sabato, Giugno 22, 2024

– Speriamo di non avere sorprese negative – E24

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

La prossima settimana porterà con sé una corsa agli utili, una revisione del bilancio nazionale e i dati sul PIL norvegese.

Pubblicato: Pubblicato:

Ma è soprattutto l’aumento dei prezzi americani ad essere messo in luce da Marius Gunsholt Hof, capo economista della Handelsbanken.

– Sarà un grande evento globale, dice a E24.

A marzo l’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti è salito al 3,5%. Secondo un sondaggio di Bloomberg, gli economisti ora si aspettano un leggero calo al 3,4% per aprile.

Continua a leggere E24+

Pertanto, il tasso di interesse potrebbe essere aumentato

Bisogno di conferma

– Negli ultimi tempi le cose sono andate un po’ nella direzione sbagliata e la crescita dei prezzi si è dimostrata nuovamente più forte. L’inflazione core dovrebbe scendere al 3,6% e i dati di mercoledì costituiranno un’importante conferma che lo sviluppo si sta muovendo nella giusta direzione, dice Hof.

L’inflazione core, che ignora i prezzi dei prodotti alimentari e dell’energia, è stata del 3,8% a marzo.

– La crescita mensile non è ancora compatibile con esso Obiettivo di inflazione Obiettivo di inflazione La banca centrale statunitense, la Federal Reserve, mira a mantenere l’inflazione dei prezzi al 2% nel tempocol tempo. Ma se i numeri dovessero rivelarsi all’incirca come previsto, si potrebbe ancora prevedere un taglio dei tassi di interesse statunitensi a settembre.

Ora, secondo il rapporto, c’è poco più del 48% di possibilità che i tassi di interesse vengano tagliati a settembre Strumento FedWatch ECM.

Se i dati sull’inflazione di mercoledì andassero nella direzione opposta, potrebbero esserci dubbi sul potenziale taglio, dice Hof.

– Speriamo di non avere sorprese negative. Ma nel clima attuale, i dati chiave statunitensi hanno un’influenza quasi maggiore sulle aspettative sui tassi di interesse qui in patria rispetto ai dati norvegesi.

READ  In attesa del primo calo dei prezzi delle case dell'anno a giugno

Hof e altri economisti sottolineano da tempo che i tagli dei tassi di interesse all’estero, soprattutto negli Stati Uniti, sono assolutamente cruciali quando la Norges Bank può iniziare a tagliare i tassi di interesse.

– Ho preso nota

Martedì il ministro delle Finanze Trygve Slagsvold Vidum (SP) presenterà la proposta del governo per la revisione del bilancio nazionale per il 2024. La giornata inizierà effettivamente alle 8 del mattino, quando ci sarà un comunicato stampa con i dati chiave.

– Dal nostro punto di vista, ci concentreremo sull’importanza di questo per la Norges Bank, e poi vedremo se l’uso del denaro petrolifero sarà più espansivo di quello che la banca centrale ha incluso nelle sue previsioni, dice Hof.

Pensa che ci voglia molto.

– La Banca di Norvegia ha già preso in considerazione l’elevato utilizzo di denaro derivante dal petrolio, quindi penso che sia necessario qualcosa affinché questo bilancio venga visto come più espansivo.

Leggi anche

No alla tassa sul petrolio in dollari: – La corona potrebbe perdere la sua importanza

Il capo economista ritiene che ci siano altre circostanze che potrebbero ritardare il taglio dei tassi di interesse della Norvegia.

Le cose importanti qui sono la crescita dei salari, i prezzi, le condizioni internazionali e il tasso di cambio della corona. “Non credo che il budget avrà un ruolo decisivo”, afferma Hoff.

I documenti di bilancio vengono pubblicati alle 10.45 e un quarto d’ora dopo è tutto pronto per la conferenza stampa.

Secondo la tradizione ci sono già state alcune fughe di notizie. Il governo Sture ha annunciato, tra le altre cose, che aumenterà il bilancio della difesa di sette miliardi di corone norvegesi, Date più soldi alla polizia E aumentare gli aiuti all’Ucraina.

– Potrebbe rinviare il taglio del tasso di interesse

Giovedì è stato preparato il terreno per i dati sul PIL norvegese di marzo e per l’indagine previsionale del secondo trimestre della Norges Bank.

READ  Bank of America prevede un arresto completo dell'aumento delle azioni

Quest’ultimo si svolge quattro volte l’anno e misura ciò che economisti, partiti del mondo del lavoro, imprenditori e famiglie pensano riguardo, tra l’altro, all’andamento dei salari, dei prezzi e dell’occupazione.

Hof si aspetta che vengano evidenziati i bassi rischi al ribasso nell’economia norvegese.

– Sarà particolarmente interessante seguire le aspettative di prezzo e salario che entrambe le parti si aspettano nella vita lavorativa. Secondo lui, se continuano a rimanere su livelli elevati, ciò potrebbe aiutare a ritardare un taglio dei tassi.

Secondo il capo economista non c’è dubbio che l’elevata crescita salariale in Norvegia contribuisce all’aumento dei prezzi.

– Se ora vedete che i soggetti della vita lavorativa hanno grandi aspettative per il prossimo anno, la Norges Bank dovrebbe tenerne conto nelle sue previsioni.

Per quanto riguarda i numeri del PIL, nel primo trimestre si prevede una crescita dello 0,2%.

– Non è una crescita forte, ma è leggermente inferiore alla norma e rappresenta una nuova conferma di qualcosa già noto. Ciò significa che non c’è motivo di tagliare i tassi di interesse e che la Norges Bank ha l’opportunità di ritirarsi, afferma il suo capo economista.

Settimana del salmone a Borsen

A Oslo Børs, la stagione dei risultati inizierà la prossima settimana e diverse aziende produttrici di salmone sono tra quelle al collasso.

Il primo è il colosso Salmar, che martedì farà i numeri.

Continua a leggere E24+

Il gigante del salmone potrebbe essere sorpreso: – Penso che si stiano allungando un po’

L’azienda ha dovuto affrontare sfide legate allo standard delle perle, che ha ridotto la percentuale dei pesci migliori che ottengono i prezzi più alti. Nel frattempo Salmar ha già annunciato che il volume di macellazione nel primo trimestre è stato superiore al previsto.

READ  Fisker Ocean e proprietari norvegesi - Tom (75) sull'acquisto disastroso:

Le aziende agricole Lerøy, Austevoll e Grieg Seafood annunceranno i loro risultati mercoledì e giovedì.

Inoltre, nel corso della prossima settimana saranno pubblicati i risultati di numerose altre società, tra cui la compagnia aerea Norse, Solstad Offshore e DOF Group.

More articles

Latest article