibile ad un solo livello di difficoltà fa ben sperare per chi vuole una vera sfida.

READ  Qui, i mega giochi mobili di Lenovo si rompono come un ramoscello per 10.000 corone

Nel ruolo di Bruenor, posso provocare i nemici che si sono accalcati intorno a me. Quindi si è sbarazzato dell’influenza della regione, che ha dato forza a tutti gli alleati che erano abbastanza vicini. Wolfgard colpì il martello finché lo scudo non si ruppe, il che rese più facile per Drizzt e Catti-Brie l’attraversamento con le loro armi. Se le cose iniziano ad andare storte, Cattie-Brie può creare un’aura giocosa che rimette le cose in carreggiata.

Dopo un quarto d’ora in cui siamo arrivati ​​alla fine e abbiamo battuto il boss, è il momento di quello che succede sempre dopo una corretta sessione di gioco di ruolo; distribuzione del bottino. Qui, gli sviluppatori hanno scelto di cercare di evitare disaccordi tra i giocatori. Il gioco viene capovolto in modo che una persona raccolga solo le cose che si adattano al suo personaggio, e quindi i conflitti sull’equipaggiamento dovrebbero essere evitati. Forse ancora meglio è la completa assenza di microtransazioni.

conclusione


Bruenor è l’idea del gruppo. Foto: Giochi di Tuque

La nostra sessione di gioco è stata troppo breve per dire qualcosa di parziale su come sarebbe stata l’Alleanza Oscura a lungo termine, ma ha dato un tocco in più. Sembra che Tuque possa aver trovato una formula vincente qui. Hanno creato un ciclo di gioco che funziona davvero per questo tipo di gioco, e si ha una bella sensazione nell’avere avventure in gruppo, proprio come nel gioco di ruolo su cui si basa Dark Alliance. Si sa quanto sia importante la cooperazione per sopravvivere, e poi arriva la motivazione per farlo davvero.

Restano alcune domande. Il gioco è fondamentalmente progettato per ogni giocatore per assumere il ruolo di uno dei quattro eroi, ma uno Deve essere No. Cosa succede se abbiamo due eroi e uno di loro manca? Catti-Brie sarebbe in grado di fare del suo meglio se Wulfgar non fosse in giro per schiacciare il ruggine per lei?

Il tempo lo dirà, ma soprattutto spero che il piccolo assaggio che abbiamo ottenuto si riveli un’esperienza completa. Il livello che abbiamo giocato è stato davvero divertente, specialmente quando ha iniziato a diventare un po’ complicato, come dovrebbe essere.