Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Therese e Sebastian Hellesoy sono madre, figlio e soci in affari

Therese e Sebastian Hellesoy sono madre, figlio e soci in affari

Sebastian Helisøy (16) è stato dentro e fuori dal palco per metà della sua vita. All'età di otto anni si unì a una boy band e all'età di 12 anni iniziò la sua carriera da solista come rapper. La musica è stata importante fin da quando era molto giovane.

«Cantavo sempre, anche quando non potevo parlare», racconta Sébastien Levestnett, che ha incontrato lui e sua madre Thérèse a casa a Rong un pomeriggio di marzo.

Al momento si tratta principalmente di rap, ma il sedicenne non è estraneo alla sperimentazione di altri generi. Quando il decimo anno della Øygarden Middle School ha eseguito il musical “Brylkrem” a febbraio, ha interpretato il ruolo principale maschile.

-Non sono limitato a un genere. Ciò che succede, succede, dice Sebastian.

Venerdì di questa settimana ha pubblicato la nuova canzone “HA'SJE MYE TID”. Il giovane rapper dice che la canzone parla delle persone che devono ritrovare se stesse, perché non hanno molto tempo. Descrive il suo paesaggio sonoro come vario ed esuberante.

“La maggior parte della mia musica è felice, poi c'è qualcosa di più serio”, dice Sebastian.

Le sue canzoni mirano ad attrarre un vasto pubblico. Bambini, adolescenti e adulti dovrebbero tutti essere in grado di identificarsi con le canzoni di Sebastian.

– Non ce l'ho”Città amica“-canzoni, ma non ho nemmeno le canzoni hard dei gangster”, dice il musicista.

Dal musical “Brylcreem” all'inizio di quest'anno. Sebastian (che indossa una giacca rossa e bianca) e Matilda Huggins cantano “You're the One I Want”.
immagine: Hilde Olsen Alvik (archivio)

Da madre a dirigente

Quando Sebastian ha deciso di diventare un rapper, improvvisamente c'era molto lavoro da fare. Il suo nome era già ben noto in alcuni ambienti, ma non che il lavoro di recitazione sarebbe arrivato da solo. Aveva bisogno di un manager, di un uomo d'affari, e quel lavoro spettava niente meno che a Madre Thérèse Hellisøy.

– In un certo senso sono responsabile delle prenotazioni. “Cerco di procurargli degli incarichi”, dice Therese.

– Prima non ero un fan della musica rap, ma ora lo sono! “Onestamente devo dirlo”, dice.

Ben presto si rese conto che questo era ciò che suo figlio voleva fare, ma Teresa aveva ancora paura che suo figlio finisse nell'ambiente sbagliato. Per lui era importante avere un adulto responsabile nella squadra.

Se Sebastian non la avesse voluta nella squadra, avrebbe dovuto aspettare.

– Ho detto che una persona non ha il diritto di pubblicare musica o di stare sul palco, dice Therese.

Quando non è impegnata con i suoi compiti amministrativi, Therese lavora come supplente, ma ammette che il lavoro amministrativo occupa molto spazio nei giorni feriali.

Sebastian Helisøy ha trasformato sua madre e il suo manager in fan del rap.
immagine: Vettel Mikkelsen

Piccolo all'inizio

All'inizio Sebastian pensava che fosse un po' imbarazzante per sua madre fare la manager, ma pensava che così avesse avuto l'opportunità di esibirsi sul palco e fare ciò che amava. Altrimenti non gli sarebbe stato permesso di farlo.

– Clint deve esserlo, altrimenti dovrebbe aspettare fino ai 18 anni, dice Therese.

– Così l'ho accettato, e poi è stato divertente, dice il figlio.

Ai concerti e ad altri eventi, alla madre del regista, Thérèse, è stato chiesto di vestirsi in modo anonimo e di non farsi notare.

-Di solito le chiedo di stare molto indietro, a dire il vero. Ma adesso è meno così, dice Sebastian.

Tuttavia, gradualmente, per Sebastian divenne meno imbarazzante avere sua madre come manager. Nel novembre dello scorso anno, ha preso l'iniziativa di farsi fare lo stesso tatuaggio a entrambi.

-Ci divertiamo moltissimo come squadra. La musica è sempre stata il nostro interesse”, afferma Therese.

A novembre, Sebastian ha preso l'iniziativa di far tatuare lui e sua madre abbinati.
immagine: Vettel Mikkelsen

La “madre creatrice” laboriosa.

In qualità di regista, Therese risponde alle e-mail, ottiene lavori di recitazione e crea reti nel settore. Parla della buona volontà e del sostegno della comunità rap di Bergen.

– La gente potrebbe aver pensato che questa madre stesse cercando di aiutare suo figlio. “Ho la sensazione che abbiano smesso di parlare di me per un po' e abbiano iniziato a sostenermi”, dice Therese.

Attraverso i suoi contatti nel settore, ha imparato quando dovrebbero essere pubblicate le canzoni, come dovrebbero essere pubblicate e come promuoversi sui social media. Non ha esitato a dare molti buoni consigli a suo figlio.

“Mi ha visto come una persona esigente, ovviamente”, ride Therese.

La capacità di darsi da fare torna utile con la mamma-manager, la “mammager”, il cui compito è, tra le altre cose, restare in contatto con la rete dell’industria musicale e con i potenziali datori di lavoro.

-Osa fare il prepotente, non è una cosa su cui aveva torto, dovremmo poterlo dire. “Non mi interessa troppo quello che la gente pensa di me”, dice Therese.

Questa settimana gli studenti saranno sul palco del musical “Brylcreem”.

Stian e Sebastian sono nella playlist di Urørt

Janet era una manager di celebrità a Oslo. Ora lavora con il Corpo a Bergen

– È divertente che la gente voglia sentire quello che ho da dire

READ  Conferma la nuova stagione di "Shadow and Bone" - VG