Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Sospetti estradati in Norvegia dopo la sparatoria di Oslo – NRK Norvegia – Panoramica delle notizie da diverse parti del paese

Il difensore Ole Peter Trevland lo ha confermato a NRK. La decisione è stata presa durante un’udienza questa mattina a Milano, in Italia.

– Il tribunale ha ora deciso e stabilito che dovrebbe essere estradato in Norvegia con il suo consenso. Ora tocca alla polizia norvegese farlo, dice a NRK poco prima delle 12.00.

L’avvocato Usama Ahmed difende l’altro imputato.

– Da parte nostra, è meglio chiarire che saranno deportati. Ora speriamo che il processo sia veloce e che siano in Norvegia nei prossimi giorni, dice Ahmad.

Il procuratore di polizia Christian Hadlow afferma che NRK non è stata informata della sentenza dalla legge italiana. Al momento non si sa quando i due torneranno in Norvegia.

Nessuna guardia di sicurezza norvegese era presente durante l’incontro e nessuno degli imputati ha preso posizione sulla questione della colpevolezza dopo la sparatoria.

Treveland dice a NRK che spera di parlare con il suo cliente oggi.

– L’avvocato difensore dice che il tribunale ha dato il permesso di parlare al telefono più tardi oggi.

Ahmed dice che il suo cliente non conosce ancora i dettagli delle accuse contro di lui.

– Non sono in contatto diretto con lui da venerdì. Nessuna accusa è stata ancora mossa contro di lui e non abbiamo preso alcuna decisione in merito. Dice che non lo faremo finché non sarà in Norvegia.

Sparatoria in strada aperta

Due uomini tra i 30 ei 40 anni sono stati accusati di tentato omicidio dopo essere stati uccisi a colpi d’arma da fuoco fuori da una discoteca nel centro di Oslo.

Gli uomini, di età compresa tra i 20 anni, erano associati all’MC Club Chattara e le vittime erano i leader di una banda criminale chiamata Young Guns.

READ  Greci non pagati Avvocato italiano - NRK Norvegia - Panoramica delle notizie da varie parti del Paese

La causa dell’incidente non è ancora nota, ma la polizia afferma che c’è stato un conflitto di lunga data tra i due gruppi.

È stato registrato anche un caso di furto

NRK si è rivolta alla sentenza del tribunale italiano.

Dice che il mandato d’arresto si basa su quattro capi d’accusa di tentato omicidio, porto illegale e possesso di armi da fuoco e rapina a mano armata presumibilmente commessi nel dicembre 2022.

– Sono inclusi a causa della politica speciale, e non dei casi che abbiamo ora, dice il procuratore di polizia Hadlow a NRK.

Il procuratore di polizia Christian Hadlow

Foto: Ole Berg-Rusten / NTP

Il difensore Trevland dice a NRK che non ha ancora ricevuto alcuna informazione dalla polizia.

L'avvocato Ole Peter Treveland

L’avvocato Ole Peter Treveland

Foto: Heiko Jung / NTP

Usama Ahmad ha detto che tutti i conti nel mandato sono stati addebitati al suo cliente. Non ha potuto divulgare alcuna informazione sull’incidente di dicembre.

– Non ho parlato con il mio cliente dell’incidente, non è una priorità neanche per noi. La nostra priorità è l’accusa di tentato omicidio. Scopriremo se ha intenzione di spiegarsi e come si sta avvicinando a una possibile pena detentiva.

Scappa dal paese

Gli uomini, ventenni, sono fuggiti dal paese dopo la sparatoria nella notte del 15 gennaio. Il volo ha attraversato Svezia, Danimarca e Germania prima del loro arrivo Alla fine è stato arrestato dalla polizia italiana in un hotel a Milano, in Italia.

– Entrambi gli imputati sono stati arrestati a Milano sulla base di indagini approfondite e collaborazione con Kripos. “Abbiamo indicazioni che sono stati fuori dal paese per alcuni giorni e ciò non è stato verificato”, ha detto la scorsa settimana il procuratore di polizia Christian Hadlow.

Prima dell’arresto, la polizia è uscita e ha chiamato uno degli imputati con una fotografia scattata nel centro di Oslo prima della sparatoria.

La polizia afferma di avere una buona padronanza del corso degli eventi che hanno portato alla sparatoria, ma ci sono ancora domande senza risposta. Gli imputati saranno interrogati dalla polizia al loro ritorno in Norvegia.

L’avvocato della polizia Hadlow dice che c’è stato un conflitto di lunga data tra i giovani pistoleri e Chattara.

– Non sappiamo ora se questo è il motivo di questo incidente, ha detto alla conferenza stampa tenutasi la scorsa settimana.