Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

SNIKTITT: Racconti in aumento – Gamer.no

È stata zitta riguardo alla serie Tales, e va bene. non mi nasconderò E non ho neanche quello l’ho fatto prima, che questa catena ristagnava alquanto violentemente. Questa serie precedente è riuscita a fornire qualcosa Salim era con il bene Racconti di Vesperia Dal 2009. Dopo aver cambiato lo stile della serie, presentando una serie di giochi che possono essere definiti quasi rimproverati. È tutto basato sulla stessa formula, basta con le cose buone qua e là, ma soprattutto era tutto molto, molto Ad esempio. Come in gioco. Simili nel design ai personaggi, per così dire identici nello stile visivo, le storie diventavano sempre più difficili da affrontare.

Le cose possono indicare che dopo un quarto d’ora lo stesso Bandai Namco si rese conto che questo era sufficiente, perché era calmo, come ho detto. Dopo le uscite quasi annuali di Tales of games, sono passati ben cinque anni dal precedente gioco della serie, che è un lungo periodo nel mondo dei giochi.

Tutto ha una ragione


Che questa sia la stessa serie che Bandai Namco ha girato in versioni ad alta frequenza in passato non è facile da vedere quando si fa un viaggio nel mondo di Tales of Arise per la prima volta. Lo stile anime consolidato che è stato lo stesso per un quarto del gioco da quando Tales of Xillia è passato dagli sfondi bloccati alla camma libera è sparito.

Sono finite le aree piatte e sparse che erano un lavoro ingrato da percorrere. Mi allontano e guardo una vista piuttosto sorprendente che fa un ottimo lavoro nel dirmi che questo sarà un gioco molto diverso da quello che sono io da quel limite. È grande e carino e non è affatto nuovo. Sembra costoso ed è abbastanza ovvio che sia un gioco costruito con un budget completamente diverso rispetto a prima.

READ  Ubisoft ha rivelato il nuovo sparatutto di Tom Clancy

Lo stile è praticamente un “anime”, ma poi questo è un gioco di ruolo dal Giappone, e potrebbero esserci dei limiti a quanto possa essere diffuso dalle sue origini prima che una fedele base di fan ti volti le spalle.

La presentazione visiva ha ricevuto un enorme impulso. L’estetica a misura di bambino con grandi occhi e linee pulite è stata gradualmente eliminata e ha iniziato a emergere qualcosa di più adulto. Incontriamo persone delle giuste proporzioni, ricche di dettagli e in netto contrasto con le semplici sagome dei giochi precedenti. D’altra parte, i mostri intorno al gioco sono inconfondibilmente racconti e si distinguono come un contrasto un po’ strano con un gioco che altrimenti opera in uno stile più realistico.

Il mondo stesso è fantasioso, colorato, dettagliato e quasi di qualità. A un certo punto, ho potuto guardare un vasto paesaggio che ancora non sapevo se potevo davvero esplorare, mentre altre città sparavano diagonalmente in aria scogliere coperte di muschio in uno spettacolo terrificante di fantasia. L’intera cosa sembra essere un tentativo abbastanza riuscito di prendere il concept art e portarlo direttamente nel gioco. La beta a cui abbiamo dovuto giocare ha incontrato alcune difficoltà con alcuni pop-up, ma possiamo sperare che sia disponibile al lancio questo autunno.


Stessa cosa, ma nuova

Un elemento fondamentale per noi Quasi Lo stesso di tutti dal primo gioco della serie Tales, è il sistema di combattimento. Ha attraversato molte versioni con molte patch, ma comune a tutte è l’attenzione sulla combinazione dell’uso di attacchi normali e attacchi speciali chiamati Artes. Questo è anche il caso ora, ma sembra completamente diverso durante il breve tempo che ho dovuto testare.

READ  Il nuovo telefono Nokia è in grado di gestire il rumore e se rompi lo schermo ne ottieni uno nuovo

Invece di spingere lo stick analogico in tutte le direzioni per cambiare il tipo di Arte che scatti, ora puoi salvarlo sui tuoi pulsanti e il tutto funziona come un sano gioco d’azione. Ottieni sei attacchi Arte con te in combattimento, tre per il combattimento a terra e tre quando stai saltando in aria, e il tutto appare più veloce e non ultimo un taglio più coinvolgente. Ti trovi in ​​una piccola arena circolare quando incontri i nemici, ma hai più libertà di muoverti intorno ai nemici e schivare gli attacchi.

Neanche tu sei solo. C’erano fino a sei guerrieri al seguito. Puoi scegliere quale di loro vuoi controllare e quattro di loro sono attivi in ​​battaglia. I restanti due sono ancora disponibili per alcuni attacchi speciali che diventano disponibili quando hai un denga nemico abbastanza bene, o possono essere scambiati nel mazzo attivo se lo desideri.

Una delle cose che apprezzo dei diversi personaggi è che hanno un aspetto completamente diverso e offrono una buona varietà. Hanno armi e stili di combattimento diversi, il che è qualcosa che dà una nuova esperienza quando cambi il personaggio.

conclusione


Ovviamente una versione di prova di circa 40 minuti non è sufficiente per creare facilmente un’immagine solida di un gioco che probabilmente durerà 40-50 ore. Basti dire, tuttavia, che questo è un drastico cambio di ritmo per la serie, senza entrare completamente in acque pericolose e pericolose. Certo, il DNA della serie è lì, che sia nelle campagne o nel mondo in cui stai camminando, ma è un gioco che cerca di entrare un po’ più in là dello stretto stallo che ha incontrato Victory.

READ  Ora che la Cina è atterrata su Marte, qual è il prossimo passo della missione?

Sembra fantastico e offre uno stile visivo che non viene mostrato bene attraverso video o schermate, ma mi ha sorpreso positivamente. Il sistema di combattimento sembra più attraente di quanto non sia da molto tempo, e sarà interessante vedere come si evolve man mano che costruisci personaggi e li equipaggia con nuove attrezzature.

Forse la musica forte di Motoi Sakuraba è l’unica cosa vecchia al cento per cento, e lì possiamo anche avere un po’ di nuova vita, ma in generale tutto questo è molto buono. Non solo per i fan della serie, ma per chiunque ami i giochi di ruolo giapponesi. Ora resta da vedere se gli sviluppatori insieme riusciranno a inventare una buona storia che valga la pena per l’intera avventura.