Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Società svedesi in via di acquisizione – E24

Le società immobiliari svedesi hanno aperto gli occhi al settore immobiliare norvegese. Gli esperti vedono tre ragioni per cui le società norvegesi sono candidati interessanti per l’acquisizione.

Entra e Solon Eiendom sono tra le società immobiliari norvegesi che hanno ospitato corteggiatori svedesi negli ultimi sei mesi. Potrebbe essercene di più.

Berit Roald / NTB

Pubblicato: Pubblicato:

Alcune delle più grandi transazioni immobiliari avvenute quest’anno nella regione nordica si sono svolte in Norvegia.

All’inizio di questo mese, la svedese Balder ha acquisito basi di acquisizione Hitecvision per il settore petrolifero e offshore per 9 miliardi di NOK. All’inizio di quest’anno, tre compagnie svedesi si sono lanciate nella battaglia norvegese di Intra. Sebbene il gigante immobiliare norvegese sia ancora una società separata, ora ha diverse società immobiliari svedesi sul lato della proprietà.

Giovedì è avvenuta un’altra acquisizione e le FFS svedesi vogliono diventare il più grande proprietario della norvegese Solon Eiendom e quotare la società in Svezia.

Ora ci sono molte società svedesi che hanno investito nel mercato immobiliare norvegese e ultimamente ci sono stati molti grandi affari. Questo non è inaspettato e pensiamo che continuerà, afferma Mikael Soderlund, Head of Analytics e Partner di Pangea Property Partners.

Pangea è una società di consulenza immobiliare svedese-norvegese indipendente che segue da vicino il mercato delle transazioni.

Le grandi transazioni immobiliari nel mercato norvegese sono principalmente immobili commerciali e progetti di sviluppo immobiliare e spesso non si applicano al mercato immobiliare privato.

Continua a leggere per E24 +

Prospettive immobiliari brillanti – Il ministero degli interni crea incertezza

Grande libertà

Le società immobiliari tipicamente svedesi che hanno annusato un odore nel mercato norvegese negli ultimi sei mesi, come Balder, SBB e Castellum, sono quotate con valori di mercato di miliardi di corone.

Vogliono crescere e gli immobili in Svezia sono molto costosi da acquistare. C’è molta concorrenza. Quando sei grande come queste società, spesso acquistano in intere società immobiliari, dice Söderland.

Le acquisizioni non erano solo in Norvegia. Pangea stima che circa un quarto degli investimenti effettuati dalle società immobiliari svedesi siano all’estero. Poiché le società immobiliari svedesi sono così grandi, spesso ottengono ottime condizioni nel mercato obbligazionario.

Mikael Söderlundh è responsabile dell’analisi e partner di Pangea Property Partners, una società svedese-norvegese che fornisce consulenza immobiliare.

Pangea Property Partners

C’è anche una grande differenza nelle borse di Svezia e Norvegia. La borsa svedese è più grande della borsa valori norvegese in generale e del settore immobiliare in particolare. Le società immobiliari svedesi negoziano con un premio di oltre il 30%, mentre la Borsa norvegese gode di uno sconto sulle società immobiliari di circa il 20%, afferma Söderlund.

L’investimento delle FFS in Solon Eiendom significa anche che Solon sarà quotata al Nasdaq First North Growth Market, in linea con Euronext Growth in Svezia. Le società lo hanno giustificato con la motivazione che ciò avrebbe dato a Solon un migliore accesso ai mercati dei capitali e una base di investitori più forte.

Alla Borsa di Oslo troviamo solo poche società immobiliari, di cui Entra è la più grande. Ma la Svezia ha più di 30 anni e molti di loro sono molto più vecchi dei norvegesi.

La Svezia è la più grande borsa valori quando si tratta di società immobiliari quotate. Se sei sulla borsa svedese, otterrai una copertura analitica più semplice, quando sarai migliore a livello internazionale, puoi entrare negli indici e puoi anche ottenere denaro più economico, dice Söderlund.

Bassi tassi di interesse, pari corona

Söderlunde spiega che ci sono anche ragioni per cui gli svedesi sono venuti in Norvegia in particolare l’anno scorso.

  • Quando la Norges Bank ha ridotto i tassi di interesse a zero all’inizio della pandemia Corona, i tassi di interesse in Norvegia e Svezia sono diventati più uguali di prima. Il tasso di interesse primario in Svezia è stato zero o addirittura negativo per molti anni, mentre il tasso di interesse norvegese è stato molto più alto.
  • Inoltre, la corona norvegese e svedese sono state più vicine nell’ultimo anno di quanto non lo siano state.
  • Il mercato immobiliare norvegese ha guadagnato una maggiore liquidità ed è più aperto agli investitori stranieri.

Questi fattori hanno reso gli investimenti svedesi nel settore immobiliare norvegese più attraenti, secondo Söderlunde.

Le società immobiliari svedesi stanno ora cercando di acquistare. Sono grandi e vogliono invecchiare e spesso pagano per il meglio.

Pensa anche che non sembra che finisca con il primo.

L’integrazione continuerà nei paesi nordici. In precedenza, le società norvegesi possedevano proprietà norvegesi e le società svedesi possedevano proprietà svedesi. Questo sta cambiando ora e continuerà ad andare avanti. Esistono significative economie di scala nel settore immobiliare. È bello essere grandi in borsa, ci sono vantaggi nella gestione e si ottengono buoni tassi di interesse sull’emissione di obbligazioni. Quindi, la tendenza che abbiamo visto continuerà, dice.

READ  Marca: il Liverpool ha preso di mira il giocatore più offensivo del mondo